Wright R-975

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wright R-975 Whirlwind
Wright Whirlwind R-975 E-3 Keski-Suomen ilmailumuseo.JPG
Descrizione
Costruttore Stati Uniti Curtiss-Wright
Stati Uniti Continental Motors
Tipo motore radiale
Numero di cilindri 9
Raffreddamento ad aria
Alimentazione carburatore
Distribuzione OHV 2 valvole per cilindro.
Compressore meccanico a singolo stadio
Dimensioni
Lunghezza 109,2 cm (43 in)
Diametro 114,3 cm (45 in)
Cilindrata 15,93 L (972 in³)
Alesaggio 127 mm (5,0 in)
Corsa 140 mm (5,5 in)
Rap. di compressione 6,3:1
Peso
A vuoto 306 kg (675 lb)
Prestazioni
Potenza 420 hp (313 kW) a 2 200 giri/min fino a 1 400 ft (427 m)
450 hp (336 kW) a 2 250 giri/min al decollo
Combustibile benzina 80 ottani
Note
dati riferiti alla versione R-975E-3
voci di motori presenti su Wikipedia

Il Wright R-975 Whirlwind era un motore aeronautico radiale a 9 cilindri a singola stella raffreddato ad aria, prodotto negli anni quaranta dalle aziende statunitensi Curtiss-Wright Corporation e Continental Motors.

Modello dalla maggiore potenza disponibile tra quelli appartenenti alla famiglia Whirlwind avviati alla produzione in serie, venne utilizzato sia in campo aeronautico (ne furono costruite oltre 7 000 unità fino al 1945)[1][2] che come equipaggiamento di mezzi corazzati terrestri, nella versione prodotta su licenza dalla Continental Motors.

La sigla R-975 identifica il modello in base alla sua cilindrata in pollici cubici, 975 in³ corrispondenti a circa 16 litri.

Versione prodotta dalla Continental Motors[modifica | modifica wikitesto]

Un R-975 di produzione Continental adottato da un M4 Sherman.

Nel 1939 la U.S. Army, che utilizzava già i motori radiali Continental R-670 per i suoi carri armati leggeri, incaricò la Continental Motors di produrre su licenza l' R-975 per il suo carro armato medio M2 Medium Tank. Lo stesso motore fu successivamente prescelto per i carri armati medi M3 Lee/Grant, M4 Sherman che divenne il carro medio standard dell'esercito americano, il canadese Ram, il semovente M7 Priest, il corazzato anticarro M18 Hellcat e altri veicoli derivati da questi. Per queste applicazioni furono costruiti 53.000 motori R-975, un numero di gran lunga superiore a quello dell'applicazione aeronautica.[1]

Poiché nell'applicazione sui mezzi corazzati l' R-975 non poteva beneficiare del raffreddamento derivante dal flusso d'aria conseguente al volo o convogliato dalle eliche, fu necessario installare una ventola di raffreddamento calettata sull'albero motore e protetta da una griglia.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Aerei[modifica | modifica wikitesto]

Veicoli corazzati (versione Continental R-975)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Curtiss-Wright (1983), p. 2
  2. ^ Summary of Wright Engine Shipments: 1920 to 1963 (PDF).. Tratto dai documenti della Wright Aeronautical da Robert J. Neal T; consultabile su Aircraft Engine Historical Society's reference page.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Sono disponibili anche i seguenti certificati della Federal Aviation Administration, consultabili su Regulatory and Guidance Library:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]