Lingua vernacolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Una lingua vernacolare, in ambito linguistico è una lingua locale comunemente parlata all'interno di una comunità.

Il termine viene utilizzato spesso in opposizione con le espressioni lingua veicolare, lingua liturgica o lingua franca. In italiano si usa spesso l'espressione lingua vernacolare o vernacolo come sinonimo di dialetto.

L'aggettivo «vernacolare» deriva dal latino vernaculum che designava tutto ciò che veniva costruito, allevato, confezionato, coltivato in casa, in opposizione a ciò che ci si procurava tramite scambio o commercio dall'esterno. In questo senso, il significato del termine è analogo a quello delle parole «autoctono» o «indigeno».

Ad esempio, finché la liturgia cattolica era in latino, essa era la stessa in tutto il mondo: il latino serviva da lingua liturgica veicolare. Nello stesso tempo l'insegnamento della religione si faceva in lingua locale, la lingua vernacolare.

Ritroviamo la stessa distinzione nel mondo degli scambi economici e commerciali d'oggigiorno, dove l'inglese serve da lingua veicolare contrapposta alla moltitudine di lingue vernacolari.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica