Clio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati di Clio, vedi Clio (disambigua).

Clio (in greco Κλειώ), un personaggio della mitologia greca, era la musa della Storia.

Figlia di Zeus e Mnemosine (cioè della potenza e della memoria), ebbe secondo una versione il figlio Reso dal re Strimone, divenuto poi dio fluviale. Viene rappresentata con una tromba nella mano destra e una pergamena sulla sinistra.

Il mito narra che, dopo un alterco con Afrodite, quest'ultima l'abbia punita facendola innamorare di Pierio (re di Macedonia). Dalla loro unione discenderebbero Giacinto, Imene e Ialemo.

Il nome Clio proviene dalla medesima radice del verbo κλείω che in greco significa "rendere famoso, celebrare, glorificare": per questo motivo fu la musa prima della poesia epica e poi della storia, generi letterari i quali, con metodi completamente differenti hanno il fine comune di narrare le grandi gesta del passato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Muse dell'Arte
Calliope · Clio · Erato · Euterpe · Melpomene · Polimnia · Talia · Tersicore · Urania
mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca