Bo Derek

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bo Derek nel 2017

Bo Derek, nome d'arte di Mary Cathleen Collins (Long Beach, 20 novembre 1956), è un'attrice statunitense, di origini irlandesi, tedesche e olandesi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottenne un primo ruolo cinematografico nel film L'orca assassina (1977) di Michael Anderson, in cui interpretò il personaggio di Annie, giovane donna a cui l'orca stacca una gamba con un morso. Nel 1979 si affermò definitivamente con 10 di Blake Edwards, di cui fu anche produttrice. In questa pellicola interpretò la femme fatale che fa innamorare il musicista Dudley Moore, affermandosi come sex symbol statunitense. Dopo una parte secondaria in In amore si cambia di Richard Lang, nel 1981 fu protagonista della commedia Tarzan, l'uomo scimmia in cui interpretò Jane. La critica definì disastrosa la sua interpretazione e molti insinuarono che riusciva a lavorare solo grazie all'appoggio che riceveva dal regista John Derek, suo marito all'epoca[1].

Nel 1984 fu la volta di Bolero Extasy, tentativo non riuscito di ripetere i fasti di 10 e riconquistare l'immagine di icona erotica del cinema mondiale. Nel film la Derek ebbe la parte di Mac, una bella ereditiera degli anni venti la quale, per una curiosa clausola testamentaria, non diventerà erede di larghe fortune se non avrà conservato la propria illibatezza fino al conseguimento della laurea. La sua interpretazione fu giudicata talmente negativa che i produttori, dopo che metà delle scene erano già state realizzate, tentarono di sostituirla con una controfigura o una sosia, senza comunque riuscire nell'intento. La delusione fu tale che per sei anni la Derek non girò altri film.

Negli anni ottanta la Derek fu più volte nominata ai Razzie Awards, ottenendo il riconoscimento come peggiore attrice dell'anno in due occasioni, nel 1981 per Tarzan, l'uomo scimmia e nel 1984 per Bolero Extasy. Tornò sul grande schermo nel 1990 con l'autobiografico I fantasmi non possono farlo in cui, diretta dal marito, interpretava una donna innamorata di un uomo di trent'anni più anziano (Anthony Quinn). Sempre nel 1990, ottenne il Razzie Awards del decennio, come peggiore attrice degli anni ottanta, e l'anno successivo ricevette nuovamente il premio per I fantasmi non possono farlo.

Bo Derek nel 2010

Molto apprezzata in Italia, nel 1992 vi si trasferì per girare il comico Sognando la California, di Carlo Vanzina con, tra gli altri, Massimo Boldi e Nino Frassica. Nello stesso anno interpretò Amore al cioccolato, forse la sua migliore interpretazione: in questo film televisivo, Bo Derek è B.J. Cassidy, una manager abituata a comprare aziende in crisi che, dopo aver acquistato una fabbrica di cioccolato, si innamora di Eric, che vi lavorava. La straordinaria umanità con cui recitò la riscattò agli occhi della critica, tanto da ricevere nel 2000 la nomination come "miglior attrice del secolo", premio che comunque non vinse. Nel 1995 apparve in Tommy Boy, in cui venne elogiata per la sua eleganza. Seguì un periodo di progressiva lontananza dal cinema, dovuto sia alla morte di John Derek sia alla sua partecipazione a numerosi sceneggiati per la televisione.

Nel 2000 è comparsa come l'allevatore ed ex-pirata Mary Rose nell'episodio Fra due fuochi della serie televisiva La regina di spade. Nel 2002 recitò il ruolo di sé stessa nel film Il maestro cambiafaccia. Nel 2003 tornò ad avere un ruolo importante sul grande schermo in Rapimento a Malibù (e nello stesso anno esordì come sceneggiatrice nel telefilm Donne complicate), mentre l'anno seguente è stata impegnata nel film televisivo Crusader - L'informatore. Sempre nel 2002 ha pubblicato la sua autobiografia, Riding Lessons, Everything I Learned in Life I Learned from Horses (Lezioni di galoppo, tutto quello che ho imparato nella vita l'ho appreso dai cavalli).

Nel 2012 ha interpretato il ruolo di se stessa in una puntata della serie Chuck prodotta dalla NBC dove per l'appunto impersona se stessa come una spia. La puntata si chiama Chuck Vs Bo. Sempre nello stesso anno prende parte ad uno deglI episodi dell'ultima stagione di CSI: Miami. Nel luglio 2015 inizia le riprese della serie tv italiana L'onore e il rispetto - Parte quinta.[2]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1976 si sposò con l'attore John Derek e da quel momento decise di prendere il cognome del marito. I due si erano conosciuti nel set del film C'era una volta un amore e per lei John (con cui rimase fino alla sua scomparsa, nel 1998) divorziò dalla sua prima moglie, l'attrice Linda Evans.

Dal 2002 ha una relazione con l'attore John Corbett; i due vivono in California. Bo Derek non ha avuto figli.

Bo Derek si è schierata politicamente a destra: ha appoggiato il Partito Repubblicano ed ha fatto numerosi appelli in favore di George W. Bush durante le campagne elettorali del 2000 e del 2004. È apparsa spesso a numerosi eventi pubblici insieme all'uomo politico David Dreier, soprattutto quelli in cui si difendeva il ruolo della famiglia tradizionale.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Produttrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Bo Derek è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN79169295 · ISNI (EN0000 0000 7823 8327 · LCCN (ENno98102792 · GND (DE124570437 · BNF (FRcb13939410b (data) · WorldCat Identities (ENno98-102792