Le nuove avventure di Lupin III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Lupin III (anime).

« Ambarabà cicì cocò due civette sul comò che fuggivano all'impazzata e la polizia rimase fregata... »
(Lupin III e Jigen nell'episodio 72)
Le nuove avventure di Lupin III
serie TV anime
Titolo orig. (新)ルパン三世
((Shin) Rupan Sansei)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Monkey Punch
Regia
Studio Tokyo Movie Shinsha
Musiche Yūji Ōno
Rete Yomiuri TV
1ª TV 3 ottobre 1977 – 6 ottobre 1980
Episodi 155 (completa)
Aspect ratio 4:3
Durata ep. 20'
Reti it. Televisioni locali, Italia 1, Canale 5, Italia Teen Television, Mediaset Extra, Boing, Italia 2
1ª TV it. 1981
Durata ep. it. 20'
Censura it. no (prime trasmissioni locali, DVD), sì (trasmissioni Mediaset, VHS)
Genere avventura
Cronologia
  1. Le avventure di Lupin III
  2. Le nuove avventure di Lupin III
  3. Lupin, l'incorreggibile Lupin

Le nuove avventure di Lupin III ((新)ルパン三世 (Shin) Rupan Sansei?) è la seconda serie TV anime di Lupin III, quella con la giacca rossa, trasmessa per la prima volta in Giappone dal 3 ottobre 1977 al 6 ottobre 1980 su Nippon Television e Yomiuri TV, a cadenza settimanale. In Italia, la serie è stata trasmessa più volte nel corso degli anni '80, '90 e 2000 (sulle reti locali e poi su Mediaset) e per questo più ricordata dagli appassionati, anche per merito del numero degli episodi (155) e delle sue avventure in ogni puntata, ambientati in tutto il mondo (Venezia, Pisa, Montecarlo, Egitto, Scozia, Lisbona, Rio ecc.).

Dal 1987 viene trasmessa con il titolo Lupin, l'incorreggibile Lupin, mentre nel 2004 è stato ripristinato il titolo italiano storico.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi de Le nuove avventure di Lupin III.

La serie è costituita da 155 episodi, tra cui alcuni con il design dello Studio Telecom e di Hayao Miyazaki.

Doppiaggio giapponese e italiano[modifica | modifica sorgente]

Esiste un solo doppiaggio italiano realizzato da Cinitalia Edizioni nel 1981:

Personaggio Originale Italiano
Lupin III Yasuo Yamada Roberto Del Giudice
Daisuke Jigen Kiyoshi Kobayashi Sandro Pellegrini
Fujiko Mine (Margot in Italia) Eiko Masuyama Piera Vidale
Goemon Ishikawa Makio Inoue Massimo Rossi
Ispettore Koichi Zenigata Gorō Naya Marcello Prando

Il doppiaggio italiano, quando era trasmesso sulle tv locali, era integrale. Quando Mediaset l'acquistò cominciò a censurarla, anche se non sempre in via del tutto definitiva, in quanto nelle ultime repliche alla fine degli anni 2000 sono stati reintegrati alcuni episodi, ad esempio L'epidemia dei Suicidi, che erano stati saltati, nei vari anni di repliche, per censura, e qualche taglio è scomparso.
Tra le note positive del doppiaggio la presenza di due doppiatori (Roberto Del Giudice, Lupin III fin dalla prima serie, e Sandro Pellegrini, Jigen) che divennero ufficiali qualche anno dopo, e il doppiaggio in tempo record. L'unica nota negativa del doppiaggio riguarda il paese di provenienza. Infatti, la serie, in Italia, è arrivata dalla Francia, ed è per questo motivo che nel doppiaggio Arsenio viene storpiato in Arsenico (causa eredi di Maurice Leblanc) e Fujiko divenne Margot, anche se gli altri personaggi hanno i nomi uguali a quelli giapponesi rispetto all'edizione francese (vedi sotto).

Altri doppiaggi[modifica | modifica sorgente]

Personaggio Doppiatore americano Doppiatore francese Doppiatore spagnolo
vecchio doppiaggio
Doppiatore spagnolo
nuovo doppiaggio
Doppiatore tagalog
Lupin III (Edgar de la Cambriole in Francia) Tony Oliver Philippe Ogouz Txema Moscoso Juan Navarro Torello
Daisuke Jigen (Auguste in Francia) Richard Epcar Francis Lax Mariano Munoz Vincent Gutierrez
Fujiko Mine (Magali in Francia) Michelle Ruff Catherine Lafond, Nadine Delanoë Raquel Martín Rose Barin
Goemon Ishikawa (Yokitori in Francia) Walter Lang Jacques Ferrière, Serge Lhorca José María Carrero Fourth Brillante Lee
Ispettore Koichi Zenigata (Gaston Lacogne in Francia, diventato detective nella lingua tagalog) Jake Martin Jacques Ferrière, Serge Lhorca Ángel Rodríguez Montreal Repuyan

Sigle[modifica | modifica sorgente]

La sigla della seconda serie televisiva è intitolata semplicemente Lupin (RCA, 1982), ma è nota anche come Lupin - fisarmonica, per la presenza di una fisarmonica nell'introduzione strumentale e nell'accompagnamento. Il testo è di Franco Migliacci e la musica è di Franco Micalizzi. È cantata da Irene Vioni, con l'accompagnamento dell'Orchestra Castellina-Pasi. Lo stile musicale (variante del liscio romagnolo chiamata valzer parigino o semplicemente parigino) presenta alcune influenze della musica tradizionale francese, ed in effetti nella sigla si vedono alcune scene di una festa all'aperto che ad esso ben si adattano, ricordando inoltre che il Lupin originale è un personaggio tipicamente parigino.

Nel 1987 viene sostituita da Lupin, l'incorreggibile Lupin, cantata dagli Amici di Lupin (Enzo Draghi e Simone D'Andrea). Nel 2004, in occasione del ripristino del titolo italiano storico viene sostituita con Hello Lupin di Giorgio Vanni per la sigla di apertura, mentre per la sigla di chiusura viene riutilizzata Lupin fisarmonica.

La sigla dei Cavalieri del Re[modifica | modifica sorgente]

Al momento della scelta della sigla, vi era, oltre al "Valzer di Lupin", "Il fantomatico Lupin - Lupin, ladro gentiluomo", del gruppo I cavalieri del re, ma alla fine, fu scelta la prima. Preferire il valzer di un'orchestra di liscio romagnola al brano di un gruppo più moderno e specializzato in sigle di cartoni fu una scelta ritenuta coraggiosa, ma premiata dal successo che Il valzer di Lupin riscuote ancora oggi tra gli appassionati di anime.[1]

Edizioni home video[modifica | modifica sorgente]

VHS[modifica | modifica sorgente]

Italia

Dall'agosto 1999, in Italia i primi 106 episodi sono stati distribuiti su VHS in edicola con De Agostini col titolo "Lupin, l'incorreggibile Lupin". Pubblicati al ritmo di due puntate per ogni videocassetta, viene presentata l'edizione televisiva censurata della serie.[2]

Stati Uniti d'America

Negli Stati Uniti d'America, la Streamline Pictures ha pubblicato i due episodi diretti da Hayao Miyazaki (Albatros, le ali della morte e I ladri amano la pace) in un'unica videocassetta dal titolo "Lupin III's Greatest Capers".

Francia

In Francia, "Edgar, le detective cambrioleur" (questo il titolo della serie in francese) è stata pubblicata in 26 videocassette coi primi 52 episodi, proprio come in Italia.

DVD[modifica | modifica sorgente]

La serie è stata trasposta in DVD da Yamato Video e Dolmen in 6 box col titolo "Lupin III - La seconda serie". Le scene censurate irrecuperabili sono state sottotitolate e lasciate in lingua originale. La stessa versione è stata distribuita in edicola da De Agostini su più DVD a partire dall'estate 2008. A partire dall'11 maggio 2012 la serie torna nuovamente in edicola, col suo titolo originale televisivo "Le nuove avventure di Lupin III", edita da La Gazzetta dello Sport su 30 DVD. I 6 box e quest'ultima edizione presentano la sigla italiana di Castellina Pasi a differenza della prima versione da edicola, che usava le sigle originali.

Blu-ray Disc[modifica | modifica sorgente]

In Giappone la serie è stata restaurata in alta definizione e venduta in 6 box Blu-ray Disc nel corso del 2009.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ DVD de Il castello di Cagliostro, edizione doppio disco di Dvd-Storm
  2. ^ Quali cassette su Lupin sono uscite in videoteca? - Lupin in edicola

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga