Eptesicus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eptesicus
Eptesicus serotinus.jpg
Eptesicus serotinus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Tribù Eptesicini
Genere Eptesicus
Rafinesque, 1820
Sinonimi

Adelonycteris, Amblyotis, Caterous, Cnephaeus, Noctula, Nyctiptenus, Pachyomus, Pareptesicus, Rhyneptesicus, Scabrifer, Tuitatus

Specie

Vedi testo

Eptesicus (Rafinesque, 1820) è un genere di pipistrelli della famiglia dei Vespertilionidi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Al genere Eptesicus appartengono pipistrelli di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 35 e 75 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 28 e 55 mm, la lunghezza della coda tra 34 e 60 mm e un peso fino a 30 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica sorgente]

Il cranio è robusto con il rostro che sale gradualmente verso la scatola cranica arrotondata ed appiattita. Gli incisivi superiori sono ben sviluppati, con quelli interni più grandi, provvisti di una o due cuspidi. I canini sono semplici.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 1 2 2 1 1 3
3 2 1 3 3 1 2 3
Totale: 32
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Il colore delle parti dorsali varia dal marrone scuro al nerastro, talvolta con dei riflessi giallo-brunastri, mentre le parti ventrali sono più chiare. La testa è grande e larga. Le orecchie sono corte, triangolari, ampiamente separate e con l'estremità arrotondata. Il trago è solitamente largo, arrotondato e curvato in avanti. Le ali sono scure, talvolta biancastre e semi-trasparenti nelle forme dell'Africa meridionale, corte e larghe. La lunga coda si estende leggermente oltre l'ampio uropatagio. Il calcar è ben sviluppato, solitamente più lungo del piede ed è carenato. L'osso penico è molto corto, solitamente triangolare o a forma di Y.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il genere è diffuso largamente nel continente americano, Europa, Africa subsahariana e in Asia fino all'Indocina.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Il genere comprende 23 specie.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Novak, 1999, op. cit.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Eptesicus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi