Derio Olivero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Derio Olivero
vescovo della Chiesa cattolica
Coat of arms of Derio Olivero.svg
Quid quaeritis
 
TitoloPinerolo
Incarichi attualiVescovo di Pinerolo (dal 2017)
 
Nato17 marzo 1961 (59 anni) a Cuneo
Ordinato presbitero12 settembre 1987
Nominato vescovo7 luglio 2017 da papa Francesco
Consacrato vescovo8 ottobre 2017 dall'arcivescovo Cesare Nosiglia
 

Derio Olivero (Cuneo, 17 marzo 1961) è un vescovo cattolico italiano, dal 7 luglio 2017 vescovo di Pinerolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Roata Chiusani, frazione di Centallo, è nato il 17 marzo 1961 a Cuneo, sede dell'omonima diocesi.[1]

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Ha conseguito la licenza in teologia pastorale presso la Pontificia Università Lateranense di Roma.[2]

Il 12 settembre 1987 è stato ordinato sacerdote per la diocesi di Fossano.

Ha svolto incarichi pastorali di viceparroco, di rettore del Seminario vescovile di Fossano, di docente di Teologia pastorale presso lo Studio Teologico Interdiocesano di Fossano, di parroco, oltre che di responsabile di diversi uffici pastorali nella sua diocesi (pastorale vocazionale, per la cultura; incaricato diocesano per la pastorale giovanile e del turismo).

Nel 2012 è stato nominato vicario generale della diocesi dal vescovo Giuseppe Cavallotto e, nel 2015, è stato confermato nell'incarico dal suo successore Piero Delbosco.[2]

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 luglio 2017 papa Francesco lo ha nominato vescovo di Pinerolo. Ha ricevuto l'ordinazione episcopale l'8 ottobre nella cattedrale di Fossano dall'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, coconsacranti i vescovi Piero Delbosco, vescovo di Cuneo e di Fossano, e Pier Giorgio Debernardi, suo predecessore a Pinerolo; ha preso possesso della diocesi il successivo 15 ottobre.

Durante la pandemia del 2020 è stato colpito dal virus, rimanendo per giorni in pericolo di vita. Dall'esperienza ha tratto il libro Verrà la vita ed avrà i suoi occhi, scritto con Alberto Chiara, e la raccolta collettanea di riflessioni Non è una parentesi.[3][4][5]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Una speranza sempre. Lettere alle famiglie, articoli da Camminare insieme, Fossano, Esperienze, 2012.
  • Riprendiamoci la vita. Il corpo, la felicità, la lotta, le relazioni, Cantalupa, Effatà, 2014, ISBN 978-88-6929-000-8.
  • Caravaggio. La luce e il genio. Edizione speciale de «La Fedeltà» in occasione della "Mostra impossibile" (Fossano, 10 marzo - 2 luglio 2017), a cura di don Derio Olivero, Lidia Mana, Ravera Paolo, Roberto Bianco, Costanza Bono e Ivana Borsotto, Fossano, La Fedeltà, 2016.
  • Sorpresi dalla bellezza. Arte e vita, con Davide Dutto, Cuneo, BB Europa, 2016.
  • Un sogno per camminare, Fossano, Esperienze, 2017, ISBN 88-8102-171-4.
  • Il sogno di Leonardo. Edizione speciale de «La Fedeltà» in occasione della mostra: "Leonardo. Opera Omnia" (Fossano, 21 settembre 2018-13 gennaio 2019), con don Pierangelo Chiaramello et al., Fossano, La Fedeltà, 2018.
  • Vuoi un caffè? Lettera del vescovo Derio Olivero 2019-2020, Grafica e stampa Vita, 2019.
  • Il gusto della vita. La bellezza, il desiderio, il tempo, la festa, i sensi, Cantalupa, Effatà, 2019, ISBN 978-88-6929-462-4.
  • "Verrà la vita ed avrà i suoi occhi". Da una drammatica esperienza di contagio, un formidabile sguardo sul futuro, con Alberto Chiara, prefazione di Matteo Zuppi, Cinisello Balsamo, Edizioni San Paolo, 2020, ISBN 978-88-922-2276-2.
  • Non è una parentesi. Una rete di complici per assetati di novità, (a cura di), Cantalupa, Effatà, 2020, ISBN 978-88-6929-588-1.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Volpe, Derio Olivero nuovo vescovo di Pinerolo. Finora è stato vicario generale della diocesi di Fossano, in L'Unione Monregalese. Settimanale cattolico di informazione, notizie ed opinioni di Mondovì, 7 luglio 2017. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  2. ^ a b Rinunce e nomine: Rinuncia del Vescovo di Pinerolo (Italia) e nomina del successore, in Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 26 dicembre 2017. URL consultato il 26 dicembre 2017.
  3. ^ Giovanni Ferrò, Monsignor Derio Olivero: «Davanti alla morte ho capito cosa conta davvero», in Famiglia Cristiana, 18 giugno 2020. URL consultato il 25 agosto 2020.
  4. ^ SOUL Testimoni – Mons. Derio Olivero e Mons. Calogero Peri, su TV2000, 24 maggio 2020. URL consultato il 25 agosto 2020.
  5. ^ Simone Baroncia, Il Vescovo Derio Olivero racconta l'esperienza di malato Covid. Il prelato di Pinerolo è stato colpito dal coronavirus nei mesi scorsi e ha lottato tra la vita e la morte, su Acistampa, 2 luglio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Pinerolo Successore BishopCoA PioM.svg
Pier Giorgio Debernardi dal 7 luglio 2017 in carica