Giovanni da Kęty

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Giovanni Canzio
Jan Kanty.jpg

Sacerdote e teologo

Nascita 1397
Morte 24 dicembre 1473
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 1676
Canonizzazione 1767
Ricorrenza 23 dicembre
Patrono di Polonia, Lituania

Giovanni Canzio, ovvero di Kęty (Kęty, 1397Cracovia, 24 dicembre 1473), fu un sacerdote e teologo polacco, proclamato santo da papa Clemente XIII nel 1767.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Professore di teologia a Cracovia, lasciò l'insegnamento per qualche anno e si dedicò al servizio pastorale presso la parrocchia di Olkusz, distinguendosi per spirito di preghiera e di penitenza e per la sua carità verso i poveri.

Nel 1440 abbandonò il ministero parrocchiale per riprendere la docenza (contribuì all'educazione del principe Casimiro). Morì durante la Messa della vigilia di Natale del 1473.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Il 28 marzo 1676 papa Clemente X confermò il suo culto e il 16 luglio 1767 venne canonizzato da papa Clemente XIII. Clemente XII lo dichiarò patrono di Polonia e Lituania.

Memoria liturgica il 23 dicembre.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 2442083