Verrecchie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Verrecchie
frazione
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Comune Cappadocia-Stemma.png Cappadocia
Territorio
Coordinate 42°02′09″N 13°14′54″E / 42.035833°N 13.248333°E42.035833; 13.248333 (Verrecchie)Coordinate: 42°02′09″N 13°14′54″E / 42.035833°N 13.248333°E42.035833; 13.248333 (Verrecchie)
Altitudine 1050 m s.l.m.
Abitanti 80
Altre informazioni
Cod. postale 67060
Prefisso 0863
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti verrecchiani
Patrono sant'Egidio Abate
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Verrecchie

Verrecchie è una frazione del comune di Cappadocia, in provincia dell'Aquila, situata a 1050 m. s.l.m. Conta solo poche decine di abitanti (circa 80) ma nel periodo estivo è affollata di villeggianti che amano trascorrervi periodi di riposo.

Posizione geografica[modifica | modifica sorgente]

La località è situata ai piedi del versante orientale del monte Padiglione appartenente ai monti Simbruini e dista 8 km da Tagliacozzo (AQ).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Chiesa di Sant'Egidio

Sopra l'abitato sono visibili i resti della Rocca di Monte a Corte, risalenti al 1239 e costruita per volere dell'imperatore Federico II. Questa Rocca situata a 1100 m s.l.m. doveva essere soprattutto un luogo d'avvistamento. Secondo un censimento del 1595 all'epoca nel paese vivevano 85 famiglie.

Nella frazione è presente la chiesa antica di Sant'Egidio abate di origine cistercense risalente al 1187 citata nella bolla pontificia di papa Clemente III. Nel borgo si trovano le sorgenti del fiume Imele, citato anche nel libro dell'Eneide scritto da Publio Virgilio Marone. Tale toponimo non si riferisce al nostro fiume, bensì all'Imella che nasce nel territorio di Cottanello, in provincia di Rieti; la confusione fu dovuta allo scritto dello storico Giuseppe Gattinara nel suo libro: "Storia di Tagliacozzo", 1894. Nei pressi delle sorgenti è presente una suggestiva cascata con un mulino a ruota orizzontale molto antico e restaurato negli anni duemila. Nel mulino sono presenti due macine, una antica ad acqua risalente al 1800, ed un'altra elettrica degli anni '50, sono state restaurate dalla Pro Loco di Verrecchie nel 2008 e all'interno dell'edificio è stato inoltre allestito, sempre ad opera della Pro Loco, il Museo delle Tradizioni Contadine che è possibile visitare dietro prenotazione collegandosi al sito www.verrecchie.net.

Cavità carsiche[modifica | modifica sorgente]

Il paese è ricco di cavità carsiche: da citare è la grotta detta di Beatrice Cenci, il pozzo dell'Ovido (profondo 100 m) e l'inghiottitoio dell'Otre (detto J'Ote) dove il fiume Imele scompare per poi riemergere nei pressi di Tagliacozzo (risorgenti dell'Imele).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo