Vespertilionidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vespertilionidae
Myotis Sodalis.jpg
Myotis sodalis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Superfamiglia Vespertilionoidea
Famiglia Vespertilionidae
Gray, 1821
Generi
  • 48 generi (Vedi testo)

I Vespertilionidi (Vespertilionidae Gray, 1821) sono una famiglia di Chirotteri che include pipistrelli comunemente noti come vespertili, serotini, nottole e orecchioni.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Comprende pipistrelli di dimensioni piccole e medie, con la lunghezza dell'avambraccio tra 26,5 mm di Hypsugo musciculus e 88 mm di Scotophilus nigrita e un peso fino a 91 g. Vi appartiene Tylonycteris pachypus, considerato, con soltanto 5 grammi di peso, uno dei mammiferi più piccoli al mondo.

Caratteristiche ossee e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

L'omero presenta un trochite molto più grande del trochine che si estende ben oltre la testa dell'osso e forma un'articolazione molto estesa con la spalla. La cintura scapolare è di proporzioni normali, mentre la settima vertebra cervicale è libera. Il secondo dito ha il metacarpo sviluppato e una falange ossea. Il terzo dito è fornito di tre falangi, l'ultima delle quali è ossea alla base e cartilaginea nella parte terminale. La fibula è filiforme. Il cranio è caratterizzato dalla mancanza della porzione palatale delle ossa pre-mascellari. I denti masticatori hanno la caratteristica disposizione a W delle cuspidi.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

La pelliccia è folta. Le orecchie sono generalmente separate, talvolta unite alla base da una banda di pelle. Possono essere piccole e arrotondate ma anche raggiungere proporzioni enormi come in alcuni Plecotini. Il trago è sempre ben sviluppato e abbastanza semplice nella forma. Il muso è caratterizzato dall'assenza di qualsiasi foglia nasale, eccetto alcune forme munite di un'escrescenza carnosa sopra le narici o di strutture ghiandolari sui lati del muso. La coda è lunga e sempre completamente inclusa nell'uropatagio, a sua volta molto esteso. Il calcar è sempre presente, di dimensioni variabili e spesso rinforzato tramite una carenatura. I piedi sono solitamente normali, eccetto alcune forme del genere Myotis nelle quali è ingrandito, adattamento ad un particolare tipo di dieta, similmente ai pipistrelli della famiglia dei Nottilionidi.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di questa famiglia coincide con quello dei Microchirotteri, ovvero cosmopolita, eccetto le regioni polari, circumpolari e alcune isole remote.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente la famiglia è suddivisa in 5 sottofamiglie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Reeder DM, Helgen KM, Vodzak ME, Lunde DP, Ejotre I, A new genus for a rare African vespertilionid bat: insights from South Sudan in ZooKeys 2013; 285: 89–115.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi