Sallustio Bandini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sallustio Antonio Bandini (Siena, 19 aprile 1677Siena, 8 giugno 1760) è stato un religioso, politico ed economista italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La statua raffigurante Sallustio Bandini in piazza Salimbeni a Siena

Dopo aver inizialmente ricevuto un'educazione gesuita, frequenta l'Accademia degli Arrischiati per acquisire i modi cavallereschi idonei alla nobile gioventù senese, e successivamente si laurea in filosofia e diritto all'Università degli Studi di Siena, nel 1699. Nel 1701, subito dopo essere divenuto lettore di diritto canonico, comincia la sua carriera ecclesiastica che lo porterà a ricoprire nel 1723 la carica di arcidiacono.

Il grande amore per la cultura lo portò ad accumulare una quantità di libri e manoscritti talmente grande da costituire una vera e propria biblioteca, che nel 1759, un anno prima di morire, decise di donare alla città di Siena.

Una statua in suo onore, opera di Tito Sarrocchi, si trova nella piazza Salimbeni di Siena (ove sorge la sede storica della Banca Monte dei Paschi).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Mirri, «BANDINI, Sallustio Antonio», in Dizionario Biografico degli Italiani, Volume 5, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1963.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46810967 LCCN: no91018691