Circondario di Gaeta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Circondario di Gaeta
ex circondario
Localizzazione
Stato Italia Italia
Provincia Terra di Lavoro.png Terra di Lavoro
Amministrazione
Capoluogo Gaeta
Data di istituzione 1860
Data di soppressione 1927
Territorio
Coordinate
del capoluogo
41°13′N 13°34′E / 41.216667°N 13.566667°E41.216667; 13.566667 (Circondario di Gaeta)Coordinate: 41°13′N 13°34′E / 41.216667°N 13.566667°E41.216667; 13.566667 (Circondario di Gaeta)
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Circondario di Gaeta – Localizzazione

Il circondario di Gaeta fu una divisione amministrativa della provincia di Terra di Lavoro; fu soppresso nel 1927 e suddiviso in parte nella provincia di Roma, in parte nella provincia di Napoli e in parte nella provincia di Frosinone. L'area delimitata dal mar Tirreno, i monti Aurunci ed il fiume Garigliano, comprendente la stessa città di Gaeta, divenne parte nel 1934 della neonata provincia di Littoria, oggi provincia di Latina.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1863, la composizione del circondario era la seguente[1]:

Soppressione del circondario[modifica | modifica wikitesto]

Il riordino delle circoscrizioni provinciali stabilito dal regime fascista nel 1926 soppresse i circondari e smembrò la provincia di Caserta fra più province. Con regio decreto del 6 dicembre 1926 nacque la provincia di Frosinone, che includeva gran parte del Lazio meridionale, da Velletri al Garigliano; la provincia fu ridotta di dimensioni con regio decreto del 2 gennaio 1927, cedendo alla provincia di Roma la fascia tirrenica e il Veliterno. Il territorio del circondario di Gaeta fu quindi suddiviso tra le province di Roma, di Napoli e di Frosinone; il 25 gennaio 1934 fu istituita la provincia di Littoria, oggi Latina, scorporando le aree più a sud della provincia di Roma:

  • i mandamenti di Gaeta, Fondi e Minturno passarono alla provincia di Roma; nel 1934 divennero parte della neocostituita provincia di Littoria;
  • i mandamenti di Pico e di Esperia passarono alla provincia di Frosinone;
  • i mandamenti di Ponza, Carinola, Roccamonfina e Sessa Aurunca passarono alla provincia di Napoli (alla quale era stata annessa buona parte della soppressa provincia di Caserta); nel 1934 Ponza e Ventotene passarono alla provincia di Littoria.

Il territorio oggi[modifica | modifica wikitesto]

La parte del circondario di Gaeta che oggi ricade nella provincia di Latina ha sviluppato una sua identità peculiare divenendo il cosiddetto Sud pontino.

Le attuali proposte di legge volte all'istituzione della provincia di Cassino o del Lazio meridionale, con capoluoghi Cassino, Formia e Sora affermano un'identità storica e culturale entro i confini degli antichi circondari di Sora e di Gaeta.

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Basso Lazio e Sud pontino.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ministero di Grazia e Giustizia e dei Culti (a cura di), Dizionario dei comuni del Regno d'Italia e tavole statistiche e sinottiche della circoscrizione amministrativa elettorale ed ecclesiastica con la indicazione della popolazione giusta l'ultimo censimento, Torino, Stamperia Reale, 1863

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]