Linea R7

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Cercanías di Barcellona.

R7 barcelona.svgLinea R7
Cercanías di Barcellona
Servizio di trasporto pubblico
StatiSpagna Spagna
CittàCerdanyola del Vallès
Montcada i Reixac
Barcellona
InizioCerdanyola Universitat
FineBarcellona Sant Andreu Arenal
Apertura2005
Linee impiegateCastellbisbal - El Papiol-Mollet
Barcellona-Lleida-Saragozza
 
GestoreRenfe Operadora
Mezzi utilizzatiCivia (465)
 
N. stazioni e fermate7
Lunghezza13,5 km
Tempo di percorrenza19 min
Termómetro R7.png
Trasporto pubblico

La linea R7 della Cercanías di Barcellona è una linea di trasporto ferroviario suburbano il cui servizio è espletato da Renfe Operadora sui binari a scartamento iberico di ADIF.

La linea è contrassegnata dal colore viola e venne inaugurata il 16 maggio 2005 nella tratta tra le stazioni di L'Hospitalet de Llobregat e quella di Martorell. La caratteristica della linea era l'impiego della tratta merci tra Cerdanyola del Vallès e El Papiol, per poi ricongiungersi con la linea di Villafranca fino a Martorell. Nel 2011 la linea venne suddivisa in due, l'attuale R7 e la linea R8.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Rodalies[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980 RENFE diede vita alle Cercanías,[1] nel quadro di un piano di miglioramenti per "contrastare la cattiva immagine aziendale" che prevedeva l'istituzione di 162 servizi ferroviari nuovi e il potenziamento di altri esistenti,[2] avendo come obiettivo la modernizzazione della rete.[3] Nel 1984 l'azienda si costituì in unità commerciale come Cercanías Renfe, poi Rodalies Renfe della Catalogna e nel 1985 si riorganizzò ancora utilizzando anche un nuovo logo per il servizio suburbano.[4]

Inizialmente Renfe Operadora numerava queste linee usando la C di Cercanías, in questo caso C7.[5] Per un certo periodo la vecchia numerazione fu usata contemporaneamente con la nuova, caratterizzata dalla lettera R di Rodalies fino al passaggio definitivo delle "Rodalies Barcelona" sotto il controllo della Generalitat de Catalunya, entrato in vigore l'1 gennaio 2010;[6] da allora viene utilizzata esclusivamente la lettera "R" come distintivo unico delle linee del servizio.[7]

La linea[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1982 divenne operativa una nuova linea periferica tra El Papiol e Mollet del Vallès, dedicata al solo trasporto merci e concepita in modo da far circolare i treni al di fuori del centro di Barcellona.[8][9] Fin dall'inizio furono realizzate anche tutte le stazioni attuali, che furono aperte al servizio passeggeri solo nel 1995, quando con la realizzazione della nuova fermata di Cerdanyola-Universitat fu istituito anche un treno-navetta tra Barcellona e la sede dell'Università autonoma.[8][9]

La linea R7 vera e propria venne inagurata il 16 maggio 2005 ma il servizio regolare iniziò il 23 maggio successivo; il tracciato originale era più lungo dell'attuale, dato che si sviluppava tra l'Hospitalet de Llobregat, Barcellona, Cerdanyola del Vallès e Martorell.[9][10]

Il 26 giugno 2011, in seguito a una ristrutturazione delle linee delle Rodalies, il percorso venne limitato alla tratta Barcellona Sant Andreu Arenal - Cerdanyola Universitat, dove si concentra il traffico passeggeri, mentre il resto della linea verso nord fu scorporato per dare vita alla nuova linea R8 (Martorell - Granollers Centro via Cerdanyola Universitat).[9][10]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La linea trasporta 1,9 milioni di passeggeri su base annuale;[9] nei giorni feriali la media è di 8 140 viaggiatori su 67 corse giornaliere.[9][10]

La linea è lunga 13,5 km[9] e serve sette stazioni con un tempo di percorrenza complessivo di 19 minuti[10] e presenta interscambi con le altre linee delle Rodalie R3, R4, R8 e R12 nonché con alcune linee della metropolitana di Barcellona. Le due stazioni capolinea sono quelle di Barcellona-Sant Andreu Arenal a sud e di Cerdanyola Universitat a nord.[10]

Il servizio si appoggia alle tratte delle seguenti linee ferroviarie:

  • linea Castellbisbal/El Papiol-Mollet per il segmento tra Castellbisbal e Cerdanyola Universitat
  • linea Barcellona-Lleida-Saragozza per il segmento tra Cerdanyola del Vallès e Barcellona.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Rodalies de Catalunya símbol.svg R7 barcelona.svg Cerdanyola Universitat < > Sant Andreu Arenal
R8 barcelona.svg MBmapainicio.png Cerdanyola Universitat
R4 barcelona.svg R12 Rodalies de Catalunya.svg MBmapaestacion.png Cerdanyola del Vallès
R4 barcelona.svg R12 Rodalies de Catalunya.svg MBmapaestacion.png Montcada i Reixac Santa Maria
R4 barcelona.svg R12 Rodalies de Catalunya.svg MBmapaestacion.png Montcada i Reixac-Manresa
R3 barcelona.svg R4 barcelona.svg R12 Rodalies de Catalunya.svg MBmapaestacion.png Montcada Bifurcació
R3 barcelona.svg R4 barcelona.svg R12 Rodalies de Catalunya.svg L11 barcelona.svg MBmapaestacion.png Barcelona-Torre Baró
R3 barcelona.svg R4 barcelona.svg R12 Rodalies de Catalunya.svg L1 barcelona.svg MadridMetro-BusInterurbano.svg MBmapafin.png Barcelona-Sant Andreu Arenal

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Memoria de sostenibilidad 2003 (PDF)[collegamento interrotto], Cercanías Renfe. URL consultato il 18 maggio 2012.
  2. ^ (ES) Plan de modernización para el decenio de los ochenta: Presidente de Renfe "Intentamos romper la mala imagen de Renfe", in La Vanguardia, 22 marzo 1980. URL consultato il 18 maggio 2012.
  3. ^ (ES) Rodolfo Ramos Melero, El futuro de la política ferroviaria en España (PDF), Información Comercial Española (ICE), 1º luglio 2002. URL consultato il 18 maggio 2012.
  4. ^ (ES) Efemérides de la infraestructura y el ferrocarril españoles, Ministeri de Foment. URL consultato il 18 maggio 2012.
  5. ^ (CA) Estudi de la xarxa ferroviària de viatgers a Catalunya (PDF)[collegamento interrotto], Generalitat de Catalunya, marzo 2005. URL consultato il 19 maggio 2012.
  6. ^ (CA) Quins canvis suposa el traspàs de Rodalies a la Generalitat?, su 3cat24.cat. URL consultato il 31 marzo 2010.
  7. ^ (ES) Cercanías Barcelona cambiará de imagen corporativa tras su traspaso a la Generalitat, su Cotizalia.com, 13 gennaio 2012. URL consultato il 19 maggio 2012.
  8. ^ a b (CA) Alfons Recio, Ferrocarrils de Rodalies C-7 El Papiol-Mollet, su territori.scot.cat, 31 dicembre 2005.
  9. ^ a b c d e f g (CA) Línia R7, su Rodalies de la Generalitat de Catalunya.
  10. ^ a b c d e (CA) R7, su trenscat.com.