Polimnia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Polimnia (disambigua).

Polimnia (in greco Πολυύμνια) è una figura della mitologia greca, una delle nove Muse, figlie di Zeus e Mnemosine.

Polimnia presiede l'orchestica, la pantomima, la danza associate al canto sacro ed eroico. Talvolta viene associata anche alla retorica, alla memoria, alla geometria e alla storia.

L'iconografia tipica la vede rappresentata come una giovane donna dall'aspetto devoto, avvolta da velo e mantello, con il capo cinto da una corona di perle.

A Polimnia è attribuita anche l'invenzione della lira e dell'agricoltura.

Una tradizione isolata ne fa la madre di Orfeo, che lei avrebbe avuto da Eagro (più generalmente la madre di Orfeo è Calliope). Platone cita una leggenda che considera Polinnia madre di Eros.[senza fonte]

Polimnia la rivista di letteratura[modifica | modifica sorgente]

"Polimnia" è anche il nome della rivista di letteratura pubblicata dalla Casa Editrice Lepisma di Roma dal 2002.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giuseppina Secchi Mestica, Dizionario universale di Mitologia, Edizione CDE su licenza Rusconi Libri, Milano 1990

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Muse dell'Arte
Calliope · Clio · Erato · Euterpe · Melpomene · Polimnia · Talia · Tersicore · Urania
mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca