Henry Herbert, IV conte di Carnarvon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coronet of a British Earl.svg
Henry Herbert, IV conte di Carnarvon
Henry Hervert, IV conte di Carnarvon, in una fotografia d'epoca
Henry Hervert, IV conte di Carnarvon, in una fotografia d'epoca
Conte di Carnarvon

Earl of Carnarvon coa (Porchester coronet).png

In carica 1849 –
29 giugno 1890
Predecessore Henry Herbert, III conte di Carnarvon
Successore George Herbert, V conte di Carnarvon
Trattamento Right Honourable
Nascita Grosvenor Square, Londra, 24 giugno 1831
Morte Portman Square, Londra, 29 giugno 1890
Dinastia Herbert
Padre Henry Herbert, III conte di Carnarvon
Madre Henrietta Anna Howard-Molyneux-Howard
Consorte Evelyn Stanhope
Elizabeth Catherine Howard
Religione anglicanesimo

Lord Henry Herbert, IV conte di Carnarvon (Londra, 24 giugno 1831Londra, 29 giugno 1890), è stato un politico britannico appartenente al partito Conservatore. Fu padre del celebre egittologo George Herbert, V conte di Carnarvon, finanziatore della spedizione di Howard Carter che portò alla luce la tomba di Tutankamon.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I primi anni[modifica | modifica sorgente]

Henry Herbert nacque a Grosvenor Square, Londra, figlio primogenito di Henry Herbert, III conte di Carnarvon, e di sua moglie Henrietta Anna, figlia di lord Henry Howard-Molyneux-Howard. Suo fratello minore era Auberon Herbert. Egli venne educato al college di Eton per poi passare al Christ Church di Oxford. Nel 1849 succedette al padre nella contea di Carnarvon. Il suo soprannome era "Twitters",[1].

La carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Carnarvon prestò servizio sotto Lord Derby come Sottosegretario di Stato per le Colonie dal 1858 al 1859. Nel 1866 venne nominato dalla regina quale suo consigliere privato e venne nel contempo nominato Segretario di Stato per le Colonie da lord Derby. Nel 1867 egli introdusse il British North America Act, che conferì un governo autonomo al Canada ed effettivamente diede il via alla confederazione. In quello stesso anno, però, si dimise in protesta la Reform Bill di Benjamin Disraeli, assieme a Lord Cranborne ed a Jonathan Peel.

Ripresi i suoi incarichi politici di segretario per le colonie nel 1874, egli propose una serie di legislazioni conosciute col nome di "carnarvon terms", indirizzate in particolar modo a risolvere i contrasti tra la British Columbia ed il Canada sulla costruzione della ferrovia transcontinentale e sul ponte ferroviario dell'isola di Vancouver, alla quale era stata promesso un collegamento ferroviario con la terraferma in cambio della sua entrata a far parte della confederazione britannica nordamericana.

Nel 1874 egli tentò imporre la formazione di una confederazione di stati in Sudafrica così come era stato fatto in Canada, ma i tempi non erano ancora maturi ed egli si preoccupò soprattutto di portare avanti il concetto di imperialismo. Nel 1878 si dimise nuovamente in opposizione alla politica di Distraeli sulla questione orientale; ritornato al potere nel 1885 egli divenne Lord Luogotenente d'Irlanda pur rimanendo in carica per un breve periodo. Tale incarico seppur breve fu intenso e ricordato soprattutto per un memorabile conflitto personale con Charles Stewart Parnell che lo portò a una nuova, prematura ma definitiva dimissione dai propri incarichi.

Altri incarichi pubblici[modifica | modifica sorgente]

Carnarvon mantenne anche l'incarico onorario di Lord Luogotenente dell'Hampshire dal 1887 al 1890 e di Deputato Luogotenente del Nottinghamshire. In questi incarichi egli si distinse per essere un uomo di vasta cultura e fu presidente e membro della Society of Antiquaries nonché membro della Royal Society oltre che a ricoprire l'incarico di High Steward dell'Università di Oxford. Egli fu anche massone, iniziato alla Keystone Lodge di Westminster.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Sposò, il 5 settembre 1861 all'Abbazia di Westminster, lady Evelyn, figlia di George Stanhope, VI conte di Chesterfield. Ebbero quattro figli:

  • Lady Winifred Herbert (2 luglio 1864-28 settembre 1933), sposò Herbert Gardne, I barone di Walden, ebbero quattro figli;
  • George Herbert, V conte di Carnarvon (26 giugno 1866-23 aprile 1923);
  • Lady Margaret Herbert (18 settembre 1870-13 settembre 1958), sposò Sir George Herbert Duckworth, non ebbero figli;
  • Lady Victoria Herbert (31 dicembre 1874-15 novembre 1957).

Dopo la morte della prima moglie nel 1875, Henry Herbert si risposò con una sua cugina di secondo grado, Elizabeth Catherine, figlia di Henry Howard, nel 1878. Ebbero due figli:

  • Aubrey Nigel Henry Molyneux Herbert (3 aprile 1880-26 settembre 1923), sposò Mary Gertrude Vesey, ebbero quattro figli;
  • Mervyn Robert Howard Molyneux Herbert (2 dicembre 1882-26 maggio 1929), sposò Mary Elizabeth Willard, ebbero tre figli.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì nel giugno 1889, a 59 anni, a Portman Square, Londra. Sua moglie gli sopravvisse quaranta anni e morì nel febbraio 1929, all'età di 72 anni.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John Charmley (1999) Splendid Isolation? Britain and the Balance of Power 1874-1914

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Roberts, Andrew. Salisbury: Victorian Titan. London: Orion Books, 2000 [c1999].
Predecessore Sottosegretario di Stato per le Colonie Successore Flag of the United Kingdom.svg
Chichester Fortescue 1858 - 1859 Chichester Fortescue
Predecessore Segretario di Stato per le Colonie Successore Flag of the United Kingdom.svg
Edward Cardwell 1866 - 1867 John Spencer, V conte Spencer I
John Wodehouse, I conte di Kimberley 1874 - 1878 Michael Hicks Beach, baronetto II
Predecessore Lord Luogotenente d'Irlanda Successore Flag of the United Kingdom.svg
John Spencer, V conte Spencer 1885 - 1886 John Hamilton-Gordon, conte di Aberdeen
Predecessore Lord Luogotenente dell'Hampshire Successore United-Kingdom-Lord-Lieutenant.svg
John Paulet, XIV marchese di Winchester 1887 - 1890 Thomas Baring, I conte di Northbrook
Predecessore Conte di Carnarvon Successore Union flag 1606 (Kings Colors).svg
Henry Herbert, III conte di Carnarvon 1849 - 1890 George Herbert, V conte di Carnarvon

Controllo di autorità VIAF: 22982916 LCCN: n85240972