John Hughes (regista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statuetta dell'Oscar Oscar alla memoria Irving G. Thalberg 2010

John Hughes Jr. (Lansing, 18 febbraio 1950New York, 6 agosto 2009) è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense, esponente della commedia americana per famiglie ed ispiratore del movimento Brat Pack.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel Michigan, si è diplomato nel 1968 alla Glenbrook North High School. Inizia la sua carriera come redattore di testi pubblicitari a Chicago. Debutta come sceneggiatore nel 1982 con la commedia Riunione di classe, in seguito cura le sceneggiature di diversi film National Lampoon. Nel 1984 debutta alla regia con la commedia adolescenziale Sixteen Candles - Un compleanno da ricordare, seguito da altre generazionali come Breakfast Club e La donna esplosiva.

In seguito scrive per film destinati a diventare dei classici della commedia anni ottanta statunitense, come Bella in rosa e Un meraviglioso batticuore. Ormai specializzatosi in commedie, dirige il compianto John Candy in Un biglietto in due (1987) e Io e zio Buck (1989), mentre nel 1990 è autore della sceneggiatura del successo planetario Mamma, ho perso l'aereo. Dopo il successo del film dirige il suo ultimo film La tenera canaglia del 1991, per poi ritirarsi a vita privata e lavorare esclusivamente come sceneggiatore. Nello stesso periodo fonda la casa di produzione Great Oaks, che avrà però vita breve, esistendo dal 1995 al 1998 e producendo soltanto due film, La carica dei 101 - Questa volta la magia è vera e Flubber - Un professore tra le nuvole.

Negli anni seguenti scrive i film Beethoven, Dennis la minaccia, La carica dei 101 - Questa volta la magia è vera, Flubber - Un professore tra le nuvole, Un amore a 5 stelle e molti altri.

Dopo una lunga pausa, iniziata nel 2003, nel 2008 torna a scrivere collaborando alla sceneggiatura di Drillbit Taylor - Bodyguard in saldo, rimasta la sua ultima.

A volte scriveva le sceneggiature sotto lo pseudonimo Edmond Dantès, come il protagonista de Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas. Ha due figli James Hughes, sceneggiatore, e John Hughes III, musicista, avuti dalla moglie Nancy Ludwig Hughes sposata nel 1970.

Il regista è morto all'età di 59 anni il 6 agosto 2009 per un attacco cardiaco che lo ha colpito mentre si trovava a New York in visita a parenti ed amici.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Regista[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 47935658 LCCN: no91013510