Simon Mawer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Simon Mawer al Book World 2010

Simon Mawer (Inghilterra, 1948) è uno scrittore e insegnante britannico, e vive attualmente in Italia, a Roma.

Biografia e opere[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato la Millfield School nel Somerset e il Brasenose College di Oxford, Mawer ha conseguito una laurea in zoologia e si è dedicato all'insegnamento in maniera continuativa, insegnando biologia prima nelle Isole del Canale, poi in Scozia, a Malta e infine a Roma. Ha pubblicato il suo primo romanzo, Chimera, (per i tipi della Hamish Hamilton, 1989) relativamente tardi per uno scrittore, all'età di 39 anni. Tale novella ha vinto il premio McKitterick Prize come opera d'esordio. Dopo tre novelle di medio successo, Il mondo di Benedict (Mendel's Dwarf) del 1997 l'ha confermato come autore a livello internazionale. The New York Times ha affermato che quest'opera può essere annoverata tra i "books to remember" dell'anno. I diritti cinematografici sono stati acquisiti prima da Uzo e poi da Barbra Streisand. Hanno fatto seguito Il Vangelo di Giuda (The Gospel of Judas) e The Fall, quest'ultimo vincendo nel 2003 il premio Boardman Tasker Prize for Mountain Literature. Più recentemente, Mawer ha pubblicato Swimming to Ithaca, una novella in parte ispirata dalla sua gioventù passata sull'isola di Cipro. Il libro intitolato A place in Italy (Un posto in Italia) (per i tipi della Sinclair-Stevenson, 1992), scritto sull'onda di Un anno in Provenza di Peter Mayle, racconta i primi due anni che Mawer passò in Italia, vivendo in un villaggio del Lazio. Un'escursione nel campo della divulgazione scientifica ha prodotto il suo Gregor Mendel: Planting the Seeds of Genetics, pubblicato in collaborazione con il Field Museum di Chicago come volume associato alla mostra omonima attualmente in esposizione al detto museo.

Nel 2009, Mawer ha pubblicato La casa di vetro (The Glass Room), un romanzo che si svolge in una villa modernista costruita nella Cecoslovacchia del 1928. Mawer riconosce che il libro è stato ispirato principalmente dalla Villa Tugendhat, disegnata dall'architetto Ludwig Mies van der Rohe e costruita a Brno nella Czech Republic, negli anni 1928-30.[1] La novella è stata finalista al Premio Man Booker Prize del 2009.[2]

Mawer vive in Italia dal 1977, insegnando biologia alla Scuola Internazionale Britannica St. George's di Roma. È sposato e ha due figli.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Vaughan, David, Simon Mawer talks about The Glass Room, radio.cz, 05/07/2010. URL consultato il 14/09/2010.
  2. ^ (EN) Man Booker shortlist is announced, BBC News, 8 settembre 2009. URL consultato l'8 settembre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 45040387

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura