Jordi Pujol i Soley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jordi Pujol i Soley

Jordi Pujol i Soley (Barcellona, 9 giugno 1930) è un politico spagnolo, presidente della Generalitat de Catalunya dal 1980 al 2003. Medico farmacologo. Arrestato nel 1960 perché contestatore del regime di Francisco Franco e condannato a sette anni di reclusione, fu rilasciato due anni e mezzo più tardi, venendo immediatamente confinato a Girona. Nel 1974 fondò il partito Convergenza Democratica di Catalogna, del quale fu il primo segretario. A capo della coalizione Convergenza e Unione, fu eletto presidente della Generalitat de Catalunya per la prima volta il 24 aprile 1980, per poi essere rieletto ininterrottamente nel 1984, 1988, 1992, 1995 e 1999. Si ritirò nel 2003, cedendo la leadership del partito ad Artur Mas.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze spagnole[modifica | modifica sorgente]

Medalla d'Or de la Generalitat de Catalunya - nastrino per uniforme ordinaria Medalla d'Or de la Generalitat de Catalunya
— 4 luglio 2007[1]

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Ufficiale onorario dell'Ordine nazionale del Quebec (Canada) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale onorario dell'Ordine nazionale del Quebec (Canada)
— 1996
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 26 maggio 1980[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito web della Generalitat: guardonats.
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente della Generalitat de Catalunya Successore Seal of the Generalitat of Catalonia.svg
Josep Tarradellas 1980 - 2003 Pasqual Maragall

Controllo di autorità VIAF: 68938023 LCCN: n79021839