Baldassarre Ravaschieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Beato Baldassarre Ravaschieri

Presbitero

 
NascitaChiavari, 1419
MorteBinasco, 17 ottobre 1492
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione8 gennaio 1930 da papa Pio XI
Santuario principaleChiesa di Sant'Ambrogio ad Nemus, Baselica Bologna
Ricorrenza17 ottobre
Patrono diMalati di gotta

Baldassarre Ravaschieri (Chiavari, 1419Binasco, 17 ottobre 1492) è stato un presbitero e religioso italiano, venerato come beato dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Chiavari da nobile famiglia genovese, entrò nell'ordine francescano dei Minori Osservanti, in seguito divenne sacerdote e teologo. Nel convento di Chiavari assunse il compito di guardiano, in seguito responsabile di tutta la provincia di Genova. Molto attivo nella predicazione venne colpito da gotta, che lo debilitò a tal punto da non potersi più muovere.

Si ritirò allora nel convento del suo ordine a Binasco, piccolo centro tra Milano e Pavia. Fu molto stimato ai suoi tempi per la sua fama di sant'uomo e di confessore, consigliere e d'esempio della beata Veronica Negroni da Binasco. Fu amico di Bernardino da Feltre e di Giovanni Antonio Amadeo.

Morì il 17 ottobre 1492.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il suo culto venne approvato dalla chiesa cattolica e ottenne la beatificazione da papa Pio XI nel 1930.

Le spoglie sono conservate nella chiesa parrocchiale di Baselica Bologna, frazione di Giussago.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio Bozzini, Il Beato Baldassare Ravaschieri da Chiavari e Baselica Bologna , Pavia 1930.
  • Angelo Casini, Il Beato Baldassare Ravaschieri (1419-1492), Milano 1992.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89732812 · ISNI (EN0000 0001 1683 6345 · GND (DE137541295 · CERL cnp01167895 · WorldCat Identities (ENviaf-89732812