La smania addosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La smania addosso
Titolo originale La smania addosso
Paese di produzione Italia
Anno 1962
Durata 85 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Marcello Andrei
Sceneggiatura Marcello Andrei, Leonardo Sciascia
Produttore MEC Cinematografica
Distribuzione (Italia) Warner Bros (1962)
Fotografia Riccardo Pallottini
Montaggio Renato Cinquini
Musiche Carlo Rustichelli
Scenografia Saverio D'Eugenio
Costumi Giuliano Papi
Interpreti e personaggi

La smania addosso è un film del 1962, diretto dal regista Marcello Andrei. Commedia grottesca che ironizza sulla tradizione siciliana del matrimonio riparatore. Gli attori parlano un misto di siciliano ed italiano.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Prodotto dalla MEC Cinematografica di Achille Filo Della Torre e Aldo Calamarà, la pellicola venne realizzata negli stabilimenti della Titanus a Roma, per uscire nelle sale in prima il 20 febbraio 1962.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Due giovani siciliani, Totò (Gérard Blain) e Nicola Badalà (Nino Castelnuovo), in un piccolo paese, hanno violentato la loro amica Rosaria Trizzini (Annette Stroyberg).

I familiari e le istituzioni del paese, Carabinieri e Mafia compresi, esigono il matrimonio riparatore da parte di uno dei due giovani. Ma la storia di sviluppa su due direttrici opposte. Da una parte due importanti avvocati siciliani, Mazzarò (Vittorio Gassman) e D'Angelo (Gino Cervi), riescono a scagionare i loro assistiti nel processo: Totò perché è stato provocato, e Nicola perché impotente. Dall'altra parte il destino vuole che Totò si innamori della giovane violentata Rosaria, mentre Nicola si innamora della di lei amica Carmelina. I fatti smentiscono i grotteschi processi legali.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

AA.VV. La città del cinema,MONTEVAGO Napoleone editore Roma 1979.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema