Stadio Carlo Zecchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 42°45′35.6″N 11°06′25.15″E / 42.759889°N 11.106986°E42.759889; 11.106986

Stadio Comunale Olimpico Carlo Zecchini
20100410GrStadioVonCurvaNord.JPG
Informazioni
Ubicazione Via Veterani dello Sport, 6
58100 Grosseto (GR)
Tel. +39 0564 200099
Italia Italia
Inizio lavori 1956
Inaugurazione 1960
Copertura Tribuna
Pista d'atletica Presente, a 8 corsie
Ristrutturazione 2007
Mat. del terreno Erba
Dim. del terreno 105 x 67 m
Proprietario Comune di Grosseto
Progetto Ing. Fagnoni, Ing. Bianchini, Ing. Ortenzi
Uso e beneficiari
Calcio Grosseto Grosseto
Atletica leggera
Capienza
Posti a sedere 9.988
 

Il Carlo Zecchini è lo stadio comunale di Grosseto, sede delle partite casalinghe dell'U.S. Grosseto e occasionalmente teatro di eventi di atletica leggera.

Località[modifica | modifica sorgente]

Lo stadio si trova nel quartiere di Gorarella, ad ovest del centro storico della città, dove insieme ad una piscina olimpica, il campo di atletica leggera Bruno Zauli, il velodromo e il campo di allenamento dell'U.S. Grosseto Nilo Palazzoli, forma un complesso sportivo della città toscana.

Storia dello stadio[modifica | modifica sorgente]

Lo stadio venne progettato in occasione delle Olimpiadi di Roma, infatti in precedenza l'impianto ha avuto la denominazione di "stadio olimpico Comunale", poiché, proprio per tale evento, è stato teatro di tre partite del Torneo Olimpico di calcio. Si tratta di un monumento storico (quindi, sottoposto a vincoli), per l'evento olimpico che ha ospitato e per il fatto di essere stato progettato, nel 1948, dall'arch. Raffaello Fagnoni, dall'ing. Enrico Bianchini e dall'arch. Dagoberto Ortenzi. La direzione dei lavori, invece, è stata affidata all'ing. Umberto Tombari.

Lo stadio grossetano ha ospitato anche i Campionati Europei Juniores di atletica leggera nel 2001 ed i Campionati Mondiali Juniores del medesimo sport nel 2004.

Nel 2007, dopo la promozione del Grosseto in Serie B, lo stadio è stato adeguato alla normativa ed è stato sottoposto a lavori per il rifacimento degli spogliatoi, l'eliminazione del sottopassaggio e la creazione dell'accesso a livello del campo. È stata inoltre aumentata la capienza della curva nord (quella che ospita i tifosi più caldi del Grosseto), rifatto il settore riservato agli ospiti, posizionato un nuovo manto erboso ed installato un tabellone elettronico, tabellone che poi è stato sostituito a inizio 2012: il vecchio infatti è stato rimpiazzato da un tabellone a LED 4x3 metri che in precedenza si trovava all'Arena Garibaldi di Pisa, ma dopo la retrocessione dei pisani nei campionati dilettantistici non veniva più utilizzato ed è stato quindi venduto al Comune grossetano per 40.000 euro.[1] Nell'estate del 2010 lo stadio è stato sottoposto ad un'ulteriore ristrutturazione con il rifacimento dell'impianto audio.

La capienza attuale è di 9.988 posti mentre nel progetto originario era di 12.000 (10.000 seduti e 2.000 in piedi).

Amichevoli internazionali[modifica | modifica sorgente]

Italia Italia - Francia Francia 1-1 (5 giugno 1960): partita disputata tra le rappresentative olimpiche dei rispettivi paesi.

Torneo di calcio ai Giochi della XVII Olimpiade 1960[modifica | modifica sorgente]

Settori dello stadio[modifica | modifica sorgente]

  • Tribuna Centrale superiore
  • Tribuna Centrale inferiore
  • Gradinata
  • Curva Nord Alta
  • Curva Nord Bassa
  • Curva Sud (Tifosi Ospiti)

Distanze[modifica | modifica sorgente]

  • Distanza dal centro urbano: 0,5 km
  • Distanza dalla stazione FS:
    • In auto: 5 minuti
    • A piedi: 10 minuti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il maxischermo emigra a Grosseto, Il Tirreno, 2 gennaio 2012. URL consultato il 15 aprile 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]