National Register of Historic Places

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
Tipica placca che si trova affissa sulle proprietà presenti nella lista del National Register of Historic Places

Il National Register of Historic Places (in italiano: Registro nazionale dei luoghi storici) è la lista ufficiale del governo degli Stati Uniti relativa a distretti, siti, edifici, strutture e oggetti che vengono considerati da preservare. Se una proprietà privata fa parte della lista i suoi proprietari possono ottenere incentivi fiscali per le spese di conservazione della proprietà.

L'adozione del National Historic Preservation Act (NHPA) del 1966 istituì il Registro ed il processo per l'aggiunta ad esso delle singole proprietà. Delle oltre un milione di proprietà registrate, circa 80.000 sono elencate individualmente; le rimanenti fanno parte di distretti storici più vasti. Ogni anno vengono aggiunte al registro circa 30.000 proprietà, sia come parte di complessi o distretti che come singoli elementi.

Per gran parte della sua storia il Registro è stato gestito dal National Park Service (NPS), un'agenzia del Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti. I suoi obiettivi sono di supporto a singoli o gruppi di proprietari, come per il National Trust for Historic Preservation, di coordinazione, identificazione e protezione dei siti storici presenti negli Stati Uniti. Sebbene le liste del National Register siano per lo più simboliche, hanno l'utilità di offrire incentivi finanziari ai proprietari dei beni tutelati. Prima dell'aggiunta di un bene al Registro, questo viene sottoposto a valutazione secondo quattro criteri, la cui applicazione però è stata oggetto di critiche sia da parte di esperti del settore della conservazione che dalla politica e dall'opinione pubblica.

Talvolta siti storici esterni al territorio statunitense, ma ad esso associati (come l'ambasciata americana a Tangeri) fanno parte della lista. Le proprietà possono essere registrate in molti modi, come proprietà individuali, distretti storici e le cosiddette multiple property submissions (MPS). Ci sono cinque categorie principali di beni secondo il tipo di proprietà: edificio, struttura, sito, oggetto e distretto. I distretti storici consistono di proprietà di tipo contribuente e non contribuente. Possono entrare automaticamente nella lista i beni che entrano nella gestione National Park Service: National Historic Landmark (NHL), National Historic Site (NHS), National Historical Park, National Military Parks/Battlefields, National Memorial e alcuni Monumenti Nazionali.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le proprietà federali possono essere proclamate Monumenti Nazionali in conformità all'Antiquities Act per il loro valore storico o naturale. Vengono gestiti da diverse agenzie. Solo i monumenti di valore storico e gestiti dal National Park Service fanno parte della lista del National Register.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]