Hilary Duff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hilary Duff
Hilary Duff al The Heart's Truth Red Dress Collection Fashion Show nel 2009
Hilary Duff al The Heart's Truth Red Dress Collection Fashion Show nel 2009
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Teen pop[1]
Pop rock[1]
Dance pop[1]
Pop[1]
Periodo di attività 2002 – in attività
Album pubblicati 10
Studio 5
Live 1
Raccolte 4
Sito web

Hilary Erhard Duff[2] (Houston, 28 settembre 1987) è un'attrice, cantante, scrittrice e stilista statunitense.

Dopo essere diventata famosa recitando nella serie televisiva Lizzie McGuire, è passata al grande schermo con ruoli da co-protagonista in film come Una scatenata dozzina (con Steve Martin, Bonnie Hunt) e War, Inc. (con John Cusack, Marisa Tomei, Ben Kingsley) e pellicole da protagonista come Material Girls (con Anjelica Huston, Lukas Haas, Haylie Duff) e Nata per vincere (con David Keith, Rita Wilson, John Corbett). Inoltre ha intrapreso una carriera come cantante pop, vendendo 20 milioni di album.[3][4][5] Ha anche realizzato due profumi in collaborazione con Elizabeth Arden e ha disegnato due linee d'abbigliamento, collaborando con la stilista Donna Karan e il marchio DNKY Jeans. Nel 2009, è entrata ufficialmente nel cast della terza stagione di Gossip Girl. Ha scritto una trilogia di romanzi, composta dai libri Elixir (diventato un best seller[6]), Devoted e True. Attualmente Hilary Duff sta lavorando al nuovo album, la cui uscita è prevista per l'inizio del 2015. I primi due brani estratti dall'album sono Chasing the Sun e All About You.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Hilary Duff è nata a Houston in Texas il 28 settembre 1987, come seconda figlia di Robert Erhard Duff, proprietario di una catena di supermercati, e sua moglie Susan Colleen Cobb. Incoraggiata dalla madre a recitare a fianco della sorella più grande, Haylie Duff, entrambe le ragazze ottennero più parti in produzioni teatrali della zona. All'età di sei anni Hilary, con la sorella Haylie, partecipò al balletto Lo Schiaccianoci con la compagnia Columbus BalletMet. Pochi anni dopo le sorelle si trasferirono con la madre a Los Angeles, in California e, dopo diverse audizioni e provini, entrambe le sorelle Duff riuscirono ad ottenere diverse parti in pubblicità televisive.[7]

Carriera televisiva[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima parte da protagonista fu a 9 anni, nel film per la TV Casper Meets Wendy (1998), nella parte della giovane Wendy che per caso incontra il personaggio animato di Casper. Come Casper: A Spirited Beginning (1997), il primo seguito del film di grande successo Casper (1995).

Più tardi la Duff apparve in un ruolo secondario nel film televisivo Il rumore degli angeli (1999), con la regia di Michael Scott, basato su un libro di Kathleen Kane e interpretato da Bruce Greenwood, con la parte di un angelo che aiuta una contadina vedova (Melissa Gilbert). La Duff riuscì alla fine a vincere il Young Artist Award con la migliore performance in un film per la TV.

Il primo vero passo verso il successo arrivò quando le fu assegnata la parte di uno dei bambini per il primo episodio della sitcom Daddio - Mammi si diventa (2000) prodotto dalla NBC. Michael Chiklis, stella della sitcom, ricorda "Dopo aver lavorato con lei il primo giorno dissi a mia moglie: "Quella ragazza diverrà una vera star", era completamente a suo agio e immedesimata nel suo personaggio".[7] Tuttavia, prima della presentazione dello show, la Duff venne esclusa dal cast e divenne riluttante sul suo futuro da attrice. Il suo manager e madre, Susan Duff, la spronò a continuare e la settimana dopo venne scelta con successo per la nuova commedia familiare Lizzie McGuire.

Lizzie McGuire[modifica | modifica wikitesto]

Lizzie McGuire, andato in onda la prima volta su Disney Channel nel gennaio 2001, fu una serie televisiva Disney di grande successo che, con oltre 2,3 milioni di spettatori per episodio (dati USA[7]), divenne il punto di svolta che l'allora giovanissima Hilary Duff aspettava da tempo. Divenne popolarissima tra i ragazzi dai 10 ai 17 anni e Richard Huff del New York Daily News la definì una "versione moderna" di Annette Funicello.[7] In quello stesso periodo, venne offerto alla giovane attrice di successo di recitare in un film per la televisione prodotto da Disney Channel, dal titolo Cadet Kelly - Una ribelle in uniforme. Il film, tra i primi in assoluto ad essere prodotti dalla Disney, debuttò con gli ascolti più alti mai raggiunti nella storia dell'emittente: furono 7,8 milioni i telespettatori che seguirono il film.[8]

Dopo aver girato i 65 episodi di Lizzie McGuire previsti dal contratto e il film conclusivo della serie Lizzie McGuire: Da liceale a popstar (2003), la Disney le avrebbe rinnovato il contratto per nuovi film e serie televisive in prima serata per la ABC, ma l'attrice rifiutò la proposta per proseguire la carriera cinematografica sul grande schermo.

Altri progetti televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la scelta di proseguire con il cinema e la musica, la Duff è spesso apparsa in televisione. È stata co-presentatrice numerose volte del programma americano TRL, oltre ad aver partecipato tante altre volte come ospite per promuovere video musicali, film in uscita o altri progetti.

Nel 2000, ha partecipato alla serie Chicago Hope nel ruolo di una bambina malata. Inoltre, ha partecipato, nel 2003, a una puntata di American Dreams, interpretando il ruolo di una cantante di un gruppo musicale, e a una puntata della serie tv George Lopez. Nel 2004 ha prestato la sua voce a Britney, un personaggio della sit-com Frasier, e a Crystal, la protagonista del film d'animazione Alla ricerca di Babbo Natale.

Nel 2005, ha recitato in una puntata del telefilm Joan of Arcadia sulla ABC e, nuovamente, nella serie tv George Lopez. Inoltre, nell'agosto dello stesso anno ha presentato, sul canale FOX, la famosa premiazione dei Teen Choice Awards a fianco di Rob Schneider e alla fine del 2005 si è unita nella presentazione per la costa West del Dick Clark's New Year's Rockin' Eve, evento per festeggiare l'inizio del nuovo anno presentato da Dick Clark, dove la cantante si è esibita in diversi dei suoi brani.

Nel 2006, durante la tappa in Messico dello Still Most Wanted Tour, la Duff ha trovato il tempo di recitare anche in una puntata della soap opera Rebelde, nel ruolo di sé stessa. Nell'agosto 2007 Hilary ha presentato nuovamente i Teen Choice Awards, insieme a Nick Cannon, diventando la prima donna della storia del programma ad aver presentato per due volte questa premiazione (nel 2005 e nel 2007). In quell'occasione ha duettato anche in diretta con il rapper Snoop Dogg.

Nel 2008, è apparsa nella terza stagione della serie tv The Hills, accanto all'amica Hayden Panettiere. Il 10 aprile 2009 Hilary Duff ha partecipato come guest star nel diciannovesimo episodio della quarta stagione della serie televisiva Ghost Whisperer, dal titolo Thrilled to Death, interpretando una giovane donna tormentata da un uomo con cui aveva una relazione prima che morisse. La puntata, andata in onda in America sulla CBS, ha ricevuto ottimi ascolti e Ghost Whisperer è stato il programma più seguito con oltre 10 milioni di telespettatori.[9] Nello stesso mese l'attrice ha partecipato a un episodio della decima stagione della famosa serie Law & Order: Unità vittime speciali. Nel settembre 2009 Hilary entra a far parte del cast di Gossip Girl, la serie televisiva di grande successo, punta di diamante della The CW, dove Hilary ha interpretato per diversi episodi della stagione una famosa attrice, Olivia Burke.

Nel 2010, la Duff ha recitato nel film per la ABC Family, Un principe in giacca e cravatta, diretto da Gil Junger. La commedia, con Michael McMillian, Chris Carmack, Matt Dallas e Jaime Pressly, è stata presentata in Italia in anteprima assoluta sul canale Sky Cinema, risultando il programma più seguito del satellite con 334.131 spettatori medi complessivi.[10] A novembre dello stesso anno, la Duff ha partecipato a un episodio della sitcom Community, nella quale ha interpretato Meghan, una studentessa di Greendale perfida e cattiva con gli altri studenti della scuola. L'episodio, andato in onda sulla NBC, è stato visto da ben 5 milioni di telespettatori.[11]

Nell'agosto 2012 Hilary Duff ha comunicato, tramite il suo account Twitter, di aver raggiunto un accordo con la 20th Century Fox per un comedy show televisivo nella quale sarà sia protagonista che produttrice. L'accordo prevede anche la partecipazione della Duff in altri progetti della celebre major.[12][13] La prima partecipazione della Duff in una serie televisiva Fox viene annunciata il 23 gennaio. L'attrice reciterà come guest star nel 20º episodio della terza stagione di Aiutami Hope!, la celebre sitcom creata da Greg Garcia.[14] Nella puntata, andata in onda il 26 febbraio, l'attrice interpreta il ruolo di Rachel, ex fidanzata di Jimmy (Lucas Neff), tornata per puro caso nella vita del protagonista; questo porterà a molti colpi di scena e ad altri dettagli sul passato di Jimmy. L'episodio, visto da 3.18 milioni di telespettatori, ha raccolto molte critiche positive sull'interpretazione della Duff.[15][16][17] Alla partecipazione di Hilary Duff in Aiutami Hope!, segue quella in Due uomini e mezzo, ufficializzata dall'attrice il 2 aprile tramite il suo account Twitter.[18][19] Nell'episodio, il finale di stagione, la Duff interpreta Stacey, una ragazza svampita e superficiale che avrà una relazione con Walden Schmidt (interpretato da Ashton Kutcher). La puntata, andata in onda il 9 maggio, ottiene degli ottimi ascolti, raggiungendo 12.83 milioni di telespettatori.[20]

Nel 2014 Hilary Duff entra a far parte del cast principale di una nuova serie televisiva intitolata Younger, prodotta da Darren Star, che debutterà sul canale tv statunitense TV Land il 13 gennaio 2015[21][22].

Carriera cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 Hilary Duff entrò nel cast di Human Nature per interpretare la protagonista da ragazzina. Il film, scritto da Charlie Kaufman e Michel Gondry, venne presentato al Festival di Cannes ed al Sundance Film Festival.

Il suo primo ruolo importante da protagonista fu in Agente Cody Banks (2003), con Frankie Muniz, protagonista della fortunata serie televisiva Malcolm. Il film ebbe un tale successo che il sequel fu girato immediatamente (ma senza la presenza della Duff, per altri impegni cinematografici).

Dopo il grande successo commerciale di Lizzie McGuire: Da liceale a popstar, Hilary partecipò come uno dei dodici figli nella commedia Una scatenata dozzina; riprese il suo ruolo nel sequel il ritorno della scatenata dozzina (2005). Nel 2004 interpretò l'adolescente Sam in A Cinderella Story, una rivisitazione della favola Cenerentola scritta da Charles Perrault, prodotta dalla Warner Bros. Pictures. La commedia attirò l'attenzione della critica per la bravura della protagonista e per l'eccellente fusione con Chad Michael Murray, che interpretava il principe della romantica favola. Il film ottenne un grosso successo anche ai botteghini e la popolarità della Duff in quel momento raggiunse i massimi livelli. Più tardi, nello stesso anno, recitò in Nata per vincere, dove impersonava Terry Fletcher. La pellicola narra una storia di forte passione verso la musica, nella quale la Duff ha potuto dedicarsi, in un unico progetto, ai due principali aspetti della sua carriera, il canto e la recitazione. Sempre nel 2004, Hilary Duff prestò la sua voce per il doppiaggio di Princess Crystal, un personaggio del film d'animazione Alla ricerca di Babbo Natale.

In The Perfect Man (2005), Hilary Duff interpretò Holly Hamilton, la figlia maggiore di una divorziata, Heather Locklear, che cambia città ogni volta che riceve una delusione amorosa, costringendo le figlie ad abbandonare i loro amici e le loro vite. Sempre nel 2005 Hilary recitò in Il ritorno della scatenata dozzina, seguito di Una scatenata dozzina. In questo film il ruolo della Duff venne amplificato e le vennero affidate più scene rispetto al prequel.

Il film seguente fu la commedia satirica Material Girls (2006), dove recitò assieme alla sorella Haylie Duff. Il film, distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer, narra la storia di due ragazze ricche (Hilary e la sorella) che dovranno lottare per recuperare la loro eredità in seguito a uno scandalo. La cantante Madonna, produttrice della pellicola, chiese a Hilary Duff e a sua sorella di re-interpretare per la colonna sonora la sua famosa canzone Material Girl (riarrangiata da Timbaland), che dà il titolo al film.[23]

Le sorelle Duff prestarono anche la voce, assieme a Charlie Sheen e Eva Longoria, a due personaggi (Sunshine Goodness e Sweet Cakesdel) del film d'animazione Foodfight!, distribuito dalla Lions Gate Films. Il regista, Larry Kasanoff, si disse "assolutamente entusiasta di avere Hilary e Haylie Duff nel cast".

Il successivo lavoro cinematografico è stato War, Inc. (2008), che Hilary girò in Bulgaria con un cast da Oscar, come John Cusack, sua sorella Joan, Marisa Tomei e il plurivincitore di premi oscar Ben Kingsley. La première del film è avvenuta a New York il 28 aprile 2008, in occasione del Tribeca Film Festival, dove War, Inc. ricevette una nomination.

Successivamente la Duff entrò a far parte del cast di Stay Cool, al fianco di Winona Ryder, Mark Polish, Sean Astin, Chevy Chase e Jon Cryer. Il film fu presentato al Tribeca Film Festival il 23 aprile 2009, ottenendo ottime recensioni da parte della critica internazionale.[24] Grazie al successo ottenuto, a maggio 2010 fu anche proiettato al Festival di Cannes per ben 12 serate.[25] In Italia il film fu pubblicato il 20 febbraio 2011.[26]

Soltanto qualche giorno dopo, il 9 maggio 2009 fu presentato al Buffalo Niagara Film Festival What Goes Up, una commedia drammatica con protagonista la Duff, al fianco di Steve Coogan, Josh Peck, Olivia Thirlby e Molly Shannon. Fu distribuito in numerosi cinema americani dalla Sony Pictures e dalla Three Kings Productions, raggiungendo ottimi risultati al box office. La colonna sonora del film, What Goes Up: Original Motion Picture Soundtrack, contiene anche un brano scritto e cantato dalla Duff stessa, Any Other Day, presentato su iTunes.

L'11 dicembre 2009 fu proiettato nei cinema americani According To Greta, un film drammatico in cui la Duff recitò assieme al premio Oscar Ellen Burstyn, Michael Murphy, Melissa Leo ed Evan Ross. La pellicola fu presentata negli Stati Uniti dalla protagonista Hilary Duff, che fu ospitata al Lopez Show, dove parlò del film e dei suoi progetti futuri. In Italia, fu trasmetto in prima visione TV il 15 febbraio 2011 su Mya. Il film ricevette critiche positive e l'interpretazione della Duff fu molto apprezzata.[27]

Il 6 febbraio 2010 fu presentato al Santa Barbara International Film Festival, in prima assoluta, il film drammatico Bloodworth, basato sul romanzo Provinces of Night di William Gay. La pellicola, al tempo non ancora completata, fu presentata alla stampa e al pubblico. Nel cast, oltre ad Hilary Duff, sono presenti attori come Val Kilmer, Kris Kristofferson e Frances Conroy. Il film, diretto da Shane Taylor, partecipò anche al Nashville Film Festival 2010 e, nell'ottobre dello stesso anno, fu presentato a livello internazionale alla diciassettesima edizione dell'Austin Film Festival.[28] Nel 2011, invece, Bloodworth, ormai del tutto ultimato, fu scelto come film d'apertura del Nashville Film Festival 2011, rientrando nella sezione "Special Presentation" (ossia, le pellicole promosse a pieni voti dell'edizione precedente).[29] Il film fece il "tutto esaurito" per tutt'e due le sere in cui fu stato proiettato, riscuotendo un successo inaspettato.[30] Il 20 maggio 2011 uscì nei cinema americani, distribuito dalla Samuel Goldwyn Films e ricevendo critiche molto positive.[31][32][33]

Negli ultimi mesi del 2010, l'attrice girò un nuovo film, She Wants Me. Il cast comprende anche Charlie Sheen, Josh Gad, Aaron Yoo e Johnny Messner. Si tratta di una commedia scritta e diretta da Rob Margolies, che narra di uno scrittore, Sam Baum (Josh Gad), impegnato con la stesura di una sceneggiatura, che dovrebbe avere come protagonista la sua fidanzata, Sammy Kingston (Kristen Ruhlin), ma una giovane ed ambiziosa attrice, Kim Powers (Hilary Duff), in cerca di visibilità, non è della stessa idea e lotterà per avere il ruolo che le spetta. La pellicola sbarcò nelle sale americane a novembre 2012.[34]

Nel 2011 avrebbe dovuto interpretare il ruolo da protagonista in The Story of Bonnie and Clyde, ma fu sostituita in seguito all'annuncio della sua prima gravidanza.[35] Nel 2012 viene presentato Foodfight!, film d'animazione in cui la Duff doppia Sunshine Goodness. Al doppiaggio partecipano anche Charlie Sheen (Dex Dogtective), Haylie Duff (Sweet Cakes) e Eva Longoria (Lady X).

Per il 6 agosto 2013 è fissata l'uscita di Wings (in versione inglese), film d'animazione diretto da Olga Lopato (mentre Melanie Simka si è occupata dalle versione inglese). Hilary Duff doppia Windy. Nel cast anche Josh Duhamel (Ace), Jesse McCartney (Cyclone), Rob Schneider (Dodo) e Tom Skerritt (Colonel). Nel luglio 2013 la Duff ha girato una nuova commedia, intitolata Flock of Dudes (in uscita nel 2014). La pellicola, diretta da Bob Castrone, vede la partecipazione di attori come Ray Liotta, Bryan GreenbergSkylar Astin e Chris D'Elia.

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Santa Claus Lane[modifica | modifica wikitesto]

Il primo album registrato da Hilary Duff è Santa Claus Lane, uscito il 15 ottobre 2002 solo per il mercato statunitense, per poi essere pubblicato anche in Italia il 1º dicembre 2006 e nel Regno Unito il 23 ottobre 2006. Tuttavia, questo non è considerato il primo album ufficiale della cantante, ma piuttosto un disco natalizio che la cantante ha voluto realizzare prima del suo debutto nel mondo del pop. Negli Stati Uniti l'album diventò disco d'oro[36], mentre in Italia l'uscita dell'album passò quasi inosservata come anche nel Regno Unito. Il disco contiene 5 cover di brani natalizi e 6 brani inediti, alcuni cantati esclusivamente dalla Duff, mentre altri sono duetti con vari artisti, come Lil' Romeo, Christina Milian e sua sorella Haylie Duff. A un anno dalla prima pubblicazione, il 14 ottobre 2003, venne pubblicata un'edizione speciale del disco con alcune bonus tracks. Il primo singolo estratto dal disco, Tell Me a Story, è stato pubblicato il 14 ottobre 2002 ed è un duetto con Lil' Romeo, mentre il secondo singolo è stato l'omonimo Santa Claus Lane, pubblicato il 2 dicembre 2002. Nello stesso anno, la Duff registrò anche un nuovo brano, intitolato I Can't Wait, che fu utilizzato come colonna sonora nella serie televisiva di Disney Channel Lizzie McGuire, campione d'ascolti e trampolino di lancio dell'artista.

Metamorphosis[modifica | modifica wikitesto]

Il primo album ufficiale di Hilary Duff è Metamorphosis, pubblicato il 26 agosto 2003, anticipato dal singolo So Yesterday pubblicato il 26 luglio 2003, e che riscosse un grande successo nelle classifiche statunitensi, arrivando alla 42ª posizione della Billboard 200 mentre in Canada raggiunse la seconda posizione. Prima del singolo So Yesterday è da ricordare il singolo Why Not, noto come colonna sonora del film Lizzie McGuire: da liceale a popstar. La canzone è anche bonus track del cd. In Italia l'album venne pubblicato il 14 novembre 2003 mentre nel Regno Unito il 1º settembre 2003 ma non entrò nemmeno in classifica in quanto passò totalmente inosservato. Per quanto riguarda il singolo, in Italia arrivò alla 18ª posizione e nel Regno Unito alla nona posizione e visto lo scarso successo il disco venne ritirato dal mercato in entrambi i paesi per attendere l'arrivo del primo greatest hits in modo da riproporre il debutto, che in quel caso riscosse molto apprezzamento. Il terzo singolo è Come Clean, messo in commercio il 17 gennaio 2004 e raggiunse la 35ª posizione della Billboard 200 mentre appunto in Europa non venne pubblicato. Come Clean ricevette una nomination agli MTV Video Music Awards 2004 nella categoria Best Pop Video e fu la sigla di apertura e di chiusura del famoso reality show di MTV Laguna Beach: The Real O.C. Il quarto ed ultimo singolo è Little Voice, pubblicato il 15 giugno 2004 solo per il mercato australiano e canadese, che raggiunse in entrambe la posizione 29. L'album venne dichiarato negli Stati Uniti disco di platino per ben 3 volte vendendo 6 milioni di copie in tutto il mondo anche se il disco di maggior successo della Duff resta il greatest hits Most Wanted. Inoltre registrò nello stesso anno la hit What Dreams Are Made of per il film da protagonista Lizzie McGuire: Da liceale a popstar. Tra i singoli dell'album, alcuni sono stati pubblicati esclusivamente per la Disney. I quattro singoli pubblicati per Radio Disney furono The Math, Sweet Sixteen, Party Up e Metamorphosis.

Hilary Duff[modifica | modifica wikitesto]

L'autografo di Hilary Duff

Il secondo album di Hilary Duff è stato pubblicato esclusivamente per il mercato di Stati Uniti, Canada e Australia il 28 settembre 2004, ed ha riscosso un notevole successo, tanto da raggiungere la seconda posizione della statunitense Billboard 200, il primo posto in Canada ed il sesto in Australia. Ha anticipato l'uscita dell'album il singolo Fly, pubblicato nell'agosto 2004 e non entrato nelle classifiche di tutti i paesi in cui era stato pubblicato. Il secondo singolo è The Getaway pubblicato nel novembre 2004, mentre nel dicembre successivo è stato pubblicato il terzo singolo I Am, entrambi solo per l'airplay radiofonico e non come CD. Il quarto singolo, pubblicato il 21 febbraio 2005, porta il titolo Someone's Watching over Me ed ha avuto un giudizio negativo dalla critica, che ha ipotizzato che la voce di Hilary presente nella canzone fosse stata modificata, ma nonostante tutto ha riscosso un discreto successo nel mondo per via del film in cui era stata inclusa e in cui era proprio la Duff la protagonista. Il film è Nata per vincere, uscito anche in Italia, che non ha avuto alcun successo in quanto poco sponsorizzato. Il quinto singolo fu Weird che riscosse come il precedente discreto successo. In Europa l'album non venne mai pubblicato, anche se alcune canzoni sono presenti nell'album raccolta 4ever Hilary Duff, pubblicato solo in Italia. Nello stesso anno ha registrato la canzone, insieme alla sorella Haylie Duff, Our Lips Are Sealed per la colonna sonora del film, in cui lei stessa recita come protagonista, Cinderella story. Tra i singoli pubblicati radiofonicamente per la Disney ci sono Haters, Jericho, Rock This World, Mr. James Dean e Who's That Girl. L'album vendette 4 milioni di copie in tutto il mondo.

Most Wanted[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo album ufficiale è Most Wanted, che costituisce certamente il disco di debutto internazionale di Hilary Duff. Si tratta di una sorta di greatest hits (contenente tre inediti, alcuni brani inediti in tutto il mondo e tre remix ufficiali) pubblicato a livello mondiale, a differenza dei tre album precedenti, disponibili solo per il mercato di Stati Uniti, Canada e Australia, ma non per il mercato europeo. Il singolo ad aver anticipato l'uscita dell'album è Wake Up, un brano inedito pubblicato negli Stati Uniti il 12 luglio 2005 e in Europa il 24 ottobre 2005 e arrivato alla prima posizione della classifica statunitense Billboard 200 e alla prima posizione della Hit List Italia e della UK Singles Chart. L'album è stato pubblicato il 16 agosto 2005 negli Stati Uniti mentre il 20 ottobre 2005 in Italia e il 31 ottobre 2005 nel Regno Unito. Il secondo singolo estratto da Most Wanted è la hit Beat of My Heart, pubblicata a livello mondiale il 9 novembre 2005 e che riscosse uno straordinario successo arrivando alla prima posizione della Billboard 200 e alla settima posizione nella Hit List Italia. Il terzo singolo estratto solo in Europa è Fly, pubblicato il 13 marzo 2006 e primo estratto del secondo album, ma che in Europa venne pubblicato come terzo singolo del terzo album in quanto l'album precedente non è mai stato pubblicato in Europa. In questo album, come nei precedenti, Hilary, ha registrato, per ogni singolo estratto, una versione acustica live per Sessions@AOL. L'album riscosse un enorme successo tanto da nominare Hilary Duff per la categoria Cantante Rivelazione dell'Anno ai TRL Awards 2006 e ad ottenere un disco di platino per aver venduto 110.000 copie solo in Italia. Questo fu certamente l'album di debutto internazionale di Hilary Duff. Negli Stati Uniti venne pubblicata un'edizione speciale dell'album Most Wanted dal nome Most Wanted: The Collector's Signature Edition dal quale venne estratto il singolo Supergirl, pubblicato il 28 febbraio 2006 nei soli Stati Uniti. Nell'estate del 2006 Hilary fece un tour toccando ogni parte del mondo dal nome Still Most Wanted Tour che fece il tutto esaurito nelle sue due date milanesi. Il tour riscosse un enorme successo proprio in Italia, l'unico Paese europeo ad avere due date consecutive (il 9 e il 10 maggio 2006) nella stessa città (Milano), poiché i biglietti della prima data milanese furono venduti tutti nei primi dieci giorni di vendita. Come sorta di ringraziamento per questo enorme successo, la cantante pubblicò 4ever Hilary Duff, un album solo per l'Italia contenente canzoni inedite, pezzi remixati e live acustici.

4ever Hilary Duff[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 maggio 2006 è stato pubblicato solo per il mercato italiano l'album 4ever Hilary Duff, un'edizione speciale contenente i brani più noti del primo e del secondo album della cantante come il singolo So Yesterday, Come Clean in versione non remixata, contiene anche il brano Super Girl estratto da Most Wanted Special Edition, Little Voice, Fly e Someone's Watching over Me (tutti singoli estratti dal primo e dal secondo album), ed altri remix delle hit più conosciute della Duff.

Inoltre è uscito un DVD dallo stesso nome, nel quale, oltre alle performance live, sono contenuti tutti i videoclip dei singoli contenuti nei tre album della cantante.

Nel 2006 Hilary Duff recitò nel film Material Girls, uscito in Italia il 3 agosto 2007, che fu un flop ai botteghini proprio come negli Stati Uniti. Per questo film Hilary registrò con la sorella Haylie Duff la canzone omonima Material Girl, cover di Madonna, contenuta nella compilation Girl Next edita dalla Hollywood Records.

Hilary Duff nel 2008

Dignity[modifica | modifica wikitesto]

Il quarto album di Hilary Duff venne pubblicato il 22 marzo 2007 in contemporanea mondiale e negli Stati Uniti è alla terza posizione della Billboard 200 preceduto, questo solo negli Stati Uniti, Canada e Australia, dal singolo Play with Fire, pubblicato il 21 agosto 2006, la canzone è stata scritta e prodotta in collaborazione con Will.i.am ed è l'unico singolo della Duff a non essere entrato nella classifica della Billboard 200 senza mai raggiungerne la vetta. In Europa il singolo non è mai stato pubblicato viste le continue posticipazioni dell'album. In Europa il primo singolo è stata la hit With Love, pubblicato il 20 febbraio 2007 negli Stati Uniti mentre il 16 marzo 2007 in Italia e il 19 marzo 2007 nel Regno Unito. La canzone ha raggiunto la 24ª posizione della Billboard 200, in Italia alla ottava posizione mentre nel Regno Unito alla 29ª posizione. L'album vendette 1 milione di copie nel mondo e ottenne 2 dischi di platino negli Stati Uniti e un disco d'oro in Italia ma rimase il disco di minor successo della Duff. Il secondo singolo internazionale è Stranger pubblicato il 25 maggio 2007 in Italia, il 10 luglio 2007 negli Stati Uniti mentre il 3 settembre 2007 nel Regno Unito. La canzone ha raggiunto la 97ª posizione della Billboard 200 mentre in Italia raggiunse la sesta posizione e nel Regno Unito alla 195ª posizione. Era stato previsto e scelto un quarto singolo per Dignity che non venne mai pubblicato ma di cui esiste un rara copia contenente la canzone in questione, ovvero Gypsy Woman. Per produrre Dignity, Hilary Duff ha collaborato con grandi nomi della musica: Kara DioGuardi, Chantal Kreviazuk, P!nk (Outside of you), Will.i.am (Play with Fire). Per la promozione dell'album è stato pubblicato negli Stati Uniti un EP promozionale, dal titolo Dignity Remix, con i remix di alcune tracce di Dignity (come With Love, Play with Fire e Dignity); l'EP arriva in Giappone soltanto nel 2010 con i remix di nuove tracce, tra cui i successi Stranger, Gypsy Woman e Come Clean.

Best of Hilary Duff[modifica | modifica wikitesto]

Il successivo album di Hilary Duff, dal nome Best of Hilary Duff è stato annunciato il 21 luglio 2008 dal sito ufficiale italiano. L'album è la prima vera raccolta mondiale della cantante e, nella versione americana, contiene 12 tracce tra cui 4 inediti, Reach Out, Holiday e i loro rispettivi remix. L'uscita dell'album, inizialmente prevista per il 23 settembre negli Stati Uniti e per il 10 ottobre in Italia, è stata posticipata all'11 novembre in Stati Uniti e in Canada, al 3 dicembre in Giappone e al 23 gennaio 2009 in Italia. Nella versione europea, l'album contiene ben 16 tracce, di cui 7 brani inediti. Il singolo ad esserne estratto è Reach Out, la cui vendita è avvenuto il 16 novembre negli Stati Uniti, mentre in Italia è stato presentato l'11 dicembre nel programma MTV TRL e dal 15 dicembre, invece, è passato in rotazione in tutti i canali video e in tutte le radio. La Duff, nel gennaio 2009, in un'intervista per MTV, ha dichiarato di non esser mai stata d'accordo sulla creazione di questo Greatest Hits, ma che la sua ex casa discografica (la Hollywood Records) gliel'ha imposto.

Live at Gibson Amphitheatre - August 15th, 2007[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso del 2009 l'ormai ex casa discografica di Hilary Duff, la Hollywood Records pubblica l'ultimo lavoro della Duff, il suo primo album live. Registrato durante il concerto del Dignity World Tour del 15 agosto 2007 al Gibson Amphiteatre di Los Angeles, l'album contiene la maggior parte dei pezzi di Dignity, ma anche successi degli anni precedenti (come Wake Up, Beat of My Heart, So Yesterday, Fly e tanti altri) e la prima versione di Reach Out, per un totale di 20 canzoni. L'album è stato pubblicato il 23 novembre 2009 su iTunes USA, raccogliendo un discreto successo.

Hilary Duff: Live at Gibson Amphitheatre - August 15th 2007[modifica | modifica wikitesto]

È stato pubblicato l' 8 giugno 2010 sull'iTunes Store statunitense il film musicale del Dignity Tour, dal titolo Hilary Duff: Live at Gibson Amphitheatre - August 15th 2007. Le riprese sono state realizzate durante il concerto tenuto dalla cantante il 15 agosto 2007 al Gibson Amphitheatre di Los Angeles. Dopo quasi tre anni, la Hollywood Records, ex casa discografica della Duff, ha pubblicato in digitale il concerto completo del Dignity Tour, la cui durata è di quasi un'ora e mezza.

Quinto album (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 marzo 2014 Hilary Duff annuncia di aver firmato un contratto per realizzare il suo quinto album con una nuova etichetta discografica, la RCA Sony.[37] Il 23 luglio 2014, a sette anni di distanza dall'ultimo album discografico, la cantante annuncia, attraverso un cominicato stampa, il suo ritorno nello scenario musicale con il lancio di una prima canzone, che anticipa l'uscita dell'album (prevista per l'inizio del 2015).[38] Il primo brano estratto dal disco è Chasing the Sun, scritto insieme a Colbie Caillat, Jason Reeves e Toby Gad per l'etichetta .[39][40] La canzone viene pubblicata il 29 luglio in tutti gli store digitali, accompagnata dal videoclip ufficiale, presentato lo stesso giorno sul canale Vevo della cantante. Il secondo singolo del nuovo album è All About You, acquistabile negli store musicali dal 12 agosto 2014. Il brano, il secondo ad essere estratto dall'album, è stato scritto da Hilary Duff, Kristian Lundin, Savan Kotecha e Carl Falk. Il 19 agosto sul canale Vevo viene presentato il lyric video della canzone, mentre il videoclip ufficiale viene pubblicato il 24 settembre.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 la Duff si è fidanzata con Mike Comrie, giocatore canadese professionista di hockey su ghiaccio e membro dei Pittsburgh Penguins. Il fidanzamento ufficiale è avvenuto nel febbraio 2010[41] e dopo sei mesi, il 14 agosto 2010, si sono sposati presso la Mediterranean Villa La Quinta a Santa Barbara in California.[42] Nell'agosto 2011, nel giorno del loro primo anniversario di nozze, i due coniugi hanno annunciato tramite un comunicato ufficiale di aspettare un bambino[43], nato il 20 marzo 2012 e chiamato Luca Cruz Comrie.

Altre esperienze[modifica | modifica wikitesto]

Hilary Duff al trucco nel backstage di The Heart's Truth Red Dress Collection Fashion Show nel 2009

Moda & Design[modifica | modifica wikitesto]

La cantante/attrice si è anche cimentata nel mondo della moda disegnando la sua linea d'abbigliamento personale, chiamata "Stuff by Hilary Duff". È stata lanciata il 12 marzo 2004 e distribuita in USA, dalla Target e, in Canada, dalla Zeller. Nel 2006 è stata lanciata una nuova collezione che ha già riscosso molto successo.

Lo stesso anno la società Playmate Toys ha pubblicato anche una bambola a sua immagine. Inoltre, ha collaborato con la Mattel nella realizzazione di una linea di Barbie e di abiti.

Il 28 settembre 2006, giorno del suo diciannovesimo compleanno, in America venne presentato il suo primo profumo, With Love (che prende il nome dal singolo che lo sponsorizza With Love). Il profumo, con la collaborazione di Elizabeth Arden, fu pubblicato sul mercato americano e britannico nel gennaio 2008, mentre nel resto d'Europa è arrivato nel marzo 2008. Nel 2007 lanciò il suo secondo profumo chiamato: "Wrapped With Love".[senza fonte]

Esiste, inoltre, una linea di spazzolini da denti che permette di ascoltare alcune canzoni della cantante.[44]

Nel 2009 e 2010 ha collaborato con la stilista Donna Karan, disegnando una nuova linea per il marchio DKNY Jeans dal nome "Femme". Dopo il successo della linea autunnale, è stata disegnata e pubblicata l'omonima linea estiva.[45] Per ora è solo disponibile in America, Canada e Australia.

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Hilary Duff lavora anche in campo pubblicitario. È stata la ragazza immagine della Candies[46][47], una casa d'abbigliamento americana, e della Barbie, per le quali ha girato numerosi spot. Nel 2005 ha realizzato, assieme la sorella Haylie, diverse pubblicità per il marchio Ice Breakers.

Nel 2006 ha collaborato con la Tiger Electronics, sponsorizzando VideoNow e Massively Mini Media, due lettori digitali realizzati dalla compagnia, e con la EA Games per la partecipazione nel videogioco The Sims 2 Pets, dove è comparsa come un personaggio del gioco insieme alla sua cagnolina Lola. Ha realizzato nuovamente una serie di pubblicità per Barbie, che sono andate in onda anche nelle reti italiane.

Nel 2007 ha realizzato lo spot pubblicitario del suo primo profumo "With Love", prodotto dalla celebre azienda cosmetica Elizabeth Arden, utilizzando come sottofondo musicale l'omonimo singolo With Love.

Ad inizio 2008 ha girato diversi spot pubblicitari in Giappone per il "Disney Mobile", un cellulare targato Disney. Come sottofondo sono stati utilizzati dei brani classici della Disney, tra cui Who's The Leader Of The Club, When You Wish Upon A Star e A Dream Is A Wish Your Heart Makes, tutti cantanti dalla Duff stessa.

Nel 2009 ha girato sette spot pubblicitari per la sua linea d'abbigliamento Femme, in collaborazione con Donna Karan e il marchio DKNY Jeans.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 ottobre 2010, in America è stato edito dalla casa editrice Simon & Schuster Elixir, il primo libro scritto da Hilary Duff, in collaborazione con Elise Allen. Il libro, destinato a un pubblico di giovani adulti, racconta la storia di Clea Raymond, una diciassettenne che sogna di fare la fotoreporter. La ragazza, figlia di due genitori molto famosi, è alle prese con la misteriosa scomparsa del padre, un uomo politico in missione umanitaria. Il libro mescola l'elemento paranormale con quello fantasy. Diventato un best seller dopo solo una settimana[48], il libro è il primo di una serie di tre libri. Il secondo libro della trilogia, uscito l'11 ottobre 2011, s'intitola Devoted, mentre l'ultimo libro, True, è stato pubblicato ad aprile 2013.[49]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Hilary Duff è stata doppiata da:

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Hilary Duff ai MuchMusic Video Awards nel 2007
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Hilary Duff.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Tour[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 - Metamorphosis Tour
  • 2005 - Most Wanted Tour
  • 2006 - Still Most Wanted Tour
  • 2007 - Dignity World Tour

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Hilary Duff entra nel Guinness World Record nell'edizione del 2006 come miglior attrice ragazza per aver guadagnato, nel 2003, 8 milioni di dollari.[50]
  • La Duff ha donato 250.000 dollari alle vittime dell'uragano Katrina ed è anche andata nel luogo del disastro per distribuire cibo. Inoltre ha donato 2 milioni di dollari alla Croce Rossa Americana per ricostruire alcuni villaggi e altri 50.000 dollari all'associazione benefica USA Harvest. Hilary è molto impegnata nel sociale: ha organizzato concerti di beneficenza, ha donato materiale a una scuola elementare del Sud America.[51][52] È stata nominata giovane ambasciatrice di Bogotà, la capitale della Colombia.[53] La carica le è stata attribuita direttamente dal sindaco della capitale, Samuel Moreno, il 15 agosto 2009, durante la missione della Duff, impegnata nella distribuzione di cibo ai giovani più sfortunati della città.[54]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1999 - Young Artist Awards, Best Performance in a TV Movie/Pilot/Mini-Series or Series
  • 2000 - Young Artist Awards, Best Performance in a TV Movie or Pilot
  • 2002 - Nickelodeon Kids' Choice Awards, Favorite Television Actress
  • 2002 - Young Artist Awards, Best Performance in a TV Movie or Pilot
  • 2002 - Young Artist Awards, Best Performance in a TV Comedy Series
  • 2003 - Young Artist Awards, Best Performance in a TV Movie or Pilot
  • 2003 - Nickelodeon Kids' Choice Awards, Favorite Female TV Star
  • 2003 - Fort Myers Beach Film Festival, Rising Star Award
  • 2003 - Rolling Stone, Teenager of the Year
  • 2003 - Guinness World Record, Attrice dal maggiore incasso
  • 2003 - Teen Choice Awards, Choice Movie Breakout Star
  • 2003 - Teen Choice Awards, Choice Movie Actress
  • 2003 - Teen Choice Awards, Choice TV Actress
  • 2003 - VH1 Big in 03 Awards, Big Breakthrough
  • 2003 - American Music Awards
  • 2004 - DVD Awards, Franchise's Performance Award
  • 2004 - Nickelodeon Kids' Choice Awards, Favorite Female TV Star
  • 2004 - Nickelodeon Kids' Choice Awards, Favorite Female Singer
  • 2004 - Much Music Video Awards (MMVAs), People's Choice Favourite International Artist
  • 2004 - TMF Awards (Netherlands), Best Newcomer
  • 2004 - TRL Awards, Fake ID Club
  • 2004 - World Music Awards, World's Best New Female Artist
  • 2004 - Young Artist Awards, Best Young Ensemble in a Feature Film
  • 2004 - MTV Video Music Awards, Best Pop Video - "Come Clean"
  • 2004 - Los Premios MTV Latinoamerica, Best International Pop Artist
  • 2004 - Teen Choice Awards, Choice Movie Blush
  • 2004 - Young Hollywood Awards, Today's Superstar
  • 2005 - Guinness World Record, Attrice dal maggiore incasso
  • 2005 - Los Premios MTV Latinoamerica, Best International Pop Artist
  • 2005 - COSMOgirl! Magazine Annual Awards, Born to Lead Award
  • 2005 - Nickelodeon Kids' Choice Awards, Favorite Movie Actress
  • 2005 - Nickelodeon Kids' Choice Awards, Favorite TV Actress
  • 2005 - DVD Exclusive Awards, Triple Threat: Success in TV, Music and Movies
  • 2005 - Teen Choice Awards, Choice Movie Blush Scene
  • 2005 - Teen Choice Awards, Choice Movie Actress
  • 2005 - Teen Choice Awards, Choice Movie Chemistry
  • 2005 - Teen Choice Awards, Choice Movie Liplock
  • 2005 - Teen Choice Awards, Choice Movie Love Scene
  • 2005 - American Music Awards
  • 2005 - US Weekly Hottest Hollywood Style Awards, Best Sister Style
  • 2006 - TRL Awards Italy, Best New Artist
  • 2006 - TRL Awards, Fake ID (Best Guest Under 21)
  • 2006 - TRL Awards, Quit Your Day Job (Best Guest Host)
  • 2006 - Portrait Magazine, Star #9 at Top 30 Under 30[55]
  • 2006 - Guinness World Record, Attrice dal maggiore incasso
  • 2006 - Teen Choice Awards, Movies - Choice Actress: Comedy
  • 2007 - Los Premios MTV Latinoamerica, Best International Pop Artist
  • 2007 - Los Premios MTV Latinoamerica, Female Fashionista Award
  • 2007 - Portrait Magazine, Star #12 at Top 30 Under 30[56]
  • 2007 - MuchMusic Video Awards (MMVAs), Best International Video Artist - "With Love"
  • 2007 - MuchMusic Video Awards (MMVAs), People's Choice: Favourite International Artist
  • 2007 - TRL Awards Italy, First Lady
  • 2007 - Teen Choice Awards, Choice Love Song - "With Love"
  • 2007 - Nickelodeon Kids' Choice Awards Italy, Miglior Cantante Internazionale
  • 2008 - Nickelodeon Kids' Choice Awards Italy, Miglior Cantante Internazionale
  • 2008 - Portrait Magazine, Star #24 at Top 30 Under 30[57]
  • 2009 - TRL Awards Italy, First Lady
  • 2009 - TRL Awards Italy, Best #1 of the Year
  • 2009 - Poptastic Award, All-Time Idol
  • 2009 - Seventeen Magazine, Style Star of The Year
  • 2009 - Portrait Magazine, Star #1 at Top 30 Under 30[58]
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Movie of the year – What Goes Up
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Song of the Year – Any Other Day
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Best Female Character – Lucy Diamond (in What Goes Up)
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Best Dressed Female Celebrity
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Best Kiss – Julie e Greta (in "Greta")
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Best Scene – Dan meets Olivia (in "Gossip Girl") e Lucy in the Swimming Pool (in What Goes Up)
  • 2009 - Portrait Choice Awards, Best Soundtrack – Any Other Day
  • 2009 - 2000s Billboard Awards, Billboard 200 Artists[59]
  • 2009 - 2000s Billboard Awards, Billboard 200 Albums - Metamorphosis[60]
  • 2009 - 2000s Billboard Awards, Billboard Top Soundtracks - The Lizzie McGuire Movie Soundtrack[61]
  • 2009 - 2000s Billboard Awards, All No.1 Albums this Decade - Metamorphosis e Most Wanted[62]
  • 2010 - MTV America (Nord), 10 Anni 100 Video - Beat of My Heart 28#
  • 2010 - MTV America (Centro), 10 Anni 100 Video - Beat of My Heart 63#
  • 2010 - MTV America (Sud), 10 Anni 100 Video - Beat of My Heart 62#
  • 2010 - ZAP Awards, Kissing in the Rain - A Cinderella Story
  • 2010 - Top 20 Ladies in Pop, Miglior Cantante Internazionale 1#
  • 2010 - Portrait Choice Awards, Most Beautiful Celebrity[63]
  • 2010 - Teen Choice Awards, Female Scene Stealer[64]

Profumi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 - With Love
  • 2008 - Wrapped with Love

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Hilary Duff in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 15 novembre 2014.
  2. ^ Altre informazioni sul secondo nome possono essere trovate su Hilary Duff: All Access (2005) by Rettenmund, Matthew. U.S.: Berkley Trade. p. 2. ISBN 0-425-20519-3 (U.S.).
  3. ^ Biografia di Hilary Duff, 2011
  4. ^ Hilary Duff - Biografia, 2011
  5. ^ Homepage - Directioner
  6. ^ 'Elixir' Is A New York Times' Best Seller! - NYTimes.com., Ottobre 2010
  7. ^ a b c d Huff, Richard. A very busy Miss 'Lizzie'. New York Daily News. 1º dicembre 2002. Recuperato il 22 maggio 2005.
  8. ^ Premiere of ``Cadet Kelly Gets Atten-shun! Breaks Records, is Highest Rated Disney Channel Original Movie and Most-Watched Telecast Ever on Disney Channel., marzo 2002
  9. ^ Fonte del dato ufficiale
  10. ^ Ascolti Tv Martedì 20 luglio 2010 - TvBlog.it., luglio 2010
  11. ^ Thursday Final Ratings: Big Bang Theory, The Mentalist, Office, Vampire Diaries Adjusted Up., 5 novembre 2010
  12. ^ Robyn Ross, Hilary Duff Signs TV Deal with 20th Century Fox in TV Guide, TVGuide.com, 14 agosto 2012. URL consultato il 17 agosto 2012.
  13. ^ Hillary Busis, Nostalgia alert! Hilary Duff plots a return to TV in Entertainment Weekly, Popwatch.EW.com, 14 agosto 2012. URL consultato il 17 agosto 2012.
  14. ^ Tierney Bricker, Casting Scoop: Hilary Duff Guest Stars on Raising Hope as Jimmy's Ex-Girlfriend in E!, Eonline.com, 23 gennaio 2013. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  15. ^ Amanda Kondolojy, TV Ratings Tuesday: 'NCIS: Los Angeles' & 'Hart of Dixie' Up, 'The Taste' Hits Series Low + 'Golden Boy' Premieres OK in Tv by the Numbers, tvbythenumbers.zap2it.com, 27 febbraio 2013. URL consultato il 27 febbraio 2013.
  16. ^ Luke Gelineau, Raising Hope Season 3 Review “Making the Band; The Old Girl” in Tv Equals, TvEquals.com, 26 febbraio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  17. ^ Phil Dyess-Nugent, Raising Hope - “Making The Band” / “The Old Girl” in The A.V. Club, AVclub.com, 26 febbraio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  18. ^ Leigh Weingus, Hilary Duff On 'Two And A Half Men': 'Lizzie McGuire' Star To Play Ashton Kuther's Love Interest, The Huffington Post, 2 aprile 2013. URL consultato il 18 maggio 2013.
  19. ^ Michael Ausiello, Exclusive: Two and a Half Men Nabs Hilary Duff, TV Line, 2 aprile 2013. URL consultato il 18 maggio 2013.
  20. ^ Amanda Kondolojy, Thursday Final Ratings: 'Big Bang Theory', 'Grey's Anatomy', 'American Idol', 'Vampire Diaries', 'Two and a Half Men', 'Wipeout', & 'Elementary' Adjusted Up; 'Glee' Adjusted Down, tvbythenumbers.zap2it.com, 10 maggio 2013. URL consultato il 18 maggio 2013.
  21. ^ Foto di Hilary Duff nei panni di Kelsey sul set della serie TV Younger, 3 novembre 2014. URL consultato il 14 novembre 2014. Optimagazine
  22. ^ (EN) Pagina di "Younger" sul sito ufficiale di TV Land. TV Land
  23. ^ Madonna e le sorelle Duff: Material Girls al cinema, 2007
  24. ^ Tribeca Film Festival - "World Narrative Films", 2009
  25. ^ Hilary Duff "Stay Cool" at Cannes, 2010
  26. ^ Stay Cool su Raimovie - BroadwayBlog", 2011
  27. ^ Greta - "Rotten Tomatoes", 2009
  28. ^ "Bloodworth" World Premiere - AustinFilmFestival.com, ottobre 2010
  29. ^ "Nashville Film Festival Designates Six Films As ‘Special Presentations’", maggio 2011
  30. ^ "Bloodworth - 2011 Nashville Film Festival", maggio 2011
  31. ^ "Recapping Nashville Film Festival thus far; event continues through Thursday", Maggio 2011
  32. ^ "Dust, Drama and Dry Humor at the Nashville Film Festival", maggio 2011
  33. ^ "AFF: 'Bloodworth"", maggio 2011
  34. ^ Imdb.com - "She Wants Me", ottobre 2010
  35. ^ Michele Farina, La Duff incinta, scaricata dal set in Corriere della Sera, 23 agosto 2011, p. 43. URL consultato il 19 settembre 2011.
  36. ^ Gold & Platinum Database: Santa Claus Lane, 18 febbraio 2010
  37. ^ Michelle McGahan, HILARY DUFF SIGNS NEW RECORD DEAL, 28 marzo 2014.
  38. ^ Hilary Duff Italy, Comunicato stampa RCA Records, 23 luglio 2014.
  39. ^ (EN) Hilary Duff announces new single and album release date, 23 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  40. ^ Hilary Duff, dopo sette anni arriva il nuovo album, 24 luglio 2014. URL consultato il 24 luglio 2014.
  41. ^ Hilary Duff Engaged To Mike Comrie, febbraio 2010
  42. ^ Hilary Duff and Mike Comrie Got Married, agosto 2010
  43. ^ First Anniversary Announcement, agosto 2011.
  44. ^ Hasbro
  45. ^ Femme by Hilary Duff for DKNY Jeans, 2009
  46. ^ Hilary Duff will be the newest face for Candie's, 1º febbraio 2013
  47. ^ Hilary Duff Candie's at Kohl's Advertising, 2 febbraio 2013
  48. ^ Hilary Duff: ‘Elixir’ On New York Times Best Seller List, ottobre 2010
  49. ^ True | Book by Hilary Duff - Simon & Schuster, 1º febbraio 2013
  50. ^ Miley Cyrus, Hilary Duff Make 20 Richest Under 25; Plus Britney Spears, Kanye West, Jay-Z, Usher & More, In For The Record, dicembre 2006
  51. ^ Hilary Duff Donates $250,000 To Katrina's Victims, settembre 2005
  52. ^ Hilary Duff's Charity Work, settembre 2005
  53. ^ Hilary Duff Named Youth Ambassador in Bogota, febbraio 2013
  54. ^ Bogota, Colombia Mayor Samuel Moreno Names Actress/Singer Hilary Duff 'Youth Ambassador' as Duff Launches Four-Day Mission to Feed Bogota's Underprivileged Children), febbraio 2013
  55. ^ Portrait Magazine's 2006 Top 30 Stars Under 30 Hilary Duff at #9, Dicembre 2006
  56. ^ Portrait Magazine’s 2007 Top 30 Stars Under 30 Hilary Duff at #12, Dicembre 2007
  57. ^ 2008 Portrait Top 30 Under 30 Hilary Duff at #24, Dicembre 2008
  58. ^ 2009 Portrait Top 30 Under 30 Hilary Duff at #1, Dicembre 2009
  59. ^ Billboard 200 Artists, Hilary Duff, Dicembre 2009
  60. ^ Billboard 200 Albums, Hilary Duff - Metamorphosis, Dicembre 2009
  61. ^ Billboard Top Soundtracks, Hilary Duff - The Lizzie McGuire Movie Soundtrack, Dicembre 2009
  62. ^ All No.1 Albums this Decade, Hilary Duff - Metamorphosis e Most Wanted, Dicembre 2009
  63. ^ Most Beautiful Celeb, Luglio 2010
  64. ^ Teen Choice Awards 2010 Winners List, Agosto 2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 45407916 LCCN: n2003036151