Cyprinidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Ciprini" rimanda qui. Se stai cercando la deputata del Movimento 5 Stelle, vedi Tiziana Ciprini.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ciprinidi
Alburnus alburnus FZ.png
Alburnus alburnus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Ittiopsidi
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Ostariophysi
Ordine Cypriniformes
Superfamiglia Cyprinoidea
Famiglia Cyprinidae

La famiglia dei Ciprinidi (Cyprinidae) annovera 2914 specie di pesci d'acqua dolce, appartenenti all'ordine Cypriniformes.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I pesci di questa famiglia sono nativi di Nord America, Africa ed Eurasia. Il più grosso ciprinide è il Barbo gigante (Catlocarpio siamensis), che può raggiungere una lunghezza massima di 3 metri.

La classificazione dei Ciprinidi e delle sottofamiglie è effettuata anche in base alla mancanza di denti che caratterizza la famiglia: infatti sono le ossa della faringe che provvedono a triturare il cibo. La maggior parte delle specie hanno un paio di barbigli.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

I Ciprinidi sono diffusi nelle acque dolci di Africa, Europa (ad eccezione della Lapponia), Asia (tranne che in alta Siberia) e nel continente nordamericano (Alto Canada e Groenlandia esclusi).

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Sono pesci ovipari: dopo la deposizione il maschio le feconda e o sono lasciate libere nell'acqua (in caso soprattutto di pesci originari in corsi d'acqua) o sono deposte nel fondo. I genitori non hanno cure parentali e anzi tendono a cibarsi delle proprie uova.

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cyprinidae in acquariofilia.

Gli acquariofili sono interessati soprattutto ai Ciprinidi tropicali, in quanto presentano colorazioni vivaci e allevati in gruppo sono sicuramente un bello spettacolo. I grossi ciprinidi sono allevati negli acquari pubblici.
I Ciprinidi solitamente sono pesci che vivono in gruppo, o in grandi banchi o in poche dozzine: ne consegue che sono pesci pacifici che soffriranno di solitudine se allevati in vasca in pochi esemplari. Alcuni barbi però hanno l'abitudine di rincorrere e morsicare i pesci che possiedono pinne lunghe o filamentose, mentre le irruenti Rasbora o i Danio possono infastidire pesci timidi soprattutto quando si somministra cibo.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia dei Ciprinidi è una delle più numerose nel mondo dei pesci. È a sua volta suddivisa in 13 sottofamiglie e svariati generi:

Sottofamiglia Acheilognathinae

Sottofamiglia Barbinae

Sottofamiglia Cultrinae

Sottofamiglia Cyprininae

Sottofamiglia Danioninae

Sottofamiglia Gobioninae

Sottofamiglia Labeoninae

Sottofamiglia Leptobarbinae

Sottofamiglia Leuciscinae

Sottofamiglia Rasborinae

Sottofamiglia Squaliobarbinae

Sottofamiglia Tincinae

Sottofamiglia Xenocyprinae

Vi sono poi specie e generi di pesci categorizzati come Cyprinidae in incertae sedis, in quanto la scienza non ha ancora stabilito come classificare in modo certo ogni specie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Pethiyagoda, R., Meegaskumbura, M. & Maduwage, K. (2012): A synopsis of the South Asian fishes referred to Puntius (Pisces: Cyprinidae). Ichthyological Exploration of Freshwaters, 23 (1): 69-95.
  2. ^ Zhang, E & Zhou, W. (2012): Sinigarra napoense, a new genus and species of labeonin fishes (Teleostei: Cyprinidae) from Guangxi Province, South China. Zootaxa, 3586: 17–25.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci