Psycho Killer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Psycho Killer
Artista Talking Heads
Tipo album Singolo
Pubblicazione Dicembre 1977
Durata 04:19
Album di provenienza Talking Heads: 77
Genere New wave
Punk rock
Etichetta Sire Records
Produttore Tony Bongiovi & Lance Quinn

Psycho Killer è un singolo dei Talking Heads pubblicato nel 1977, tratto dal loro primo album Talking Heads: 77.

È stato scritto da David Byrne, Chris Frantz e Tina Weymouth.

Il caratteristico singolo di debutto della band[1] contiene un testo che sembra rappresentare il punto di vista di un serial killer psicopatico, tanto che alcuni hanno ipotizzato che possa intendersi come una sorta di citazione dell'Anthony Perkins-Norman Bates di Psycho.[2] Originariamente scritta ed eseguita come una ballata,[3] evolvendosi Psycho Killer divenne quella che Allmusic definisce "una canzone ingannevolmente funky new wave/no wave [...] con un ritmo incalzante, ed una delle più memorabili linee di basso di tutto il rock & roll".[4]

Psycho Killer fu l'unica canzone tratta dall'album ad apparire nella classifica Billboard Hot 100, raggiungendo la posizione numero 92. Inoltre, nel 1977 si piazzò all'undicesimo posto in Olanda.

Il brano[modifica | modifica sorgente]

Testo[modifica | modifica sorgente]

Caratteristica peculiare del brano è data dal testo bilingue. In particolare, le strofe in cui il killer psicopatico illustra gli stati d'animo che lo inducono all'omicidio è cantata in inglese, mentre il ritornello ("Psycho Killer/Qu'est-ce que c'est...") è in francese; anche la strofa finale è bilingue ("Ce que j'ai fais, ce soir la/Ce qu'elle a dit, ce soir la... We are vain and we are blind/I hate people when they're not polite").

Versioni successive[modifica | modifica sorgente]

Una versione live del brano è inclusa nell'album The Name of This Band Is Talking Heads del 1982, mentre quando lo stesso album venne commercializzato su CD includeva anche una seconda versione live ricavata dal tour "Remain in Light". Nel 1984, un'altra live version era inclusa nella colonna sonora del film diretto da Jonathan Demme Stop Making Sense. Il film si apre con David Byrne che, solo sul palco, annuncia: «Hi. I've got a tape I want to play» («Ciao, ho un nastro che voglio suonare»), quindi canta la canzone accompagnandosi con una chitarra acustica ed utilizzando una drum machine Roland TR-808 come base ritmica.

La canzone è presente anche nelle compilation Sand in the Vaseline: Popular Favorites del 1992 e The Best of Talking Heads del 2002.

Cover[modifica | modifica sorgente]

Molte band hanno realizzato una cover di Psycho Killer, tra cui Brand New, Velvet Revolver, Cage the Elephant, Local H, Phish, Richard Thompson e The Faint.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chris Jones, Talking Heads - Talking Heads 77 Review in BBC, BBC.co.uk, 2003. URL consultato il 30 luglio 2013.
  2. ^ Bertrando Paolo. David Byrne & Talking Heads - Tutti i testi 1975-1994, Arcana Editore, 1994, Milano, pag. 56, ISBN 88-7966-031-4
  3. ^ David Byrne talking about 'Psycho Killer', SoundCloud. URL consultato il 30 luglio 2013.
  4. ^ www.allmusic

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock