William Howard, I visconte Stafford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Howard
Vandyck - willianhoward01.jpg

Beato

Nascita 30 novembre 1614
Morte 29 dicembre 1680, Londra
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 1929 da papa Pio XI
Ricorrenza 29 dicembre

William Howard, primo visconte Stafford (30 novembre 161429 dicembre 1680), era il terzo figlio maschio di Thomas Howard, ventunesimo conte di Arundel, pari d'Inghilterra, e di sua moglie Alethea Howard. È considerato martire ed è stato proclamato beato da papa Pio XI nel 1929.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La famiglia Howard, di tradizioni cattoliche, era caduta in disgrazia sotto il regno di Elisabetta I; Thomas, come il padre, era cattolico. Nel 1640 ottenne da Carlo I Stuart la nomina a visconte e, dopo la morte del padre della moglie, ereditò il titolo di barone Stafford. Allo scoppio della guerra civile inglese, si schierò dalla parte dei realisti e nel 1642 seguì la famiglia reale in esilio sul continente. Con la restaurazione di Carlo II poté fare ritorno in Inghilterra e nel 1678 fu accusato di aver partecipato al Popish Plot, congiura cattolica volta ad uccidere Carlo II. Venne così rinchiuso nella Torre di Londra. Dopo un periodo di prigionia, fu condannato a morte e giustiziato. Il suo titolo non fu mai più creato.

Nel 1929 papa Pio XI lo beatificò.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 55261332 LCCN: n84133327