Bambusoideae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bambusoideae
BambooKyoto.jpg
'
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Cyperales
Famiglia Poaceae
Sottofamiglia Bambusoideae
Luerss., 1893[1]
Classificazione APG
Ordine Poales
Famiglia Poaceae
Sinonimi
  • Bambusaceae Burnett
  • Parianaceae Nakai
Tribù e generi
  • vedi testo

La Bambusoideae Luerss., 1893[1] è una sottofamiglia di piante della famiglia Poaceae.

Possono essere tanto piante piccole, di meno di 1 metro di altezza e con i fusti di mezzo centimetro di diametro, tanto piante giganti, alte anche 25 m e con un diametro di 30 cm. Inoltre, anche se i bambù veri e propri hanno sempre i fusti legnosi, per alcune specie ciò non è vero.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Bosco di bambú in Giappone

Le Bambusoideae comprendono sia piante erbacee, sia piante legnose. I bambù legnosi possono avere fusti alti fino a 25 metri.

Esse presentano due tipi di foglie, che provengono:
a) dai rami, che sono verdi e pseudopeduncolate,
b) dal fusto, che sono color caffè, basali e coriacee.

Inoltre, presentano 3 lodicule e un androceo con 6 stami, raramente da 2 a 14. L'ovario contiene 2 o 3 stigma, raramente 1. La prima foglia delle piantine non presenta la lamina.

Di base il numero cromosomico è x=7 e x= da 9 a 12.[senza fonte]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La fioritura in molte di queste specie è inusuale, poiché avviene in cicli molto variabili; addirittura una specie, Fargesia nitida, fiorisce ogni 80-120 anni[2][3]. Inoltre, sebbene i fusti individuali vivano solo per una settimana o poco più, una qualche forma di "orologio genetico" fa sì che molte volte i fusti fioriscano tutti contemporaneamente in tutto il gruppo di distribuzione della specie, giungendo ad una fioritura di tipo "gregario", mentre in altre specie la fioritura può essere di tipo "sporadico", in quanto solo alcuni fusti possono produrre fiore.

Alcune specie di Bambusoideae sono le piante terrestri conosciute a crescita più rapida, poiché si osservano dei bambù che crescono anche di 1 m in 24 ore, sebbene questo si verifichi in condizioni di laboratorio.[senza fonte]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Areale delle Bambusoideae

Le Bambusoideae sono presenti in natura in tutti i continenti eccezion fatta per l'Europa.[senza fonte]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La tassonomia del gruppo è tuttora in sviluppo; secondo il Germplasm Resources Information Network il taxon include 110 generi con oltre 1000 specie.[4]

Alcune fonti suddividono la sottofamiglia in due supertribù, per distinguere la piante a fusto legnoso da quelle a fusto erbaceo. Queste supertribù sono rispettivamente: Bambusodae e Oryzodae (o anche Olyredae).

Di seguito si riporta la classificazione tassonomica fino al livello di genere secondo NCBI[5]:

Alcuni generi importanti di bambù legnosi sono Bambusa (120 specie), Chusquea (100 specie), Arundinaria (50 specie), Sasa (50 specie) e Phyllostachys (45 specie).[senza fonte]

Filogenesi[modifica | modifica wikitesto]

La diversificazione tra le Bambusoideae avvenne tra i 30 e i 40 milioni di anni fa.[senza fonte] I bambù legnosi formano un gruppo monofiletico fratello del clade che contiene le specie erbacee.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b C.Luerssen, Grundz. Bot., ed. 5, 451. 1893
  2. ^ Fargesia nitida - Bambus-Lexikon
  3. ^ The 120 Year Miracle - Our Bamboo finally Blooms, (and Dies) - Growing with plants, 30 marzo 2010
  4. ^ GRIN Genera of Poaceae subfam. Bambusoideae, ars-grin.gov. URL consultato il 10 novembre (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  5. ^ (EN) Bambusoideae, in Taxonomy Browser, National Center for Biotechnology Information (NCBI).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4133196-5
Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica