Pompilidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pompilidae
Spider Wasp dragging Hunstman Spider SMC.jpg
Pompilide che attacca un ragno
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Hymenopteroidea
Ordine Hymenoptera
Sottordine Apocrita
Sezione Aculeata
Superfamiglia Vespoidea
Famiglia Pompilidae
Harris, 1987
Sottofamiglie

I Pompilidi (Pompilidae Harris, 1987) sono una famiglia di insetti, inclusa nell'ordine degli Hymenoptera.

Questa famiglia, comprende oltre 4.000 specie diffuse nelle zone tropicali e subtropicali.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I Pompilidi hanno un veleno molto potente, che è in grado di paralizzare le proprie vittime.

La maggior parte delle specie sono di colore blu o nero.

Le misure dei Pompilidi variano da 0.5-8 cm.

Etologia[modifica | modifica wikitesto]

Le femmine ricercano i ragni e, dopo averne immobilizzato uno, lo trasportano in un nido approntato nel fango o in una fessura; qui depongono un solo uovo, quindi richiudono il nido.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi