David Hedison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albert David Hedison jr.

Albert David Hedison jr. (Providence, 20 maggio 1927) è un attore statunitense.

Ha interpretato più di 150 personaggi cinematografici, televisivi e teatrali. Dal 1950 al 1959 fu meglio conosciuto come Al Hedison. Quando debuttò nella serie televisiva Five Fingers, su suggerimento della NBC l'attore iniziò a utilizzare il suo secondo nome di battesimo, diventando celebre come David Hedison.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Hedison decise di diventare un attore dopo che vide Tyrone Power nel film Sangue e arena. Cominciò la sua carriera recitando con i Sock and Buskin Players alla Brown University, prima di trasferirsi a New York per studiare con Sanford Meisner e Martha Graham al Neighborhood Playhouse e con Lee Strasberg all'Actors Studio.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Il suo primo impegno sul palcoscenico di New York fu in una produzione off-Broadway, Un mese in campagna, diretto da Sir Michael Redgrave e con protagonista Uta Hagen. Hedison vinse un Theater World Award per la sua performance in un ruolo drammatico. In seguito, recitò con Anita Gillette nel Capitolo secondo di Neil Simon ed apparve nella West Coast première di Forty Deuce. Fu partner di Elizabeth Ashley in Come into My Parlour e recitò anche per Bernard Slade in Return Engagements. Hedison apparve anche in Alone Together, al Cape Playhouse nel 1998, con Anita Gillette. Fu protagonista alla New York City première in First Love, con Lois Nettleton. Ritornò al Cape Playhouse per apparire in Tale of the Allergist's Wife (2002) e la sua più recente apparizione teatrale fu al Monmouth University's Pollak Theatre, in Lettere d'amore, con Nancy Dussault.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il suo ruolo teatrale in A Month in the Country, Hedison firmò un contratto cinematografico con la 20th Century Fox, debuttando sul grande schermo nel film bellico Duello nell'Atlantico, con protagonista Robert Mitchum. In seguito recitò nell'horror L'esperimento del dottor K (1958), selezionato come uno dei "The Sci-Fi 100" in Entertainment Weekly, ovvero uno dei più grandi film del genere di fantascienza.

I suoi altri film includono Son of Robin Hood, Avventura d'amore e di guerra, Mondo perduto di Irwin Allen, La più grande storia mai raccontata, Attacco: piattaforma Jennifer, con Roger Moore, la mini-serie DC, 2012 - L'avvento del male e Spectres. Fu anche memorabile nel ruolo dell'alleato di James Bond, Felix Leiter, in due film su James Bond, Agente 007 - Vivi e lascia morire e 007 - Vendetta privata.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Hedison è stata essenzialmente televisiva. Nel 1961, fu protagonista, con Geraldine Brooks in un episodio di Bus Stop, dell'ABC, con Marilyn Maxwell. Hedison fu chiamato per il ruolo di agente di spionaggio che viaggiò il mondo come un talent scout di Hollywood, nel 16º episodio della serie Five Fingers. Seguì un ruolo come protagonista, il capitano Lee Crane, nella versione televisiva dell'ABC Viaggio in fondo al mare, di Irwin Allen, con Richard Basehart, che andò in onda per quattro anni. Hedison ebbe anche un ruolo semi-regolare ne I Colby.

Le sue principali apparizioni nelle serie televisive includono: Il Santo (con Roger Moore), Love Boat, Fantasilandia, Bob Newhart Show, Charlie's Angels, A-Team, Supercar, La signora in giallo, Wonder Woman e molte altre.

Hedison interpretò anche il ruolo di Spencer Harrison nella telenovela americana Destini, dal 1991 al 1996. Nel 2004 lavorò in Febbre d'amore, nel ruolo di Arthur Hendricks.

Il suo più recente ruolo è nel film The Reality Trap (2005).

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Hedison si sposò il 29 giugno 1968 a Londra con Bridget, dalla quale ha avuto due figlie, Alexandra Hedison, diventata attrice e regista, e Serena, divenuta produttrice. Come suo padre, Alexandra ha recitato da protagonista in L.A. Firefighters e The L Word, su Showtime.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN61756703 · LCCN: (ENno2001016899 · ISNI: (EN0000 0001 1935 240X · GND: (DE137235887 · BNF: (FRcb14186218m (data)