Mohamed Choukri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mohamed Choukri (Ayt Chiker, 15 luglio 1935Rabat, 15 novembre 2003) è stato uno scrittore marocchino, candidato per ben due volte al Premio Nobel per la letteratura.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Choukri nacque a Ayt Chiker, un piccolo e sperduto villaggio del Rif (una regione del Marocco settentrionale), il 15 luglio del 1935 da una poverissima famiglia di etnia berbera. Ancora molto piccolo, si trasferí con la propria famiglia in città, dapprima a Tétouan ed in seguito a Tangeri, con la speranza di trovare uno stile di vita più dignitoso. Fuggì, ancora ragazzino, dal padre despota e violento, diventando di fatto un bambino di strada, tantoché fino all'età di 20 anni non sapeva leggere né scrivere. Nel 1956, frequentò la scuola elementare a Larache, diventando successivamente un maestro elementare.

Negli anni sessanta conobbe Paul Bowles, Jean Genet e Tennessee Williams. Nel 1966 pubblicò il suo primo romanzo Violenza sulla spiaggia (Al-Unf ala al-shati). Il successo a livello internazionale arrivò nel 1973 con Il pane nudo (al-Khubz al-Hafi), che venne pubblicato nella traduzione inglese di Paul Bowles (For Bread Alone, 1973) e in quella francese di Tahar Ben Jelloun (Le pain nu, 1980) prima ancora che nell'originale arabo (1982). E alla sua uscita in Marocco venne ben presto censurato e vietato fino al 2000.

Si tratta infatti di un racconto autobiografico crudo e disincantato di una infanzia e prima giovinezza trascorse in ambienti di estremo degrado sociale e morale, con descrizioni esplicite di ogni genere di vizio e turpitudine, dalle frequentazioni di prostitute, pederasti e prosseneti alla consumazione di alcol e droghe, alla delinquenza spicciola per sopravvivere, il tutto in un contesto in cui la violenza e la sopraffazione sono la regola. Il pane nudo costituisce la prima parte di una sorta di "trilogia" autobiografica, cui fanno seguito Il tempo degli errori (Zaman Al-Akhtaâ, 1992) e Facce (Wujuh, 2000).

Choukri morì di cancro il 15 novembre 2003 all'ospedale militare di Rabat e venne seppellito 2 giorni dopo al cimitero Marshan di Tangeri.

È del 2005 il film Il pane nudo del regista algerino Rachid Benhadj tratto dall'omonimo romanzo di Choukri.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Violenza sulla spiaggia (Al-Unf ala al-shati, 1966)
  • Il pane nudo (al-Khubz al-Hafi, 1973)
  • Il folle delle rose (Majnoun Al-Ward, 1980)
  • La tenda (Al-Khaima, 1985)
  • Jean Genet e Tennessee Williams a Tangeri (1992)
  • Il tempo degli errori (Zaman Al-Akhtaâ, 1992)
  • Soco Chico (1996)
  • Facce (1996)

Traduzioni in italiano

  • Mohamed Choukri, Il pane nudo (traduzione [dal francese] di M. Fortunato), Roma/Napoli, Theoria, 1989 - ISBN 88-241-0146-1
  • Mohamed Choukri, Il folle delle rose (traduzione di Salah Methnani), Roma/Napoli, Theoria, 1989 - ISBN 88-241-0167-4
  • Mohamed Choukri, Il tempo degli errori (traduzione e cura di Maria Avino), Roma/Napoli, Theoria, 1993 - ISBN 88-241-0333-2
  • Mohamed Choukri, Jean Genet e Tennessee Williams a Tangeri (traduzione di Maria Avino) Milano, il Saggiatore, 1995 - ISBN 88-428-0240-9
  • Muhammad Shukri, Soco Chico (traduzione dall'arabo e postfazione di Maria Avino), Roma, Jouvence, 1997 - ISBN 8878012343
  • Mohamed Choukri, "Sul treno" (inedito in arabo), in I. Camera d’Afflitto, Scrittori arabi del Novecento, Milano, Bompiani, 2002, p. 489-491

Controllo di autorità VIAF: 114270495 LCCN: n81136710