Luigi Scarabello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Scarabello
Scarabello.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Interno
Carriera
Squadre di club1
1933-1936 Spezia Spezia 50 (10)
1936-1941 Genova 1893 Genova 1893 109 (23)
1946-1947 Taranto Taranto 5 (0)
Nazionale
1936-1939 Italia Italia 2 (0)
Carriera da allenatore
1949-1950 Spezia Spezia
1952 Spezia Spezia
1957 Spezia Spezia
1958-1959 Spezia Spezia
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Berlino 1936
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Scarabello (Albiano di Magra, 17 giugno 1916[1]Nettuno, 2 luglio 2007) è stato un calciatore, allenatore di calcio, attore e assistente regista italiano. In ambito cinematografico è noto anche con lo pseudonimo Sergio Landi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ha militato per tre stagioni nello Spezia e per cinque nel Genoa.

Con la Nazionale italiana di calcio ha conquistato la medaglia d'oro ai Giochi Olimpici di Berlino del 1936. È l'unico calciatore italiano ad essere stato convocato in nazionale durante la militanza in un club di Serie C.

Nel 1940 sposò l'attrice Lilia Silvi, all'epoca considerata la "Shirley Temple" italiana. Con lei rimarrà 67 anni, tutta la vita. Ebbero tre figli due femmine e un maschio e quattro nipoti.

Scarabello partecipò anche a cinque film da lei interpretati tra il 1941 e il 1944 come attore e assistente regista, con lo pseudonimo di Sergio Landi.

Nel dopoguerra intraprese con scarsa fortuna la carriera di allenatore, ancora nello Spezia, di cui fu anche direttore tecnico nelle annate 1957-1959 e 1964-1969.

È deceduto a Nettuno all'età di 91 anni.

È stato anche un partigiano combattente di montagna insieme alla moglie, l'attrice Lilia Silvi.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Italia: Berlino 1936
  • Coppa Italia 1936-37 con il Genoa 1893

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Assistente regista[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Addio a Luigi Scarabello, l'ultimo degli olimpionici targati Spezia. Il più grande degli Aquilotti. Città della Spezia, 2 luglio 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]