Catherine Schell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Catherine Schell insieme a Guido de Moor e Piet Römer

Katherina Freiin Schell von Bauschlott, nota come Catherine Schell (Budapest, 17 luglio 1944), è un'attrice ungherese naturalizzata statunitense, nota soprattutto per avere interpretato il ruolo di Maya nella serie televisiva di grande successo Spazio 1999.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini ungheresi e discendenza nobile tedesca, dopo la fine della seconda guerra mondiale si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti. Nel 1969 recitò nel film Agente 007 - Al servizio segreto di Sua Maestà, accanto a George Lazenby e Diana Rigg. Apparve anche in un episodio di Attenti a quei due nel ruolo di novella sposa di Brett Sinclair (Roger Moore).

Nel 1975 apparve contrapposta a Peter Sellers nella commedia La Pantera Rosa colpisce ancora, nel ruolo di Lady Claudine Lytton.

Dopo aver interpretato, nella prima stagione della serie televisiva Spazio 1999, l'aliena schiava del grande guardiano nell'episodio Il pianeta incantato (Guardian of Piri, 1975), per l'intero 1976 fu impegnata come protagonista nella seconda stagione della stessa serie, interpretando l'aliena mutante Maya del pianeta Psycon, ruolo che le diede una grande notorietà.

La Schell apparve in un'altra serie televisiva sci-fi britannica, Doctor Who, come la Contessa Scarlioni nell'episodio City of Death (1979).

Nel 1979 fu diretta dal regista Richard Quine nel film Il prigioniero di Zenda. Nel 1993 fece parte del cast del film Piccolo grande amore, come spalla dei protagonisti Barbara Snellenburg e Raoul Bova. Ha vissuto a lungo in Francia dove è stata la proprietaria di un bed and breakfast in Alvernia insieme al secondo marito Bill Hays, morto nel 2006. Attualmente vive a Londra.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN66671208 · ISNI: (EN0000 0001 0783 0099 · BNF: (FRcb140672366 (data)