Elezioni federali tedesche del 1881

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Elezioni federali tedesche del 1881
Stato Germania Germania
Data 27 ottobre 1881
Legislatura V Reichstag
Affluenza 56,3 %
Partito Zentrum DFP DKP
Voti 1.183.000
23,2 %
649.000
12,7 %
831.000
16,3 %
Seggi
100 / 397
60 / 397
50 / 397
Differenza % Green Arrow Up.svg 0,1 Green Arrow Up.svg 6,0 Green Arrow Up.svg 3,5
Differenza seggi Green Arrow Up.svg 6 Green Arrow Up.svg 34 Red Arrow Down.svg 9
Cancelliere
Otto von Bismarck
Left arrow.svg 1878 1884 Right arrow.svg

L'elezione del Reichstag del 1881 diede avvio al V Reichstag e si svolsero il 27 ottobre 1881. L'affluenza alle urne fu del 56,3%. La campagna elettorale fu accentrata sulla politica fiscale e, come nelle precedenti elezioni, sulle controversie della politica doganale protezionistica.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima volta il Zentrum divenne il primo partito in parlamento, ma le formazioni social-liberali riuscirono ad ottenere i maggiori vantaggi dal crollo nazional-liberale. In particolare l'Unione Liberale, movimento alla sua prima elezione, in quanto nato nel 1880 dalla scissione dell'ala sinistra del NLP, ottenne 46 seggi.

In generale queste elezioni furono una sconfitta per il cancelliere uscente, Bismarck, che non poté governare con una maggioranza solida, composta da DKP, DRP, NLP, ma avrebbe dovuto reggere l'esecutivo con maggioranze mutevoli.

Nonostante i notevoli ostacoli causati dalle leggi anti-socialiste, il SAPD riuscì a conquistare 12 distretti elettorali, mentre i regionalisti, sia polacchi che danesi, ottennero più seggi a causa della debolezza dei conservatori e dei nazional liberali. Al riguardo va evidenziato che per la prima ed unica volta in un'elezione parlamentare, un candidato danese - Gustav Johannsen - vinse l'elezione nello Schleswig-Holstein 2 (Apenrade, Flensburg).

Orientamento politico Partiti Voti Seggi[1]
in Milioni % Dif. 1878 Seggi % Differenza 1878
Conservatori Partito Conservatore Tedesco (DKP) 0,831 16,3 % +3,5 % 50 12,6 %   −9
Partito del Reich tedesco (DRP) 0,379   7,4 % −6,1 % 28  7,1 % −29
Liberali Destra- Partito Nazionale Liberale (NLP) 0,747 14,7 % −10,5 % 47 11,8 % −52
moderati Unione Liberale (LV) 0,429   8,4 % +8,1 % 46 11,6 % +46
Sinistra- Partito del Progresso Tedesco (DFP) 0,649 12,7 % +6,0 % 601) 15,1 % +34
Partito Popolare Tedesco (DtVP) 0,103   2,0 % +0,9 %   9  2,3 %   +6
Cattolici Partito di Centro Tedesco (Zentrum) 1,183 23,2 % +0,1 % 100 25,2 %   +6
Socialisti Partito Socialista dei Lavoratori Tedeschi (SAPD) 0,312   6,1 % −1,5 % 121)  3,0 %   +3
Partiti regionali,

minoranze

Partito Tedesco di Hannover (DHP) 0,087   1,7 % −0,8 % 10  2,5 %   ±0
Polacchi 0,195   3,8 % +0,2 % 18  4,5 %   +4
Danesi 0,014   0,3 % ±0,0 %   2  0,5 %   +1
Alsaziani e Loreni 0,153   3,0 % -0,1 % 15  3,8 %   ±0
Altri 0,015   0,3 % ±0,0 % - - −10
Totale 5,097  100 % 397 100 %

1)Il socialdemocratico Wilhelm Liebknecht fu eletto sia a Offenbach che a Magonza ed accettato il mandato a Offenbach. Il candidato liberale Adolph Phillips vinse la successiva elezione suppletiva nel collegio elettorale di Magonza contro il candidato socialdemocratico August Bebel. I risultati dell'elezione suppletiva sono stati presi in considerazione nella ripartizione dei seggi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kaiserliches Statistisches Amt (a cura di), Monatshefte zur Statistik des Deutschen Reiches, Jahrgang 1882, Heft 3, Berlin, Puttkammer & Mühlbrecht, 1882.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]