Le incredibili avventure di Zorori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Le incredibili avventure di Zorori
serie TV anime
Logo italiano dell'anime
Logo italiano dell'anime
Titolo orig. かいけつゾロリ
(Kaiketsu Zorori)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Hiroshi Nishikiori
Studio
Reti Nagoya Broadcasting Network, Animax
1ª TV 1º febbraio, 2004 – 28 gennaio, 2007
Episodi 148 (completa)
Rete it. Rai Due
1ª TV it. 21 novembre 2006 – 8 agosto 2008
Generi comico, fantasy, commedia, avventura

Le incredibili avventure di Zorori (かいけつゾロリ Kaiketsu Zorori?) è una famosa serie di libri per bambini creata da Yutaka Hara e pubblicata da Poplar Publishing, che è stata adattata in un manga satirico ad opera di Shiho Mitzushima (che aveva già scelto il personaggio di Zorori come uno dei cattivi di Horenso Man) e in tre serie anime ad opera di Mine Yoshizaki, autore di Keroro. Altri progetti riguardano due film e videogiochi per Playstation 2, Gameboy Advance e Nintendo DS, pubblicati solo in Giappone.

Il manga e l'anime assumono uno stile da commedia che non rifiuta l'uso di volgarità: per esempio i personaggi imprecano spesso con くそ, kuso, equivalente al nostro "merda".

La serie comprende 148 episodi, ma è rimasta incompiuta a causa di un basso indice di ascolti in Giappone. Inoltre, non ha goduto di gran fama in Europa, dove fu tradotta unicamente in italiano, spagnolo e francese. L'unica versione inglese disponibile è trasmessa da Cartoon Network nelle Filippine.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Le vicende sono ambientate su di un pianeta Terra parallelo, in particolare in un Giappone surreale popolato da animali antropomorfi. L'epoca è quella contemporanea, nonostante siano presenti notevoli anacronismi come castelli medievali o magia. Il protagonista è Zorori, una giovane volpe la cui più grande aspirazione è diventare il "re delle birichinate" (いたずらの天才,Itazura no tensai), costruire un magnifico castello e avere una moglie bellissima. È per questo motivo che viaggia costantemente per il mondo, in compagnia dei suoi fedeli ma alquanto sbadati seguaci, i due cinghialini Singhiale e Nonghiale. Durante il suo viaggio, Zorori si imbatte in situazioni bizzarre, che riesce sempre a risolvere grazie alla sua formidabile intelligenza, e cerca anche di trarre profitti personali dai personaggi che incontra, spesso imbrogliandoli.

