Sport Lisboa e Benfica 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Sport Lisboa e Benfica.

Sport Lisboa e Benfica
Stagione 2012-2013
Allenatore Portogallo Jorge Jesus
Presidente Portogallo Luís Filipe Vieira
Primeira Liga
Taça de Portugal Finalista
Champions League Terzo turno (fase a gironi)
Europa League Finalista
Miglior marcatore Campionato: Lima (20)
Totale: Óscar Cardozo (33)
Stadio Estádio da Luz
Maggior numero di spettatori 63847 vs. Barcellona (2 ottobre 2012)
Minor numero di spettatori 13872 vs. Académica (9 gennaio 2013)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti lo Sport Lisboa e Benfica nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Rosa[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Brasile P Artur
13 Portogallo P Paulo Lopes
64 Brasile P Julio Cesar
14 Uruguay D Maxi Pereira
4 Portogallo D Luisão (capitano)
24 Argentina D Ezequiel Garay
33 Brasile D Jardel
27 Portogallo D Miguel Vítor
3 Portogallo D Roderick Miranda
25 Paraguay D Lorenzo Melgarejo
5 Portogallo D Luisinho
75 Brasile D Sidnei
21 Serbia C Nemanja Matić
N. Ruolo Giocatore
34 Portogallo C André Almeida
20 Argentina C Nicolás Gaitán
15 Paesi Bassi C Ola John
10 Argentina C Pablo Aimar
17 Portogallo C Carlos Martins
18 Argentina C Eduardo Salvio
35 Argentina C Enzo Pérez
89 Portogallo C André Gomes
23 Uruguay C Urreta
7 Paraguay A Óscar Cardozo
19 Spagna A Rodrigo
31 Brasile A Alan Kardec
11 Brasile A Lima

Giocatori ceduti a stagione in corso[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
6 Spagna C Javi García
28 Belgio C Axel Witsel
11 Portogallo A Yannick Djaló
8 Brasile C Bruno César
9 Spagna C Nolito
30 Argentina A Javier Saviola
40 Brasile A Michel

Stagione[modifica | modifica sorgente]

La squadra, allenata per il quarto anno da Jorge Jesus, in estate vende due dei suoi migliori centrocampisti, Javi García e Axel Witsel, rispettivamente al Manchester City per 23 milioni di euro e allo Zenit San Pietroburgo per 40 milioni. Nonostante questo la squadra rimane competitiva.

Taça de Portugal[modifica | modifica sorgente]

Nella coppa nazionale il Benfica fa fuori agilmente diversi club nei primi turni del torneo. Ai quarti di finale si sbarazza con il punteggio di 0-4 dell'Académica. Nelle semifinali vince la gara di andata per 0-2 fuori casa contro il Paços de Ferreira e pareggia 1-1 al ritorno. In finale affronta il Vitória de Guimarães che batte il Benfica per 2-1 nella finale disputata il 26 maggio 2013 a Oeiras.

Campionato[modifica | modifica sorgente]

In campionato la squadra parte bene, conquistando 12 vittorie nelle prime 13 partite e rimanendo in testa fino alla 15ª giornata. Alla 16ª giornata, nonostante la vittoria contro il Braga, perde il primo posto in classifica appannaggio del F.C. Porto, e il duello col club biancoazzurro andrà avanti fino alla fine del torneo. Alla 21ª giornata il Benfica riconquista lo scettro della classifica e vi rimane fino alla 28ª. La prima sconfitta in campionato, alla penultima giornata nello scontro diretto contro il Porto (2-1 in trasferta), preceduta da un pareggio contro il non irresistibile Estoril, consegna di fatto il titolo al club allenato da Vítor Pereira e quindi il Benfica, con 24 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta (77 punti), giunge secondo.

Champions League[modifica | modifica sorgente]

In Champions League il Benfica viene inserito nel girone G insieme a Barcellona, Celtic e Spartak Mosca. La prima partita viene pareggiata 0-0 a Glasgow. Seguono due sconfitte consecutive: in casa contro il Barcellona (0-2) e in trasferta in Russia (2-1). Le due vittorie del girone contro Spartak Mosca e Celtic (entrambe in casa) permettono al club di poter ancora sperare nella qualificazione agli ottavi di finale. Nell'ultima gara il pareggio interno per 0-0 contro il Barcellona e la contestuale vittoria del Celtic sullo Spartak determinano il passaggio del turno degli scozzesi insieme ai catalani. Il Benfica, terzo nel girone, prosegue la sua strada europea in Europa League.

Europa League[modifica | modifica sorgente]

Nei sedicesimi di finale il Benfica batte sia in casa che in trasferta i tedeschi del Bayer Leverkusen. Negli ottavi di finale elimina, anche qui con una doppia vittoria (1-0 e 2-3), i francesi del Bordeaux. Nel turno successivo (quarti di finale) batte all'andata 3-1 il Newcastle United e pareggia la gara di ritorno (1-1), passando alle semifinali, dove affronta il Fenerbahçe. Contro i turchi perde 1-0 il match d'andata, ma al ritorno ribalta il risultato vincendo per 3-1 e accedendo alla finale del torneo. Il 15 maggio 2013, nella finale disputata ad Amsterdam contro il Chelsea, il Benfica viene battuto per 1-2 da un gol siglato allo scadere dal difensore Branislav Ivanovic.

Giunge quindi secondo anche nel torneo europeo, dove aver visto sfumare sul più bello anche il campionato e la coppa.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Statistiche di squadra[modifica | modifica sorgente]

Competizione Prima partita Ultima partita Statistiche
G V N P GF GS DR % V Note
Primeira Liga 18 agosto 2012 19 maggio 2013 30 24 5 1 77 20 +57 80,00
Taça de Portugal 18 ottobre 2012 26 maggio 2013 7 5 1 1 20 3 +17 71,43
Taça da Liga 19 dicembre 2012 27 febbraio 2013 4 2 2 0 6 4 +2 50,00
Champions League 19 settembre 2012 5 dicembre 2012 6 2 2 2 5 5 +0 33,33
Europa League 14 febbraio 2013 15 maggio 2013 9 6 1 2 15 9 +6 66,67
Totale 56 39 11 6 123 41 +82 69,64
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio