Marv

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(EN)

« Most people think Marv is crazy. (...) He just had the rotten luck of being born in the wrong century. He'd be right at home on some ancient battlefield swinging an axe into somebody's face. Or in a Roman arena, taking his sword to other gladiators like him. »

(IT)

« Molte persone pensano che Marv sia pazzo. (...) Lui invece ha avuto la sfortuna nera di nascere nel secolo sbagliato. Lui sarebbe stato bene come a casa su un antico campo di battaglia, a calare l'ascia sulla faccia di qualcuno. O in un anfiteatro romano, a battersi con la spada contro altri gladiatori come lui. »

(Frank Miller, Sin City, vol. II - Una donna per cui uccidere, cap. 4 p. 99.)
Marv
Marv, interpretato da Mickey Rourke nell'adattamento diretto da Robert Rodriguez.
Marv, interpretato da Mickey Rourke nell'adattamento diretto da Robert Rodriguez.
Lingua orig. Inglese
Autore Frank Miller (testi e disegni)
Editore Dark Horse Comics
1ª app. 1991
Editore it. Magic Press
app. it. 1991
app. it. in Sin City vol. 1 Un duro addio
Interpretato da Mickey Rourke
Voce italiana Roberto Draghetti
Sesso Maschio
Abilità
  • Grande forza fisica e resistenza
  • Abilissimo lottatore
Parenti
  • madre (nome sconosciuto)


Marv è un personaggio immaginario della graphic novel di Frank Miller Sin City.

Frank Miller, creatore della serie di Sin City, definì questo personaggio un Conan in a trench coat, un Conan il Barbaro in trench. Marv, di cui non conosce il cognome, è il protagonista del volume I (Un duro addio), e ricompare sia nel volume II (Una donna per cui uccidere) come aiutante di Dwight McCarthy sia in due storie del volume VI (Alcool, pupe & pallottole).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Della vita di Marv si sa che ha in vita la madre, cui è molto affezionato e che vive chiusa in una vecchia casa buia nel centro di Basin City; rimasto mentalmente per alcuni versi quasi allo stadio infantile, Marv è molto legato ad una vecchia pistola, una Colt M1911 che chiama Gladys, custodita teneramente sotto il proprio letto. Rinchiuso in carcere alcuni anni, all'uscita è stato affidato all'assistente sociale Lucille che lo segue costantemente, curandolo a volte con pillole di farmaci neurolettici. Marv da bambino ha frequentato una scuola di suore cattoliche, e possiamo dedurre che sia (o sia stato) religioso dal particolare del crocifisso che porta al collo e dal cameo in cui entra in una chiesa dove poi ucciderà un sacerdote confessore. Marv è anche l'uccisore, tra gli altri, del cardinale Pathrick Henry Roark.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione cinematografica del fumetto, girata da Robert Rodriguez nel 2005, il ruolo di Marv è interpretato da Mickey Rourke.