Cagliostro (film 1949)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cagliostro
Titolo originale Black Magic
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti, Italia
Anno 1949
Durata 105 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Sound System)
Rapporto 1,37 : 1
Genere drammatico
Regia Gregory Ratoff e (non accreditato) Orson Welles
Soggetto da Giuseppe Balsamo di Alexandre Dumas padre
Sceneggiatura John H. Kneubuhl (Charles Bennett) e Richard Scheyer
Produttore Gregory Ratoff, produttore associato Dario Sabatello
Produttore esecutivo Edward Small
Casa di produzione Edward Small Productions
Fotografia Ubaldo Arata (non accreditato), Anchise Brizzi, Otello Martelli
Montaggio James C. McKay, Fred R. Feitshans jr e (non accreditato) Renzo Lucidi
Musiche Raoul Santell
Scenografia Jean d'Eaubonne, Ottavio Scotti, Vittorio Valentini
Gino Brosio, Elso Valentini (arredamenti)
Costumi Georges Annenkov, Vittorio Nino Novarese
Trucco Don L. Cash
Interpreti e personaggi

Cagliostro è un film del 1949 diretto da Gregory Ratoff. Una produzione italo-americana che racconta in maniera molto fantasiosa la vicenda di Giuseppe Balsamo, avventuriero settecentesco conosciuto dai più sotto il nome di conte di Cagliostro.
Ispirato al romanzo (primo dei quattro libri che compongono il ciclo Mémoires d' un médecin) Giuseppe Balsamo di Alexandre Dumas padre, che ripercorre in maniera romanzata, vicende che si svolgono negli ultimi anni della monarchia francese, coinvolgendo personaggi della corte di Versailles[1] e finendo nel 1792, anno di nascita della repubblica.

Il film è noto anche con il titolo Gli spadaccini della Serenissima.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In Sicilia, i gitani rapiscono il piccolo Giuseppe. Il visconte de Montaigne fa impiccare Maria, la zingara che si era presa cura del bambino: Giuseppe cresce, giurando vendetta.
A Vienna, il dottor Mesmer scopre le sue doti paranormali e così comincia la carriera di Cagliostro.
A Parigi, tempo dopo, per vendicarsi di de Montaigne, Cagliostro usa Lorenza, una ragazza che assomiglia a Maria Antonietta, per gettare discredito sul visconte: si tratta del famoso caso della collana della regina che porterà anche Cagliostro alla Bastiglia.
Smascherato da Mesmer, durante il processo che ne segue, Cagliostro si trova sempre più invischiato nei guai: mentre cerca di fuggire sui tetti, viene affrontato e ucciso dal fidanzato di Lorenza.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è un co-produzione italo-americana, della società Edward Small Productions: il film doveva essere inizialmente girato negli USA diretto da Douglas Sirk con George Sanders[2].
Durante la lavorazione, venne a mancare il direttore della fotografia Ubaldo Arata, che non viene citato nei titoli.
Alcune delle scene del film vennero dirette da Orson Welles (senza accredito).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, il film fu distribuito dalla Scalera; negli USA, dall'United Artists. Fu riedito nel 1950 dalla Favorite Films. Nel 2005, venne distribuito in VHS dalla Nothing's New Video e nel 2006 dalla VLS.

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

IMDb

  • USA: 19 agosto 1949
  • USA: 8 novembre 1949 (New York)
  • Australia: 8 dicembre 1949
  • Portogallo: 20 gennaio 1950
  • Svezia: 28 aprile 1950
  • Francia: 5 maggio 1950
  • Germania Ovest: 1º agosto 1951
  • Filippine: 4 marzo 1952 (Davao)
  • Finlandia: 1º maggio 1952
  • Austria: 1953
  • Spagna: 11 maggio 1953

Titoli[modifica | modifica wikitesto]

  • Black Magic: USA (titolo originale)
  • Cagliostro: Francia / Grecia / Italia / Portogallo/ Spagna
  • Gli spadaccini della Serenissima: Italia (titolo alternativo)
  • Graf Cagliostro: Austria / Germania Ovest
  • Cagliostro, el desalmado: Cile
  • Czarna magia: Polonia
  • Den svarta demonen: Svezia
  • Mustaa taikaa: Finlandia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra i personaggi della storia, anche Madame Du Barry la cui figura ha dato punto a diversi film: l'elenco dei film dedicati alla favorita di Luigi XV si trova completa sulla pagina Marie-Jeanne Bécu, contessa Du Barry
  2. ^ (EN) IMDb trivia

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema