Art punk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Art punk
Origini stilistiche Punk rock
Experimental rock
Progressive rock
Origini culturali Stati Uniti e Regno Unito tra la fine degli anni settanta e l'inizio degli anni ottanta.
Strumenti tipici Voce
Chitarra
Basso
Batteria
Sintetizzatore
Tastiere
Popolarità Genere in gran parte underground, ma gruppi come i Talking Heads hanno ricevuto un buon successo commerciale.
Generi derivati
Math rock
Mathcore
Generi correlati
Post-hardcore - Art rock - Noise rock - Post-punk
Categorie correlate

Gruppi musicali art punk · Musicisti art punk · Album art punk · EP art punk · Singoli art punk · Album video art punk

L'Art punk (o meno frequentemente Progressive Punk) è un sottogenere del punk rock caratterizzato da un'attitudine sperimentale, oppure collegato all'avanguardia o al mondo dell'arte. Tra le molte band appartenenti al punk d'avanguardia, spiccano maggiormente i The Blood Brothers, i Savage Republic e i Gang of Four.

I primissimi gruppi ad essere definiti in questo modo, ossia New York Dolls, Ramones e Patti Smith, appartenevano alla scena punk di New York della fine degli anni settanta[1]. Più o meno nello stesso periodo band come Wire[2] e The Ex, che avevano unito punk, jazz, noise e musica etnica furono ispirati dall'avanguardia musicale e furono descritti come avant-punk[3][4], così come i Dog Faced Hermans[5]. La scena no wave, tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli '80, è considerata parte dell'art punk[6] e fu descritta da Martin Rev dei Suicide come un'importante ramo avanguardistico del rock[7]. Gruppi successivi definiti art punk sono Fugazi[8] e Goes Cube[9]. Anche i Crass sono stati inclusi in questa categoria, non a causa di tendenze sperimentali, ma perché utilizzavano altre forme d'altre oltre alla musica nei loro concerti[10].

Alcuni gruppi art punk[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 25 Up: Punk's Silver Jubilee - Aesthetic Anesthetic: Liberating the Punk Canon, Popmatters.com. URL consultato il 26 novembre 2009.
  2. ^ (EN) Wire: the art-punk band's journey and legacy, Independents.uk. URL consultato il 26 novembre 2009.
  3. ^ (EN) Holland's Avant-punk Heroes, Thebostonphoenix.com. URL consultato il 26 novembre 2009.
  4. ^ (EN) The Ex: 27 years of Dutch art-punk, Pittsburghcitypaper.com. URL consultato il 26 novembre 2009.
  5. ^ a b Strong, Martin C., The Great Alternative & Indie Discography, 1999, Canongate, ISBN 0-86241-913-1
  6. ^ (EN) Kill Your Idols, Guardian.co.uk. URL consultato il 27 novembre 2009.
  7. ^ Nobakht, David, Suicide: No Compromise, 2008 SAF, ISBN 978-0946719716, p. 125
  8. ^ (EN) Pinnacle of Punk, Brooklynpaper.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  9. ^ (EN) Downloads, Latimes.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  10. ^ a b (EN) Jeffrey Lewis, 12 Crass Songs, Guardian.uk. URL consultato il 27 novembre 2009.
  11. ^ (EN) Hanging on the Art Punk Edge: The A-Frames' Beautifully Dark Constructions, Thestranger.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  12. ^ (EN) It's a Bit Complicated, Aversion.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  13. ^ a b c d e f (EN) Outsideleft, Outsideleft.com.
  14. ^ a b Kaplan, E. Ann, Postmodernism and Its Discontents: Theories, Practices, 1988, Verso Books, ISBN 978-0860912118
  15. ^ (EN) Spazmo art-punk with a psychobilly edge, Altpress.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  16. ^ Nightlife, New York, 12 settembre 1994, p. 175
  17. ^ Crisafulli, Chuck, Nirvana: Teen Spirit: The Stories Behind Every Song, 2003, Da Capo, ISBN 978-1560255581
  18. ^ a b c Muggleton, David & Weinzierl, Rupert, The Post-subcultures Reader, 2003, Berg, ISBN 978-1859736685, p. 245
  19. ^ a b Brookes, Tim, Guitar: An American Life, 2006, Grove/Atlantic, ISBN 978-0802142580
  20. ^ Wells, Steven, Punk: Young, Loud & Snotty: the Stories Behind the Songs, 2004, Thunder Mouth Press, ISBN 978-1560255734, p. 65
  21. ^ (EN) Staging Their Happenings in an Art-Punk Mode, Embracing the Threat of Chaos, Nytimes.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  22. ^ Taylor, Steve, The A to X of Alternative Music, 2003, Continuum, ISBN 0-8264-7396-2, p. 154, 249
  23. ^ (EN) Athens Art Punk, Sfweekly.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  24. ^ a b Reddington, Helen, The Lost Women of Rock Music: Female Musicians of the Punk Era, 2007, Ashgate, ISBN 978-0754657736, p. 47
  25. ^ (EN) The drinking person's thinking band, Guardian.uk. URL consultato il 27 novembre 2009.
  26. ^ (EN) The Rapture, Allmusic.com. URL consultato il 27 novembre 2009.
  27. ^ Brackett, Nathan & Hoard, Christian, The New "Rolling Stone" Album Guide, 4th edn., 2004, Simon & Schuster, ISBN 978-0743201698, p.430
  28. ^ Guglielmi, Federico, Punk, Giunti 2006, ISBN 978-88-09-74202-4, pag. 89
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk