Stanisław Szczęsny Potocki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ritratto del conte Potocki, di Giovanni Battista Lampi, 1788-1791.

Conte Stanisław Feliks Szczęsny Potocki, in russo: Станислав Щенсный Потоцкий? (Černovohrad, 1753Tul'čyn, 1805), è stato un nobile e politico polacco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era l'unico figlio del conte Franciszek Salezy Potocki, governatore di Volyn e Kiev, e della sua seconda moglie, la contessa Anna Elżbieta Potocka,entrambi appartenenti ad un ramo dell'antica famiglia polacca d'origine rutena dei conti Potocki. Suo avo era Stanisław Rewera Potocki, un Atmano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1773 si immerse nella vita politica polacca e ricoprì la carica di governatore. Dopo la morte del principe August Aleksander Czartoryski nel 1782, Stanislao II di Polonia gli conferì il titolo di Voivodo di Rutenia e il grado di tenente generale.

Venne eletto nel 1784 come deputato di Bracław alla Sejm dei Quattro Anni (Sejm Czteroletni, 1788-1792), impegnandosi a difendere i diritti dell'alta aristocrazia, ma sostenne anche le riforme culturali e illuministe che proclamava il re.

Protestò contro la Costituzione Polacca di Maggio del 1791 e con alcuni compagni si recò a San Pietroburgo, dove spinto dalla zarina Caterina II diede vita alla Confederazione di Targowica e con un abile mossa politica, indusse l'imperatore Leopoldo II ad appoggiare i nobili polacchi.

Ebbe parte attiva nella Rivolta di Kościuszko del 1794, e condannato a morte, fu poi graziato.

Prestò servizio nell'esercito russo come generale di fanteria e il suo ritratto e le sue insegne furono omaggiate ed esposte in una piazza di Varsavia.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò in segreto e contro il volere dei suoi genitori, il 26 dicembre 1770, Gertrude Komarovskaja (?-1771), non ebbero figli.

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 1 dicembre 1774, Josephine Amalia Mnishek (1752-1798), figlia del generale August Jerzy Mnishek. Ebbero undici figli:

  • Pelagia Rose (1775-1846), sposò in prime nozze il principe Franciszek Sapieha e in seconde nozze il principe Pavel Sapieha;
  • Felix Jerzy (1776-1809);
  • Louise Sof'ja (1779-1850), sposò Jozef Kossakowski;
  • Victoria (1780-1826), sposò in prime nozze un aristocratico francese Louis Antoine de Choiseul-Octavius Gufe e in seconde nozze il generale russo Aleksej Nikolaevič Bakhmetev;
  • Rose (1780-1862), sposò in prime nozze il generale Anton Potocki e in seconde nozze il conte Władysław Grzegorz Branicki;
  • Constance (1781-1852), sposò in prime nozze il conte Jan Potocki e in seconde nozze il conte Edward Raczynski;
  • Jaroslav (1781-1838);
  • Stanislav Potocki (1786-1831);
  • Octavia (1787-1842), sposò Jan Kajetana Sveykovskov;
  • Vladimir (1788-1812);
  • Idalia (1793-1859), sposò il principe Nikolaj Sapieha.

Terzo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 17 aprile 1798, Sof'ja Kostantinovna Clavone (1760-1822). Ebbero cinque figli:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 15 marzo 1805. La sua tomba venne saccheggiata da polacchi che non avevano perdonato il suo tradimento nei confronti della Polonia.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea
Cavaliere dell'Ordine di Aleksandr Nevskij - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Aleksandr Nevskij
Cavaliere dell'Ordine di San Stanislao - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Stanislao
Cavaliere dell'Aquila Bianca - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Aquila Bianca

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 79407771

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie