Paul Bowles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paul Bowles (New York, 30 dicembre 1910Tangeri, 18 novembre 1999) è stato uno scrittore e compositore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a New York City nel 1910, evidenziando una forte sensibilità artistica sin da giovane età.

Entra nel 1928 all'University of Virginia, che abbandona nel 1929 per un viaggio a Parigi, da dove collabora con il quotidiano Herald Tribune.

Ritornerà in Francia nel 1931, diventando un fedele del salotto artistico di Gertrude Stein.

Nello stesso anno intraprende il primo viaggio a Tangeri. Poi, con gli anni visita Berlino e ripetutamente il Nord Africa (oltre al Marocco anche la zona del Sahara, l'Algeria, la Tunisia).

Nel 1938 si sposa con la scrittrice Jane Auer.

Gli anni successivi sono quelli della raggiunta maturità artistica, sia nel campo letterario che musicale.

Nel 1947 si trasferisce definitivamente a Tangeri. Lui e la moglie diventano punti di riferimento per tutti gli espatriati nord americani che affollano le sponde del Mediterraneo: Truman Capote, Tennessee Williams, Gore Vidal, Brion Gysin e in special modo molti protagonisti della Beat Generation (Allen Ginsberg, William S. Burroughs, Gregory Corso, Jack Kerouac, Peter Orlovsky).

Ad inizio anni Sessanta, Paul affianca alla sua regolare attività di scrittore anche quella di traduttore di giovani autori marocchini, di cui agevola la pubblicazione negli Stati Uniti.

Dopo il decesso di Jane a Malaga nel 1973, Paul rimane a Tangeri, continuando a scrivere, tradurre e a ricevere artisti e intellettuali di tutto il mondo, che lo venerano per la sua totale indipendenza e per una rara libertà di pensiero, svincolata totalmente dalle tante effimere mode culturali.

Nel 1990 appare brevemente nel film di Bernardo Bertolucci ispirato al suo romanzo The Sheltering Sky (Il tè nel deserto).

Nel 1991 gli viene riconosciuto il Rea Award per i suoi racconti.

Torna brevemente a New York nel 1995 per un festival dedicato ai suoi componimenti musicali.

Muore il 18 novembre 1999, all'età di 88 anni, all'Italian Hospital di Tangeri.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Bowles ha pubblicato racconti, poesie, numerose traduzioni, articoli di viaggio e una autobiografia. Fu anche ricercatore di etnomusica, affascinato in particolar modo dalla tradizione marocchina.

Romanzi[modifica | modifica sorgente]

Raccolte di racconti[modifica | modifica sorgente]

Poesia[modifica | modifica sorgente]

  • Two Poems (1933)
  • Scenes (1968)
  • The Thicket of Spring (1972)
  • Next to nothing: collected poems, 1926-1977 (1981)
  • No Eye Looked Out from Any Crevice (1997)

Traduzioni[modifica | modifica sorgente]

Libri di viaggi e lavori autobiografici[modifica | modifica sorgente]

Musica[modifica | modifica sorgente]

  • Sonata per Oboe e Clarinet (1931)
  • Horse Eats Hat (1936)
  • Who Fights This Battle (1936)
  • Doctor Faustus (1937)
  • Yankee Clipper (1937) (balletto)
  • Too Much Johnson (1938)
  • Huapango - Cafe Sin Nombre - Huapango-El Sol (1938) (folk latinoamericano)
  • Denmark Vesy (1939)
  • My Heart's in the Highlands (1939)
  • Loves Old Sweet Song (1940)
  • Twelfth Night (1940)
  • Liberty Jones (1941)
  • Watch on the Rhine (1941)
  • Love Like Wildfire (1941)
  • Pastorela (1941) (balletto)
  • In Another Five Years Or So (1942)
  • South Pacific (1943)
  • Sonata for Flute and Piano' and 'Two Mexican Dances' (1943)
  • 'Tis Pity She's a Whore (1943)
  • The Glass Managerie (1944)
  • Jacobowsky and the Colonel (1944)
  • Sentimental Colloquy (1944) (balletto)
  • Ondine (1945)
  • Three (1945) (parole di Tennessee Williams)
  • Three Pastoral Songs (1945)
  • Cyrano de Bergerac (1946)
  • The Dancer (1946)
  • Land's End (1946)
  • On Whitman Avenue (1946)
  • Twilight Bar (1946)
  • Blue Mountain ballads (1946) (parole di Tennessee Williams)
  • Concerto for Two Pianos (1946)
  • Sonata pfor Two Pianos (1947)
  • Pastorela: First Suite (1947) (opera/balletto)
  • Concerto for Two Pianos, Winds and Percussion (1948)
  • Summer and Smoke (1948)
  • Night Waltz (1949)
  • A Picnic Cantata (1953)
  • In the Summer House (1953)
  • Yerma (1955)
  • Edwin Booth (1958)
  • Sweet Bird of Youth (1959)
  • The Milk Train Doesn't Stop Here Anymore (1962)
  • Oedipus (1966)
  • The Garden (1967)
  • The Bacchae (1969)
  • Orestes (1978)
  • Caligula (1978)
  • Camp Cataract (1984)
  • A Quarreling Pair (1984)
  • Hippolytos (1992)
  • Black Star at the Point of Darkness (1992)
  • Salome (1993)
  • Baptism of Solitude (1995)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 112464042 LCCN: n79043627