Classificazione planetaria (Star Trek)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nell'universo fantascientifico di Star Trek vige una specifica classificazione dei pianeti, differente da quella terrestre del XXI secolo. Questa classificazione è introdotta presso gli umani dai più progrediti Vulcaniani nel corso delle prime esplorazioni extrasolari umane (narrate nella serie tv Star Trek: Enterprise). Secondo tale classificazione i pianeti si distinguono per classi identificate da una lettera dalla A alla Y.

Quella più citata negli episodi è la Classe M, che identifica pianeti abitabili simili alla Terra.

Ogni pianeta riceve il nome della propria stella ed un numero progressivo, dal più vicino al più lontano dalla stella stessa. In questo modo non c'è più bisogno di memorizzare il nome di tutti i pianeti di tutti i sistemi. Per quanto riguarda il sistema solare della Terra, il nome della stella è Sol. Mercurio, quindi, è Sol1 e Nettuno è invece Sol8. Sol4, fa quindi riferimento al quarto pianeta del nostro sistema solare: Marte, quindi la Terra è Sol3.

Classe A[modifica | modifica wikitesto]

La superficie di un pianeta di classe A è parzialmente liquida, l'atmosfera è composta da idrogeno e i suoi composti primari. Si evolve in un pianeta di classe C.

Pianeti di classe A conosciuti:

  • Gothos

Classe B[modifica | modifica wikitesto]

La superficie di un pianeta di classe B è parzialmente liquida con elevate temperature, con una tenue atmosfera con pochi gas attivi chimicamente. Generalmente si situa molto vicino alla sua stella.

Pianeti di classe B conosciuti:

Classe C[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe C è un pianeta esterno geologicamente inattivo, con basse temperature e presenza di metano.

Pianeti di classe C conosciuti:

Classe D[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe D ha una superficie butterata di crateri meteoritici, con un'atmosfera assente o tenue. Generalmente è una luna o un planetoide. Pianeti di classe D conosciuti:

Classe E[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe E ha una superficie liquida con alte temperature, con un'atmosfera di composti dell'idrogeno e gas estremamente reattivi. Si evolve in una classe F.

Pianeti conosciuti di Classe E:

  • Excalbia

Classe F[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe F è caratterizzato da violente eruzioni vulcaniche, con un'atmosfera di composti dell'idrogeno. Si evolve in una classe G, può ospitare forme di vita basate sul silicio.

Pianeti conosciuti di Classe F:

  • Janus IV
  • Io

Classe G[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe G è in fase di cristallizzazione. Nell'atmosfera sono presenti anidride carbonica e altri gas tossici. Può ospitare forme di vita primitive e si può evolvere in una classe K, L, M, N, O, oppure P.

Pianeti di classe G conosciuti:

  • Delta Vega

Classe H[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe H ha una superficie calda e arida con poca acqua disponibile. Può contenere gas pesanti e vapori metallici nell'atmosfera. Può ospitare piante resistenti alla siccità e alle radiazioni e piccoli animali; pianeta desertico.

Pianeti conosciuti di Classe H

  • Tau Cygna V
  • Rigel XII

Classe I[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe I ha una superficie tenue con idrogeno e composti dell'idrogeno. Irradia calore. Zone molto differenti per composizione, pressione e temperatura. Può essere presente del vapor acqueo. Supergigante gassoso, stella mancata.

Pianeti di Classe I conosciuti:

  • Q'tahL

Classe J[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe J ha una superficie tenue con idrogeno e composti dell'idrogeno. Irradia poco calore. Zone molto differenti per composizione, pressione e temperatura. Può ospitare forme di vita gioviane basate sugli idrocarburi.

Pianeti di Classe J conosciuti:

Classe K[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe K è sterile con poca acqua disponibile. Atmosfera sottile, formata principalmente da anidride carbonica. Può ospitare forme di vita primitive unicellulari. Adattabile alla colonizzazione in ambienti pressurizzati.

Pianeti conosciuti di Classe K:

Classe L[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe L ha una superficie sterile e rocciosa con poca acqua disponibile. Atmosfera composta da ossigeno e argon con un'alta concentrazione di anidride carbonica. Eventuali forme di vita indigene sono limitate alla flora; adatto alla colonizzazione umanoide. Potrebbe essere necessaria la somministrazione di composto triossido.

Pianeti di Classe L conosciuti:

  • Indri VIII
  • Pianeta dei 37's
  • Borg Prime

Classe M[modifica | modifica wikitesto]

Classe M, contrazione di classe Minshara (dal vulcaniano).

La superficie dei pianeti di classe M è principalmente composta da silicati e acqua con una superficie di terre emerse di almeno il 20%. L'atmosfera contiene principalmente ossigeno e azoto con altri gas presenti in tracce. I pianeti di classe M sono geologicamente attivi e perfettamente adatti alla vita umana.

Pianeti di Classe M conosciuti:

Classe N[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe N è caratterizzato da alte temperature a causa dell'effetto serra, l'acqua è presente solamente come vapore. Atmosfera molto densa con anidride carbonica e composti di zolfo. Inadatto alla vita.

Pianeti di Classe N conosciuti:

Classe O[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe O è composto da acqua allo stato liquido che ricopre almeno l'80% della superficie. Atmosfera di ossigeno e azoto con altri gas presenti in tracce. Pianeta pelagico geologicamente attivo, perfettamente adatto alla vita umana.

Pianeti di Classe O conosciuti:

  • Argo

Classe P[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Pianeta ghiacciato.

Un pianeta di classe P è formato da acqua allo stato solido (ghiaccio) che ricopre almeno l'80% della superficie. Ossigeno e azoto con altri gas presenti in tracce nell'atmosfera. Le forme di vita vegetali, animali e umanoidi possono sopravvivere difficilmente.

Pianeta di Classe P conosciuti:

  • Exo III

Classe Q[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe Q varia dallo stato fuso al ghiaccio di acqua e di anidride carbonica. Da tenue a molto densa l'atmosfera. Orbita molto eccentrica che fa variare notevolmente il clima.

Pianeti di Classe Q conosciuti:

  • Genesis

Classe R[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe R potrebbe essere temperato in presenza di attività geotermica. Gas derivanti da eruzioni vulcaniche compongono l'atmosfera. Pianeta errante, può ospitare piante e forme animali che non dipendono dall'irraggiamento solare.

Pianeti di Classe R conosciuti:

  • Dakala

Classe S[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe S ha una superficie tenue con idrogeno e composti dell'idrogeno. Irradia molto calore. Zone molto differenti per composizione, pressione e temperatura. Può essere presente del vapor acqueo. Ultragigante con un diametro dai 10 ai 50 milioni di chilometri.

Classe T[modifica | modifica wikitesto]

Un pianeta di classe T ha una superficie tenue con idrogeno e composti dell'idrogeno. Irradia molto calore. Zone molto differenti per composizione, pressione e temperatura. Può essere presente del vapor acqueo. Ultragigante con un diametro di oltre 50 milioni di chilometri.

Classe Y[modifica | modifica wikitesto]

In un pianeta di classe Y la temperatura può raggiungere i 500 Kelvin. Turbolenta e spesso tossica per la vita umana. Campi elettrici forti ed estesi dannosi anche per le navi in orbita. Soprannominato anche Demon Planet.

Pianeti di Classe Y Conosciuti:

  • Avamposto Tkon del sistema Delphi Ardu

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Star Trek Star Charts, Simon and Schuster, 2002, p. 55, ISBN 978-0-7434-3770-7.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]