Nella prima stagione, la storia non segue un andamento lineare ed è liberamente ispirata alle vicende di cui Zorori era protagonista nei libri di Yutaka Hara. La seconda stagione è prevalentemente ambientata nel Paese della Magia, in cui Zorori incontrerà un popolo di maghi che dovrà aiutare, eliminando un incantesimo che ha sigillato la loro foresta. Infine, la terza stagione è divisa in due parti: nella prima Zorori sarà accompagnato dal fantasmino Poppi e andrà alla ricerca dell'anguilla Minus, una delle divinità della Foresta Fantasma, attraversando ambientazioni ispirate ad alcune fiabe popolari, come I Tre Porcellini o Cappuccetto Rosso. Nella seconda, dopo essersi congedato da Poppi, inseguirà il misterioso "sedicente Re Delle Birichinate", cioè un gruppo di quattro personaggi grotteschi che si nascondono dietro questo nome e li affronterà in una rocambolesca battaglia, per affermarsi lui stesso come l'unico e il solo "Re delle Birichinate". Dopo quest'episodio, la serie si interrompe, non rivelando se e come Zorori sia effettivamente riuscito a conquistare un castello e una sposa.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Zorori (ゾロリ Zorori?) è il protagonista della storia. Maestro del travestimento e di birichinate, nonché abile a costruire ogni sorta di macchinari, Zorori è una volpe gialla che viaggia per il mondo per onorare la memoria della madre, morta in misteriose circostanze.
Doppiato da: Giappone Kōichi Yamadera, Italia Alessio Cigliano
  • Ishishi (イシシ Ishishi?, Singhiale in Italia) è il maggiore dei Fratelli Cinghiale. Con suo fratello Noshishi, egli segue Zorori nelle sue avventure.
Doppiato da: Giappone Rikako Aikawa, Italia Monica Bertolotti
  • Noshishi (イシシ Noshishi?, Nonghiale in Italia) è il minore dei Fratelli Cinghiale. Si riconosce dal neo sulla guancia destra. In compagnia di suo fratello Ishishi segue Zorori nelle sue avventure.
Doppiato da: Giappone Motoko Kumai, Italia Paola Majano
  • Arthur (アーサー Asā?) è il giovane re del regno di Levanna. Una pantera nera che costituisce il rovescio speculare di Zorori: è infatti onesto, coraggioso e disinteressato. Per gelosia, ma soprattutto per il castello e il titolo, è il principale bersaglio delle angherie di Zorori, insieme alla sua bellissima moglie, la principessa Elzie, su cui anche la volpe ha messo gli occhi addosso.
Doppiato da: Giappone Sōichirō Hoshi, Italia Emiliano Coltorti
  • Elzie (エルゼ Eruze?) è la principessa moglie di Arthur, che contrariamente a ogni tradizione orientale non perde occasione per fare richieste al marito. Anche lei è uno dei principali bersagli di Zorori.
Doppiato da: Giappone Fumiko Orikasa, Italia Eleonora Reti
  • Poppi (プッペ Puppe?) è un piccolo fantasmino timido e pauroso. Sfrutta come corpo un idolo di pietra, ma ha la capacità di uscire da questo corpo per possedere altri oggetti inanimati. Accompagna Zorori durante la prima parte della terza stagione.
Doppiato da: Giappone Miyako Ito, Italia Michela Alborghetti
  • Professor Mostro (ようかい先生 Youkai-Sensei?) è un demone che gestisce una scuola in cui insegna a dei mostri a spaventare la gente. In alcuni episodi aiuta Zorori offrendogli i suoi allievi. È un tipo molto particolare, che ama mettersi in mostra davanti agli occhi di Zorori.
Doppiato da: Giappone Junpei Takiguchi, Italia Franco Mannella
  • Tigre (タイガー Taigā?) è uno dei nemici giurati di Zorori. Comandante di una ciurma di pirati, è attratto dalle ricchezze e dalla magia. Il suo braccio sinistro è un arto meccanico che può trasformare in micidiali armi, tra cui un lanciafiamme.
Doppiato da: Giappone Fumihiko Tachiki, Italia Roberto Stocchi
  • Roger (ロジャー Rojā?) è uno dei Maghi dei Servizi Segreti. È un leone molto ligio al dovere, ma è anche presuntuoso, testardo e introverso.
Doppiato da: Giappone ?, Italia Gabriele Lopez
  • Re Enma (エンマだいおう Enma daiō?) è il sovrano dell'Inferno. È anche conosciuto come Enma Il Grande. In un episodio uccide Zorori pensando che sia giunta la sua ora e lo trascina nel regno infernale, ma a seguito di questa svista viene degradato da Dio in persona.
Doppiato da: Giappone ?, Italia Roberto Draghetti
  • Zororina (ゾロリーヌ Zororinu?) è il fantasma della madre di Zorori. Le cause della sua morte sono sconosciute, ma osserva sempre suo figlio dal cielo.
Doppiato da: Giappone Sakiko Tamagawa, Italia Giò Giò Rapattoni

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

Il carattere satirico dell'anime è rappresentato, nei vari episodi, da una serie di riferimenti sia alla cultura occidentale che ad altre opere giapponesi:

Riferimenti occidentali[modifica | modifica sorgente]

  • Alcune star internazionali fanno la loro comparsa in versione animalesca in altrettanti episodi, come il calciatore David Beckham (nel cartone chiamato David Beckingham) o la modella Cindy Crawford (nel cartone Cindy Clawhyord).
  • Nell'episodio 5 della seconda stagione si nota un libro intitolato "The Lord of the Grun Rod", riferimento esplicito al Signore degli Anelli.
  • Nell'episodio 7 della seconda stagione, più precisamente lo scontro con il prestigiatore Myarick, Zorori si piega in maniera molto simile a Neo in Matrix, per evitare la Sfera Volante.
  • Nell'episodio 23 della terza stagione il Duca Bururu è affiancato da tre combattenti i cui abiti ricordano tanto le Charlie's Angels (ed in effetti si chiamano Bururu's Angels).
  • Gli episodi 48-51 della prima stagione, ambientati nell'oltretomba, sono ricchi di allusioni alla Divina Commedia:
    • Sulla porta dell'Inferno c'è scritto "Primo amore". Il riferimento è ai vv.5-6 del Canto III dell'Inferno:"Fecemi la divina podestate/la somma sapienza e 'l primo amore";
    • Una delle pene nell'Inferno è il fiume di sangue bollente, che richiama il Flegetonte;
    • L'incontro di Zorori con la madre in Paradiso rievoca l'incontro di Dante con Beatrice
  • Nell'episodio 6 della prima stagione, a Zorori e ai suoi compagni viene imposta un'interminabile serie di lavori, che in teoria sarebbero finalizzati all'addestramento di magia (in maniera simile a quanto accade in Karate Kid, solo che qui è un pretesto).
  • Nell'episodio 49 della seconda stagione si fa esplicito riferimento alla vicenda del Titanic (nel cartone ribattezzato Bypanic). Inoltre compare Leonardo DiCaprio in versione animalesca (nel cartone Bleo).
  • Nell'episodio 27 della terza stagione il detective Inutaku dichiara di essersi innamorato di Cindy Clawhyord quando lavorava come sua guardia del corpo. È esattamente quello che succede nel film La guardia del corpo con Whitney Houston.

