TRL Awards

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
TRL Awards
Logo del programma TRL Awards
Anno 2006 - 2012
Genere Musicale
Durata 180 min circa
Ideatore Massimo Lopresti
Rete MTV
Sito web www.mtv.it/trlawards

I TRL Awards sono stati una manifestazione musicale organizzata dall'emittente televisiva MTV, volta a premiare ogni anno i cantanti e le canzoni pop più popolari della stagione televisiva. La prima edizione dei TRL Awards si è tenuta nel 2006 a Milano. Nelle prime sei edizioni il programma intendeva dare un riconoscimento a tutti quegli artisti che, nei vari anni, avevano reso popolare il noto show televisivo Total Request Live. A seguito della cancellazione del programma, avvenuta nel 2010, i TRL Awards hanno celebrato invece i protagonisti dell'intera stagione musicale e televisiva di MTV. La settima ed ultima edizione della manifestazione si è svolta a Firenze nel 2012, lasciando il posto l'anno successivo ai primi MTV Awards italiani.[1]

Le prime due edizioni si sono svolte a Milano, in Piazza del Duomo[2] (dove veniva condotto durante l'inverno il programma pomeridiano); la terza si è svolta a Napoli, in Piazza del Plebiscito[3]; la quarta a Trieste, in Piazza Unità d'Italia[4]; la quinta a Genova, nel Porto Antico[5]; la sesta e la settima a Firenze, rispettivamente a Piazza Santa Croce e in Piazzale Michelangelo.[6][7][8] La diretta della cerimonia veniva trasmessa ogni anno in diretta su MTV; nella terza e quarta edizione è stato trasmesso anche il backstage dello show su MTV Pulse.

Generalmente i premi principali venivano assegnati tramite votazioni sul sito ufficiale, mentre alcune categorie erano votabili solo attraverso il programma di messaggistica online Windows Live Messenger[9] o via SMS, durante la diretta televisiva. In alcuni casi i premi venivano stabiliti da una giuria scelta da MTV.

L'artista ad aver vinto più premi nella storia dell'evento è la band italiana Finley con 4 riconoscimenti, seguono Avril Lavigne, Hilary Duff, Marco Carta e Modà con 3.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Città Presentatore dal vivo Presentatore backstage
2006 Piazza del Duomo Italia Milano Alessandro Cattelan e Giorgia Surina
2007 Alessandro Cattelan
2008 Piazza del Plebiscito Italia Napoli Alessandro Cattelan e Elena Santarelli Carlo Pastore
2009 Piazza Unità d'Italia Italia Trieste Carlo Pastore e Elisabetta Canalis Valentina Correani e Gemelli Diversi
2010 Porto Antico Italia Genova J-Ax
2011 Piazza Santa Croce Italia Firenze Fabrizio Biggio, Francesco Mandelli e Nina Zilli Brenda Lodigiani e Bruno Cabrerizo
2012 Piazzale Michelangelo Valentina Correani e Club Dogo

Categorie[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Questi sono i quattro premi principali dei TRL Awards: le seguenti categorie sono state presenti e premiate in tutte le edizioni degli Awards.

Secondarie[modifica | modifica wikitesto]

Apparse occasionalmente[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

  • Best Event In Milan
  • Best Lacrima Awards
  • Best Live Moment
  • Best Number #1
  • Best Riempi-Piazza
  • Best TRL Artist of the Year
  • Best TRL City
  • Best "Verrei ma non posso"
  • Coppia Blockbuster
  • Miglior Cartellone
  • Miglior Momento Divertente
  • Nokia Playlist Generation

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

  • Best International Act
  • Hot&Sexy Award
  • My TRL Best Video
  • Too Much Award

Speciali[modifica | modifica wikitesto]

  • MTV History (precedentemente noto come TRL History)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MTV Awards 2013: decidi i nominati su Facebook!
  2. ^ TRL Awards 2007 - Notizie online MTV
  3. ^ Tutto sui TRL Awards 2008 - Notizie online MTV
  4. ^ TRL Awards 2009 - Notizie online MTV
  5. ^ TRL Awards 2010 - Notizie online MTV
  6. ^ TRL Awards 2011 - Notizie online MTV
  7. ^ TRL Awards 2012 – MTV.it › Collegati
  8. ^ Valentina Correani e i Club Dogo padroni di casa! | TRL Awards 2012 - MTV.it
  9. ^ I vincitori dei Trl Awards si votano anche su Windows Live Messenger e Msn su Pubblicità Italia

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]