William Larned

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Larned
William Augustus Larned, 1910.jpg
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Tennis Tennis pictogram.svg
Ritirato 1911
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Miglior ranking No. 1 (1901, Karoly Mazak)[1]
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon QF (1896, 1905)
Stati Uniti US Open V (1901, 1902, 1907, 1908, 1909, 1910, 1911)
Doppio1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon SF (1905)
Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 28 aprile 2010

William Larned (30 dicembre 187216 dicembre 1926) è stato un tennista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Larned crebbe a Summit (New Jersey), nella tenuta del padre, il facoltoso avvocato William Zebedee Larned che discendeva da una famiglia risalente ad un periodo subito successivo allo sbarco sul territorio nordamericano dei padri pellegrini della Mayflower. Nel 1890 Larned cominciò a studiare ingegneria meccania alla Cornell University diventando famoso per diventare il primo studente dell'università a vincere il campionato intercollegiale.

A testimoniare la sua versatilità capitanò anche la squadra di hockey di St. Nicholas nel 1896-97, oltre a praticare equitazione, golf e tiro. Viene ricordato come uno dei tre grandi degli U.S. National Championships, torneo che riuscì ad aggiudicarsi sette volte, record che condivide con Richard Sears e Bill Tilden. Nel 1898 Larned combatté nella guerra Guerra ispano-americana militando nei "Rouch Riders" di Theodore Roosevelt. Durante i combattimenti a Cuba cominciò ad accusare sintomi di artrite reumatoide che dopo la vittoria della Coppa Davis del 1911 lo costrinsero al ritiro. Nel 1922 inventò la racchetta con l'intelaiatura in acciaio e fondò anche un'azienda per produrla. Parzialmente paralizzato dalla meningite spinale, cadde in depressione e la sera del 15 dicembre 1926, mentre si trovava nelle stanze del Knickerbocker Club di Manhattan, si tolse la vita sparandosi alla testa con una calibro 45.

Nel 1956 è stato introdotto nella International Tennis Hall of Fame e la cittadina di Summit ha intestato una strada a lui e suo padre.

Finali dei tornei dello slam[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Avversario in finale Punteggio
1901 Stati Uniti U.S. Championships Stati Uniti Beals Wright 6–2, 6–8, 6–4, 6–4
1902 Stati Uniti U.S. Championships (2) Regno Unito Reginald Doherty 4–6, 6–2, 6–4, 8–6
1907 Stati Uniti U.S. Championships (3) Stati Uniti Robert LeRoy 6–2, 6–2, 6–4
1908 Stati Uniti U.S. Championships (4) Stati Uniti Beals Wright 6–1, 6–2, 8–6
1909 Stati Uniti U.S. Championships (5) Stati Uniti William Clothier 6–1, 6–2, 5–7, 1–6, 6–1
1910 Stati Uniti U.S. Championships (6) Stati Uniti Thomas Bundy 6–1, 5–7, 6–0, 6–8, 6–1
1911 Stati Uniti U.S. Championships (7) Stati Uniti Maurice McLoughlin 6–4, 6–4, 6–2

Finali perse (2)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Torneo Avversario in finale Punteggio
1900 Stati Uniti U.S. Championships Stati Uniti Malcolm Whitman 6–4, 1–6, 6–2, 6–2
1903 Stati Uniti U.S. Championships Regno Unito Lawrence Doherty 6–0, 6–3, 10–8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mazak, Karoly (2010). The Concise History of Tennis, p. 29.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]