Riferimenti ad altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Gli episodi in cui Zorori assume il ruolo del detective sono una parodia del manga Detective Conan di Gosho Aoyama:
    • Zorori assume il falso nome di Kogoro, come il padre di Ran Mouri;
    • Appaiono Conan Edogawa (nel cartone Conyan) e Ran Mouri (nel cartone Ranra) in versione animalesca.
    • Zorori fa una serie di supposizioni errate prima di scoprire il colpevole e viene spesso aiutato da Conyan, in maniera simile a come accade nell'opera originale.
  • Nell'episodio 20 della terza stagione Zorori incontra un personaggio molto simile a Gokò, protagonista del manga Monkey.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Per Playstation 2 è stato rilasciato Kaiketsu Zorori: Mezase! Itazura king, molto simile ad EyeToy Play, in quanto consentiva al giocatore di compiere alcune "birichinate" (i minigiochi) attraverso il sistema di rilevamento movimenti della telecamera.

Per Gameboy Advance è stato rilasciato un videogioco di tipo sportivo, Kaiketsu Zorori to Mahou no Yuuenchi: Ohimesama no Sukue!, in cui si dovevano affrontare diversi minigiochi di vario tipo, includendo anche le famose battute Oyaji gag.

Un gioco più complesso è stato quello per Nintendo DS: Kaiketsu Zorori: Kyoufu no takarabako, un'avventura grafica che richiedeva l'uso dello stilo e del microfono per muovere i personaggi e indagare sui vari oggetti.

Censura[modifica | modifica sorgente]

In Italia l'anime è stato pesantemente censurato per poter essere trasmesso in una fascia dedicata ai bambini (cioè, quella mattutina di Rai 2, all'interno del contenitore Cartoon Flakes), nonostante in Giappone sia considerato a metà tra lo Shonen e il Kodomo.

Come risultato, alcuni episodi come i tre della prima stagione dedicati al baseball non sono stati trasmessi, alcune scene sono state tagliate e i dialoghi variati (spicca per esempio la specificazione del corrispettivo in Euro ogni volta che si dà un prezzo in Yen).

I casi più evidenti di censura si hanno nell'episodio 27 della prima stagione, in cui la storia paurosa sul "leccasporco" (uno dei demoni della tradizione giapponese) è stata tagliata perché nella versione originale mostrava l'immagine di uno scheletro. Oppure, nell'episodio 38, viene rimossa una scena cruciale per la continuità dell'episodio in cui Zorori, travestito da donna e in abito nuziale, si guarda allo specchio trovandosi attraente e pensa che il suo destino sia di diventare egli stesso una sposa. La mancanza della scena non permette infatti di capire perché nelle successive egli sia impazzito e si creda effettivamente donna.

Sigle[modifica | modifica sorgente]

Sigle iniziali
  • Hassuru (ハッスル Hustle?) di Kōichi Yamadera
  • A Jya Paa (あじゃぱー?) di Kouichi Yamadera, Rikako Aikawa, e Motoko Kumai (episodi 1~50, seconda serie)
  • Zekkouchou! (ゼッコーチョー!?) di Kouichi Yamadera (episodi 51, seconda serie)
Sigle finali
  • Sora wa Ao (空は青 The Sky is Blue?) di Satō-san e Suzuki-kun (episodi 1~13)
  • Owari no Uta (おわりのうた Ending Song?) di Yukie 6 & Nobita Robert (episodi 14~31)
  • Akaneiro (あかねいろ Crimson?) di Satō-san e Suzuki-kun (episodi 32~46)
  • Gayōshi (画用紙 Drawing Paper?) di Sayuri Anzu (episodi 47~52)
  • Mama no Komoriuta (ママの子守唄 Mama's Lullaby?) di Sakiko Tamagawa (episodi 1~27, seconda serie)
  • Accha Koccha GO! (あっちゃこっちゃゴー!?) di Junko Iwao (episodi 28~50, seconda serie)
  • Ishi Noshi Kazoe Uta desu ka!! (イシノシかぞえうたでスカ!!?) di Rikako Aikawa e Motoko Kumai (episodi 51, seconda serie)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga