Myotis yumanensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Myotis yumanensis
Immagine di Myotis yumanensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Myotinae
Genere Myotis
Specie M.yumanensis
Nomenclatura binomiale
Myotis yumanensis
H. Allen, 1864
Areale

██ M.y.yumanensis

██ M.y.lambi

██ M.y.lutosus

██ M.y.oxalis

██ M.y.saturatus

██ M.y.sociabilis

Myotis yumanensis (H. Allen, 1864) è un pipistrello della famiglia dei vespertilionidi diffuso nell'America settentrionale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 38 e 45 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 32 e 38 mm, la lunghezza della coda tra 27 e 39,8 mm, la lunghezza del piede tra 6,2 e 9 mm, la lunghezza delle orecchie tra 9 e 13 mm e un peso fino a 7 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è densa. Le parti dorsali sono giallo-crema, con la base dei peli scura. Le parti ventrali sono più chiare, con la base dei peli scura, tranne che nella parte posteriore dove sono interamente bianchi. Le orecchie sono moderate, con una rientranza a circa metà del margine esterno. Il trago è lungo circa la metà del padiglione auricolare, ha il margine anteriore diritto, mentre quello posteriore è convesso alla base e affusolato verso la punta arrotondata. La parte finale è spesso dentellata. Le membrane alari sono brunastre pallide, traslucide e attaccate posteriormente alla base delle dita del piede. I piedi sono lunghi. Il calcar è lungo e termina con un piccolo lobo. L'uropatagio è brunastro pallido con il margine libero marcato di bianco.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si rifugia nelle grotte, edifici, miniere e sotto i ponti. L'attività di caccia inizia dopo il tramonto nel buio, volando molto basso sulle superfici d'acqua. Dopo aver mangiato inizia a bere e successivamente ritorna ai rifugi.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di falene, tricotteri, moscerini, tipule, scarafaggi ed altri piccoli insetti.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Le femmine danno alla luce un piccolo alla volta tra maggio e giugno, dopo aver trattenuto lo sperma durante l'inverno. Diventano maturi sessualmente dopo un anno di vita. L'aspettativa di vita è di circa 9 anni.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nell'America settentrionale occidentale, dal British Columbia a nord fino al Messico centrale a sud e il Texas occidentale ad est.

Vive in diversi tipi di habitat, dai boschi di ginepro e ripariali alle regioni desertiche vicino distese d'acqua. Questa specie è strettamente associata a ambienti acquatici come fiumi, torrenti, laghi e stagni.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono state riconosciute 6 sottospecie:

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, la popolazione presumibilmente numerosa e la presenza in diverse aree protette, classifica M.yumanensis come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Arroyo-Cabrales, J. & Ticul Alvarez Castaneda, S. 2008, Myotis yumanensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Myotis yumanensis in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Miller & Allen, 1928, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]