Giordano di Sassonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beato Giordano di Sassonia
Giordano di Sassonia
Giordano di Sassonia
Nascita 1190
Morte 1237
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 1826
Ricorrenza 13 febbraio

Beato Giordano di Sassonia, dei conti di Oberstein (Paderborn, 1190Palestina, 13 febbraio 1237), è stato un religioso tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1219 entrò all'Università di Parigi per studiare teologia, là incontrò san Domenico. Poco dopo conseguì il diploma in teologia e fu ordinato suddiacono.

Nel 1220 conobbe Reginaldo d'Orléans, che era appena giunto là da Bologna, con l'incarico di priore del convento domenicano di Saint Jacques, le sue infiammate predicazioni ebbero su Giordano una forte influenza spirituale, tanto che il mercoledì delle Ceneri pronunciò i voti e prese l'abito domenicano. Due mesi dopo, san Domenico riunì a Bologna il primo capitolo generale dell'Ordine domenicano, Giordano venne invitato a parteciparvi, poi rientrò a Parigi dove insegnò teologia per qualche tempo.

Nel 1222, a soli 32 anni, divenne il primo successore di San Domenico alla guida dell'Ordine, in qualità di maestro generale, e aiutò Diana degli Andalò a fondare il monastero di sant'Agnese a Bologna.

Durante il suo magistero tanto si accrebbe il numero dei novizi e nacquero più di 300 nuovi conventi in tutta Europa, perciò oggi viene considerato il patrono delle vocazioni domenicane.

Giordano fu autore del Libellus de principiis Ordinis Praedicatorum, un testo in cui si trova la prima biografia di San Domenico e la storia degli anni iniziali dell'ordine.

Nel 1237, di ritorno dalla Palestina, dove aveva visitato i conventi domenicani della Terra Santa, Giordano morì nel naufragio della nave che lo avrebbe dovuto condurre a Napoli. Il suo corpo, recuperato in mare, venne sepolto nella chiesa domenicana di Akko, nel nord dell'odierno stato di Israele.

Nel 1826 fu beatificato da papa Leone XII; il suo nome si festeggia il 13 febbraio.

Predecessore Maestro Generale dell'ordine dei predicatori Successore Cr.domenicana.JPG
Domenico di Guzmán 1222-1237 Raimondo di Peñafort

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giordano di Sassonia in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it. Controllo di autorità VIAF: 104530364 LCCN: n85818343