Shout at the Devil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Shout at the Devil (disambigua).
Shout at the Devil
Artista Mötley Crüe
Tipo album Studio
Pubblicazione 26 settembre 1983
Durata 44 min : 10 s
Dischi 1
Tracce 11, 16
Genere Heavy metal
Hard rock
Etichetta Elektra Records
Produttore Tom Werman
Registrazione 1983
Certificazioni
Dischi d'oro 1 Stati Uniti
Dischi di platino 4 Stati Uniti
Mötley Crüe - cronologia
Album precedente
(1981)
Album successivo
(1985)

Shout at the Devil è il secondo album dei Mötley Crüe, uscito il 26 settembre 1983 per l'Etichetta discografica Elektra Records. Questo è considerato da pubblico e critica l'album più metal della band con canzoni cariche di temi come il sesso, la droga, violenza e la ribellione giovanile. La band in questo periodo propone un look tipicamente Glam con capelli cotonati e trucco pesante. Il disco fu premiato con 4 dischi di platino e la copertina dell'album è un tributo a Let It Be dei Beatles. Nel 2003 la band con la sua nuova etichetta (Mötley Records) ristampa tutti gli album del proprio catalogo tra cui Shout At The Devil con Bonus Track e Demo. Le bonus track sono i brani "I Will Survive" e "Black Widow". L'album raggiunse la 17ª posizione nella classifica Top 200 Billboard, e contiene anche una cover di Helter Skelter dei The Beatles.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Curly Brackets.svg
  1. In the Beginning (Workman) – 1:13
  2. Shout at the Devil (Sixx) – 3:16
  3. Looks That Kill (Sixx) – 4:07
  4. Bastard (Sixx) – 2:54
  5. God Bless the Children of the Beast (Mars) – 1:33
  6. Helter Skelter (Lennon/McCartney) – 3:09
  7. Red Hot (Mars/Neil/Sixx) – 3:21
  8. Too Young to Fall in Love (Sixx) – 3:34
  9. Knock 'Em Dead, Kid (Neil/Sixx) – 3:40
  10. Ten Seconds to Love (Neil/Sixx) – 4:17
  11. Danger (Mars/Neil/Sixx) – 3:51

Edizione rimasterizzata nel 2003[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003, la band riprodusse tutti gli album degli anni ottanta per la loro Etichetta discografica Mötley Records includendo tracce inedite del periodo specifico di ogni album. Anche la cover dell'edizione rimasterizzata è stata cambiata.

Tracce in aggiunta nell'edizione Remaster:

  • 12. Shout at the Devil (demo) (Sixx) – 3:18
  • 13. Looks That Kill (demo) (Sixx) – 5:06
  • 14. Hotter Than Hell (demo) (Sixx) – 2:49
  • 15. I Will Survive (Mars/Sixx) – 3:19
  • 16. Too Young to Fall in Love (demo) (Sixx) – 3:03

Singoli[modifica | modifica sorgente]

  • Looks That Kill / Piece Of Your Action (4 gennaio 1984)
  • Too Young To Fall In Love / Merry-Go-Round (30 aprile 1984)

Video[modifica | modifica sorgente]

  • Looks That Kill
  • Too Young to Fall in Love

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal