Leuciscus leuciscus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Leuciscus leuciscus
Leuciscus leuciscus Hungary.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Ittiopsidi
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Ostariophysi
Ordine Cypriniformes
Superfamiglia Cyprinoidea
Famiglia Cyprinidae
Genere Leuciscus
Specie L. leuciscus
Nomenclatura binomiale
Leuciscus leuciscus
Linnaeus, 1758

Il Leuciscus leuciscus conosciuto anche con il nome comune leucisco è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia dei Cyprinidae dell'ordine dei Cypriniformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È diffuso in tutta Europa (eccettuata la penisola Iberica, l'Italia e la regione balcanica meridionale) e in alcune zone del Medio Oriente. È stato involontariamente introdotto nell'Italia Settentrionale (bacino del fiume Po) dove pare essersi ben ambientato. Abita le acque correnti ben ossigenate di fiumi e torrenti a letto sabbioso o ghiaioso. Rifugge le acque stagnanti.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lunghezza: fino a circa 50 cm.

Presenta bocca grande (ma non tanto quanto il cavedano) e corpo grigio e affusolato. Le scaglie sono grosse e fitte. Le pinne sono brune. La livrea è di colore uniforme, grigio-verdastro, ma più chiara sul ventre. Le scaglie hanno bordi leggermente scuri. Le pinne sono bruno-giallastre.

Dimorfismo sessuale: non distinguibile, ma a volte si nota il ventre più rigonfio di uova negli esemplari femminili.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Vive bene in branco composto da minimo una decina di individui e sono sempre in movimento anche in inverno.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

La riproduzione avviene in primavera (aprile) in acque poco profonde: le uova, gialle sono deposte su massi, e si schiudono entro una settimana. Lo sviluppo è lento: la maturità sessuale giunge a 3 anni nei maschi e a 4 anni nelle femmine.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Gli esemplari giovanili hanno dieta onnivora, gli adulti si cibano prevalentemente di larve di insetti.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Viene pescato a mosca ed a passata. La sua pesca è simile a quella del vairone e così le sue carni.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Il leucisco può essere allvato in acquario di apposite dimensioni od in laghetto. Esistono allevamenti che lo producono per immetterlo nei laghi di pesca sportiva e per integrare le popolazioni già libere in natura.

Varietà[modifica | modifica sorgente]

Esistono delle particolari selezioni di leucisco di colore dorato, blu e rosa

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

In natura è minacciato dall'inquinamento, soprattutto dagli scarichi industriali e dagli sbarramenti dell'alveo dei fiumi nonché dall'eccessiva estrazione di acqua e dallo scavo di sabbia dal letto dei torrenti.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • S. Bruno e S. Maugeri, Pesci d'acqua dolce, atlante d'Europa, Ed. Mondadori, 1992
  • (EN) M. Kottelat & J. Freyhof, Handbook of European Freshwater Fishes, Publications Kottelat, Cornol (CH), 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) World Conservation Monitoring Centre, Leuciscus leuciscus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci