Damiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Damiano (disambigua).

Damiano è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4][5][6].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva da Damianus, un nome latino attestato solo a partire dal III secolo, in epoca cristiana (la prima occorrenza giunta sino a noi è dell'anno 201 d.C.), che aveva un suo corrispondente nel nome greco Δαμιανός (Damianòs), anch'esso documentato piuttosto tardi[1][2][3]. Il nome latino potrebbe essere derivato da quello greco, oppure viceversa, oppure ciascuno dei due potrebbe essere una formazione secondaria da un altro nome, Damius nel caso del latino, e Δαμιός (Damios) nel caso del greco[1].

L'etimologia, ad ogni modo, è dibattuta; l'ipotesi più accreditata è che Damios/Damianos sia tratto dal verbo δαμαω (damao) o δαμάζω (damàzho), che vuol dire "domare", "sottomettere"[1][2][3][4][6][8], anche come derivato da altri nomi greci che lo contenevano, come Άνσροδάμας (Androdámas), Ίπποδάμας (Hippodámas) e Λεωδάμας (Leodámas)[1]; dalla stessa radice derivano anche in nomi Damaso e Admeto; in tal caso, il significato può essere interpretato come "domatore"[5]. Tra le altre ipotesi, Damiano è stato ricondotto anche a δαμος (damos), la forma dorica di δημος (demos, "gente", "popolo")[4][5], quindi "uomo del popolo"[5], a Damia, un nome della Bona Dea[1], o anche a Damia, una divinità greca della fertilità poi identificata con Cerere o con Cibele[1][5][8].

La diffusione del nome nell'Europa cristiana è dovuta specialmente al culto verso san Damiano, il medico venerato, assieme con il fratello san Cosma, soprattutto nell'Oriente cristiano[1][3][6]. In Italia, dove è sostenuto anche dalla fama del patriota Damiano Chiesa[6], è attestato in tutto il territorio, ma con maggiore forza al Sud (di cui è tipica la rara variante Addamiano, rafforzata con il prefisso prostetico ad-); negli anni settanta si contavano circa tredicimila occorrenze del nome, più altre tremila abbondanti per la forma femminile[2].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico viene festeggiato solitamente il 26 settembre in onore di san Damiano, martire, venerato assieme al fratello Cosma[8][9][10]. Si ricordano con questo nome anche, alle date seguenti:

Si ricordano inoltre diversi beati, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Damian[modifica | modifica wikitesto]

Variante Damien[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Persone di nome Damien.

Altre varianti[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t Tagliavini, pp. 91-92.
  2. ^ a b c d e f De Felice, p. 130.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x (EN) Damian, su Behind the Name. URL consultato il 28 novembre 2021.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l Sheard, pp. 159-160.
  5. ^ a b c d e f g Burgio, p. 121.
  6. ^ a b c d e La Stella T., p. 103.
  7. ^ a b c d e (EN) Damiana, su Behind the Name. URL consultato il 28 novembre 2021.
  8. ^ a b c d e f g Albaigès i Olivart, p. 86.
  9. ^ a b c d e f g h i j Santi e beati di nome Damiano, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 28 novembre 2021.
  10. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Name - Damian, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 28 novembre 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi