Shingō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Shingō
villaggio
新郷村
Shingō – Stemma
Localizzazione
Stato Giappone Giappone
Regione Tōhoku
Prefettura Flag of Aomori Prefecture.svg Aomori
Sottoprefettura Non presente
Distretto Sannohe
Territorio
Coordinate 40°27′57″N 140°10′23″E / 40.465833°N 140.173056°E40.465833; 140.173056 (Shingō)Coordinate: 40°27′57″N 140°10′23″E / 40.465833°N 140.173056°E40.465833; 140.173056 (Shingō)
Superficie 150,85 km²
Abitanti 2 830 (2009)
Densità 18,76 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Shingō
Shingō – Mappa
Sito istituzionale

Shingō (新郷村?) è un villaggio giapponese della prefettura di Aomori.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Attrazioni locali[modifica | modifica sorgente]

Tomba di Gesù Cristo[modifica | modifica sorgente]

Le due croci che segnalano le presunte tombe di Gesù Cristo e di suo fratello Isukiri

Al villaggio di Shingō è legata una leggenda secondo la quale la tomba di Gesù Cristo (キリスト の 墓 Kirisuto no haka?) si troverebbe all'interno del villaggio, posta nelle vicinanze della residenza di quelli che sarebbero gli ultimi discendenti di Gesù, la famiglia di Sajiro Sawaguchi. Secondo la leggenda, infatti, Gesù Cristo non sarebbe morto crocifisso sul Calvario: il suo posto sarebbe stato preso dal fratello minore Isukiri,[1] mentre Gesù fuggiva attraverso la Siberia fino alla provincia di Mutsu, nel nord del Giappone. Stabilitosi lì, sarebbe diventato un coltivatore di riso, si sarebbe sposato e avrebbe cresciuto tre figlie in luogo vicino all'attuale villaggio di Shingō. Si narra inoltre che Gesù avrebbe viaggiato per tutto il Giappone, imparando le nozioni dello shintoismo, prima di morire all'età di 106 anni. Il corpo sarebbe stato posto, scarnificato, su una collina per quattro anni. Secondo le usanza del tempo le ossa di Gesù sarebbero state poi raccolte e sepolte nel tumulo che oggi i locali venerano come la tomba di Gesù Cristo.[2][3][4]

Un altro tumulo vicino alla presunta tomba di Gesù si dice contenga un orecchio del fratello e una ciocca di capelli di Maria, la madre di Gesù, le uniche reliquie della sua famiglia che egli poté portare con sé quando fuggì dalla Giudea.[5] Le origini della leggenda risalgono all'anno 1933, dopo il ritrovamento di presunti "antichi e dettagliati documenti ebraici riguardanti la vita e la morte di Gesù in Giappone", ovvero presumibilmente il testamento di Gesù stesso.[2] Questi antichi testi sarebbero stati sequestrati dalle autorità giapponesi e portati a Tokyo poco prima della seconda guerra mondiale, e da allora non se ne sarebbe saputo più nulla.[3]

Il testo in lingua inglese sul cartello che spiega la leggenda della Tomba di Cristo recita:

Il cartello col testo in lingua giapponese che spiega la leggenda
(EN)
« When Jesus Christ was 21 years old, he came to Japan and pursued knowledge of divinity for 12 years. He went back to Judea at age 33 and engaged in his mission. However, at that time, people in Judea would not accept Christ's preaching. Instead, they arrested him and tried to crucify him on a cross. His younger brother, Isukiri casually took Christ's place and ended his life on the cross.

Christ, who escaped the crucifixion, went through the ups and downs of travel, and again came to Japan. He settled right here in what is now called Herai Village, and died at the age of 106. On this holy ground, there is dedicated a burial mound on the right to deify Christ, and a grave on the left to deify Isukiri. The above description was given in a testament by Jesus Christ. »

(IT)
« All'età di 21 anni Gesù Cristo venne in Giappone per intraprendere studi divinatori che perseguì per 12 anni. Tornò in Giudea all'età di 33 anni dove iniziò la sua missione. Tuttavia, a quel tempo, la gente in Giudea non accettava la predicazione di Cristo. Piuttosto, venne arrestato e quasi crocifisso su una croce. Suo fratello minore, Isukiri, prese casualmente il posto di Cristo e finì la sua vita sulla croce.

Cristo, sfuggito alla crocifissione, dopo un lungo viaggio tornò nuovamente in Giappone. Si stabilì proprio qui, in quello che ora è chiamato il villaggio di Herai, e vi morì all'età di 106 anni. Su questa terra santa, un tumulo è dedicato alla memoria e alla venerazione di Cristo, e uno a Isukiri. La descrizione di cui sopra è tratta da un testamento di Gesù Cristo. »

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) TRAVEL Jesus in Japan in Metropolis. URL consultato il 9 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2006).
  2. ^ a b Duncan Bartlett, The Japanese Jesus trail in BBC News, 9 settembre 2006. URL consultato il 9 agosto 2014.
  3. ^ a b (EN) Land of Rising Son in Fortean Times, maggio 1998. URL consultato il 9 agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2007).
  4. ^ (EN) Jesus Christ lived in Aomori - really? in Japan Today, 20 agosto 2009. URL consultato il 9 agosto 2014.
  5. ^ (EN) Winifred Bird, Behold! Christ's grave in Shingo, Aomori Prefecture in The Japan Times, 25 dicembre 2011. URL consultato il 9 agosto 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone