Bicing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bicing è il servizio di noleggio di biciclette pubbliche (bike sharing) della città di Barcellona. Inaugurato nel marzo del 2007 e promosso dal municipio è gestito dall'impresa Clear Channel.

Diffusione del servizio[modifica | modifica wikitesto]

Stazione"Bicing".

Il servizio è iniziato il 22 marzo 2007 in un'area ristretta ed è poi stato esteso via via a tutta l'area urbana secondo un piano a fasi successive:

Fase Inizio Stazioni Biciclette Note
Fase 1 Tappa 1 22 marzo 2007 14 200 Stazioni nell'area del Parc de la Ciutadella
Tappa 2 1 maggio 2007 50 750 Stazioni nella parte destra dell'Eixample e in Ciutat Vella
Tappa 3 1 luglio 2007 94 1 500
Fase 2 settembre 2007-dicembre 2007 196 3 000
Fase 3 dicembre 2007-primavera 2008 400 6 000 Servizio esteso a tutti i distretti cittadini

Le stazioni sono ubicate in corrispondenza delle fermate della metropolitana, dei treni regionali e del Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya e dei parcheggi pubblici.[1] La distanza media tra stazioni è di 400 metri.[2]

Il sistema ha avuto un grande successo in città. Il municipio aveva previsto di raggiungere 15 000 abbonati alla fine del 2007, ma questa cifra fu ampiamente superata nei fatti: alla fine del primo mese si contavano già 5 000 abbonati, che divennero oltre 25 000 il mese successivo per arrivare a 50 000 al terzo mese[3] e al termine del periodo promozionale (che prevedeva un abbonamento a 6 euro annuali) a luglio 2007 si contavano circa 84 000 clienti.[4]. Successivamente, l'incremento degli abbonati si assestò a 100 nuovi utenti al giorno.[5]. A febbraio 2008 i fruitori del servizio erano già arrivati a 100 000 e verso fine marzo con l'arrivo del servizio in nuovi quartieri gli abbonati erano già 125 000.

A febbraio 2011 il servizio contava oltre 120 000 abbonati ma si è arrivati a punte di oltre 190 000.[6]

Nel 2012 il sistema ha iniziato ad affidarsi a sponsor e pubblicità per rendersi autosostenibile[7] e a marzo 2014 l'allora sindaco Xavier Trias annunciò che il servizio sarebbe stato sponsorizzato dalla compagnia telefonica Vodafone per un periodo di tre anni, per un controvalore totale pari a 4 milioni di euro.[8] Contestualmente, si è prevista l'introduzione di biciclette elettriche per un totale di 300 mezzi da rendere operativi tra la fine del 2014 e gennaio 2015.[9][10]

Le biciclette[modifica | modifica wikitesto]

Bicicletta "Bicing".

Le biciclette sono numerate, sono colorate di rosso con i parafanghi bianchi e hanno una struttura caratteristica studiata per evitare i furti e la rivendita al mercato nero[11]. Dovendo essere impiegate in continuazione e rimanendo sempre esposte all'aperto, sono state progettate per massimizzarne la durata di vita.

Il telaio, realizzato in ferro e alluminio, pesa 16,8 kg. La ruota anteriore ha un diametro di 20 pollici mentre quella posteriore, più grande, è da 26 pollici, entrambe munite di pneumatici scolpiti. Sono dotate di un faro fisso bianco anteriore e uno rosso posteriore, alimentati da una dinamo che si aziona durante l'uso della bici. Sono inoltre dotate di cambio Shimano Nexus a tre marce con sistema di frenatura incorporato e manopola del cambio di tipo Grift Shift. Il freno anteriore è di tipo standard V-Brake. Il manubrio ha una forma speciale con portaborsa incorporato ed è provvisto di campanello (obbligatorio in base al codice della strada spagnolo). Infine, è presente un cavalletto per la sosta. Le biciclette vengono identificate dal sistema informatico ogni volta che vengono lasciate a una stazione al termine dell'uso: in questo modo, vengono registrati i tempi di tragitto e si programma la manutenzione.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

In base ai dati ufficiali del 27 marzo 2008,[12] gran parte degli utilizzatori risultavano essere residenti della provincia di Barcellona, il 51% uomini il 49% donne. Il distretto con la più alta percentuale di abbonati è l'Eixample (26,48%). Un 30,6% sono abbonati con un livello di studi superiore, il 22,3% possiedono un titolo di studi medio. Il 16,5% degli abbonati sono studenti. Le biciclette sono utilizzate in media 15 minuti per percorso e solo il 6,6% la utilizza per più di 30 minuti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (CA) Bicing, què és, su bicing.com (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2010).
  2. ^ (CA) Benvinguda al Bicing (PDF), Consell de la Joventut de Barcelona. URL consultato il 12 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2011).
  3. ^ (CA) L'èxit imprevist del Bicing obliga a replantejar el servei [collegamento interrotto], in El Periódico de Catalunya.
  4. ^ Dati del servizio a luglio 2007[collegamento interrotto]
  5. ^ (CA) Els usuaris del Bicing que no compleixin les normes seran donats de baixa del servei, in Diario Avui, 29 agosto 2007. URL consultato il 30 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2007).
  6. ^ (CA) El Bicing deixa pel camí el 40 per cent dels abonats, su publico.es, 11 ottobre 2010. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  7. ^ (CA) El Bicing tindrà patrocinador abans que acabi l'any, in Diari Ara, Barcellona, 24 marzo 2012, p. 21, ISSN 2014-010X (WC · ACNP).
  8. ^ (CA) Vodafone pagarà quatre milions en tres anys pel patrocini de bicing, in Diari Ara, 2 marzo 2014. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  9. ^ (CA) El bicing elèctric s'implantarà a finals d'any amb 300 bicicletes, in Diari Ara, 17 luglio 2014. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  10. ^ (CA) Project Bicing Elèctric 2015-2017 (PDF), Ajuntament de Barcelona - B:SM, giugno 2014. URL consultato l'11 dicembre 2016.
  11. ^ (CA) El Bicing ha perdut 173 bicis per robatori o distracció de l'usuari, in El Periódico de Catalunya.
  12. ^ (CA) Primer aniversari del Bicing (PDF), Ajuntament de Barcelona, 27 marzo 2008. URL consultato il 7 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]